Rosario Olivo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rosario Olivo
Rosario Olivo.jpg

Sindaco di Catanzaro
Durata mandato 12 giugno 2006 –
16 maggio 2011
Predecessore Sergio Abramo
Successore Michele Traversa

Sottosegretario di Stato del Ministero del lavoro e della previdenza sociale
Durata mandato 22 dicembre 1999 –
25 aprile 2000
Presidente Massimo D'Alema
Predecessore Luigi Viviani
Successore Ornella Piloni

Presidente della Regione Calabria
Durata mandato 30 dicembre 1987 –
16 giugno 1991
Predecessore Francesco Principe
Successore Guido Rhodio

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XI, XII, XIII
Gruppo
parlamentare
Partito Socialista Italiano (XI)
Progressisti (XII)
Democratici di Sinistra-L'Ulivo (XIII)
Coalizione Alleanza dei Progressisti (XII)
L'Ulivo (XIII)
Circoscrizione Calabria
Collegio Catanzaro (XI), 9-Isola di Capo Rizzuto (XII e XIII)
Incarichi parlamentari
  • Componente della III Commissione permanente Esteri
  • Componente supplente della Delegazione parlamentare italiana all'Assemblea della Unione Europea Occidentale
  • Componente supplente della Delegazione parlamentare italiana all'Assemblea del Consiglio d'Europa
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico PSI poi PdS poi DS poi PD
Professione giornalista pubblicista

Rosario Olivo (Catanzaro, 18 aprile 1940) è un politico italiano, ex sindaco della città di Catanzaro.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Perito industriale, dopo un breve periodo di insegnamento è stato giornalista pubblicista (ha diretto il periodico Nuova Presenza e pubblicato i volumi “Volare Alto”, “Calabria difficile” e “Lotta alla Mafia”).

Iscritto al Partito Socialista Italiano, negli anni sessanta e settanta ne è stato dirigente politico a livello provinciale, regionale e nazionale.

Dal 1980 al 1991 è stato amministratore regionale in qualità di assessore alla Pubblica Istruzione, Cultura, Beni Culturali, Servizi Sociali e Formazione professionale e, quindi, presidente della Regione Calabria (1987 - 1991).

Deputato socialista nel Parlamento italiano nell'XI Legislatura, è rieletto come socialista nella XII Legislatura per il gruppo dei Progressisti ed ancora nella XIII Legislatura per i Democratici di Sinistra in rappresentanza della componente laburista guidata da Valdo Spini.

Dal 1999 al 2000 è stato sottosegretario al Ministero del lavoro e della previdenza sociale nel secondo Governo D'Alema.

Viene eletto sindaco di Catanzaro al ballottaggio del giugno del 2006, con il 50,8% dei voti. Aderisce al Partito Democratico.

È membro della Chiesa Evangelica Valdese.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN243828304 · ISNI (EN0000 0004 1963 2200 · SBN IT\ICCU\CFIV\111098