Francesco Principe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francesco Principe
Francesco Principe.jpg

Presidente della Regione Calabria
Durata mandato 1985 - 1987
Predecessore Bruno Dominijanni
Successore Rosario Olivo

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature III, IV, V, VI, VII, VIII
Gruppo
parlamentare
PSI
Circoscrizione Calabria
Collegio Catanzaro-Cosenza
Incarichi parlamentari
Presidente della

COMMISSIONE PARLAMENTARE PER LA RISTRUTTURAZIONE E RICONVERSIONE INDUSTRIALE E PER I PROGRAMMI DELLE PARTECIPAZIONI STATALI ,Presidente della

COMMISSIONE PARLAMENTARE PER L'ESERCIZIO DEI POTERI DI CONTROLLO SULLA PROGRAMMAZIONE E SULL'ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI ORDINARI E STRAORDINARI NEL MEZZOGIORNO, Vicepresidente della

XI COMMISSIONE (AGRICOLTURA E FORESTE), Vicepresidente della

COMMISSIONE SPECIALE PER L'ESAME DEL DISEGNO DI LEGGE N. 2017 " DISCIPLINA DEGLI INTERVENTI PER LO SVILUPPO DEL MEZZOGIORNO ", Componente della

COMMISSIONE SPECIALE PER L'ESAME DELLE PROPOSTE DI LEGGE NN.82 E 945 E DELLA PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE N. 1797, CONCERNENTI LE ABITAZIONI DELLA GENTE RURALE, Componente della

COMMISSIONE PARLAMENTARE PER IL PARERE SULLE NORME DI CUI AGLI ARTICOLI 31 E 32 DELLA LEGGE 2 GIUGNO 1961, N. 454, CONCERNENTE IL PIANO QUINQUENNALE PER LO SVILUPPO DELL'AGRICOLTURA

Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Socialista Italiano
Titolo di studio Laurea in scienze agrarie
Professione agronomo

Francesco Principe, detto Cecchino (Rende, 24 maggio 1918Cosenza, 5 novembre 2008), è stato un politico italiano.

Era il padre di Sandro Principe, ex deputato e sottosegretario, anch'egli sindaco di Rende

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Scienze agrarie, partecipò alla sua prima campagna elettorale per l'Assemblea costituente nel 1946, accanto all'allora candidato del Partito Socialista Italiano, Pietro Mancini (Cosenza, 8 luglio 1876 – 19 febbraio 1968) politico, avvocato e docente universitario italiano.

L'attività politiche amministrativa venne svolta all'interno della a città di Rende. Francesco Principe ne diventa sindaco dal 1952 al 1980.

Nel 1958 si candida per la prima volta al Parlamento e nel 1963 diventa vicepresidente del gruppo parlamentare socialista alla Camera dei deputati. Diversi gli incarichi di governo: nel 1966 è sottosegretario all'Agricoltura e nel 1968, rieletto deputato per la terza volta, viene nominato sottosegretario alle Partecipazioni Statali.

Nel governo guidato da Emilio Colombo (1970) viene nominato sottosegretariato unico alle Partecipazioni Statali.

Nel 1985 ha un ruolo di primo piano alla guida della Regione Calabria, di cui diventa Presidente, fino al 1987.

Dal 1999 svolge il ruolo di Presidente del Consiglio provinciale di Cosenza per due legislature, fino alla sua morte, all'età di 90 anni, il 5 novembre 2008[1].

È stato nominato cittadino "ad honorem" della cittadina di Amendolara.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]