Luigi Pappacoda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luigi Pappacoda
vescovo della Chiesa cattolica
Stemma vescovile Luigi Pappacoda.svg
Incarichi ricoperti Vescovo di Capaccio
Vescovo di Lecce
Nato 20 settembre 1595 a Pisciotta
Consacrato vescovo 1635
Deceduto 17 dicembre 1670 a Lecce

Luigi Pappacoda (Pisciotta, 20 settembre 1595Lecce, 17 dicembre 1670) è stato un vescovo cattolico italiano.

Primogenito di Cesare e di Aurelia della Marra, signori di Pisciotta, fu eletto vescovo di Capaccio il 12 febbraio 1635 e ne rimase vescovo fino al 30 maggio 1639, quando fu chiamato a reggere la diocesi di Lecce, di cui rimase vescovo fino alla morte, avvenuta il 17 dicembre 1670.

Tenne due sinodi diocesani nella città di Lecce il 2 giugno 1647 e il 20 maggio 1663.

Il 13 luglio 1658, dietro una supplica la Congregazione dei Riti approvò l'elezione dei santi Oronzo, Fortunato e Giusto a patroni di Lecce, restaurandone così il culto.

Il 1º gennaio 1659 pose la prima pietra per la costruzione della nuova cattedrale e commissionò numerose opere all'architetto e scultore Giuseppe Zimbalo: oltre al duomo e al suo campanile, il palazzo dell'episcopio. Commissionò alcuni edifici religiosi anche in altri centri urbani che facevano parte della sua diocesi.

È sepolto nel duomo di Lecce, nel sepolcro presso l'altare di S. Oronzo.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie