Francesco Maria Brancaccio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Maria Brancaccio
cardinale di Santa Romana Chiesa
Cardinalbishop.svg
 
Incarichi ricopertiCardinale protopresbitero
 
Nato15 aprile 1592 a Canneto
Ordinato presbitero21 settembre 1619
Nominato vescovo9 agosto 1627 da papa Urbano VIII
Consacrato vescovo8 settembre 1627 dal cardinale Cosimo de Torres
Creato cardinale28 novembre 1633 da papa Urbano VIII
Deceduto9 gennaio 1675 a Roma
 

Francesco Maria Brancaccio (Canneto, 15 aprile 1592Roma, 9 gennaio 1675) è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sepoltora del cardinale

Nacque a Canneto, presso Bari, il 15 aprile 1592, appartenente alla nobile famiglia napoletana dei Brancaccio, figlio del Barone Muzio II Brancaccio, viceré di Puglia, e di una Zenobia di Costanza.

Papa Urbano VIII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 28 novembre 1633.

Morì il 9 gennaio 1675 all'età di 82 anni.

Nel 1642 gli fu dedicata la raccolta di musiche didattiche Solfeggiamenti et ricercari a due voci (Lodovico Grignani, Roma 1642) di Giovanni Gentile. Nel frontespizio della medesima raccolta è citato come «CARD. FRANCESCO MARIA / BRANCACCIO. / VESCOVO DI VITERBO». In appendice, si trova il canone a due voci «Cavato dalle lettere vocali del nome, e cognome / DELL'EMINENTISSIMO E REVERENDISSIMO / CARDINALE BRANCACCIO».

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN51853031 · ISNI (EN0000 0000 7244 2909 · GND (DE129344834 · BNF (FRcb13541526k (data)