Episodi di Arrow (quinta stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Arrow (serie televisiva).

La quinta stagione della serie televisiva Arrow viene trasmessa in prima visione assoluta negli Stati Uniti d'America da The CW a partire dal 5 ottobre 2016.

Questa stagione segnerà la fine dei flashbacks, ovvero il racconto dei cinque anni in cui Oliver Queen era scomparso, con l'ultimo capitolo ambientato in Russia.

Gli antagonisti principali della stagione sono nel presente Tobias Church, Adrian Chase/Prometheus, Vigilante, Black Siren, Talia al Ghul e Evelyn Sharp e nel passato Konstantin Kovar e Ishmael Gregor. Echo Kellum e Josh Segarra entrano nel cast principale della serie, mentre Katie Cassidy, Susanna Thompson e John Barrowman riappaiono come guest star.

In questa stagione si avrà la formazione di un nuovo Team Arrow, con l'ingresso nel cast di nuovi attori come Rick Gonzalez (Wild Dog), Joe Dinicol (Ragman) e Juliana Harkavy (Dinah Drake). Altri nuovi membri del cast sono Tyler Ritter e Carly Pope.

In Italia, la stagione va in onda dal 3 gennaio 2017 su Italia 1.[1]

L'episodio 8 di questa stagione sarà il centesimo della serie e sarà anche la terza parte del mega-crossover in quattro parti con Supergirl, The Flash e Legends of Tomorrow. L'episodio prenderà il titolo di "Invasione!".

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV in Italia
1 Legacy Retaggio 5 ottobre 2016 3 gennaio 2017[1]
2 The Recruits Le reclute 12 ottobre 2016 10 gennaio 2017
3 A Matter Of Trust Una questione di fiducia 19 ottobre 2016 17 gennaio 2017
4 Penance Penitenza 26 ottobre 2016 24 gennaio 2017
5 Human Target Bersaglio umano 2 novembre 2016 31 gennaio 2017
6 So It Begins Così si comincia 9 novembre 2016 7 febbraio 2017
7 Vigilante Vigilante 16 novembre 2016 14 febbraio 2017
8 Invasion! Invasione! 30 novembre 2016 21 febbraio 2017
9 What We Leave Behind La trappola 7 dicembre 2016 28 febbraio 2017
10 Who are you? Black Siren 25 gennaio 2017 7 marzo 2017
11 Second Chances Una seconda occasione 1º febbraio 2017 25 marzo 2017
12 Bratva Bratva 8 febbraio 2017 1º aprile 2017
13 Spectre of the Gun Lo spettro di una pistola 15 febbraio 2017 8 aprile 2017
14 The Sin-Eater Il mangia peccati 22 febbraio 2017 15 aprile 2017
15 Fighting Fire with Fire Combattere il fuoco col fuoco 1º marzo 2017 22 aprile 2017
16 Checkmate Scacco matto 15 marzo 2017 29 aprile 2017
17 Kapiushon Kapiushon 22 marzo 2017 6 maggio 2017
18 Disbanded Scioglimento 29 marzo 2017 13 maggio 2017
19 Dangerous Liaisons Relazioni pericolose 26 aprile 2017 20 maggio 2017
20 Underneath Nel bunker 3 maggio 2017 27 maggio 2017[2]
21 Honor Thy Fathers Onora i tuoi padri 10 maggio 2017 3 giugno 2017
22 Missing Scomparso 17 maggio 2017 10 giugno 2017
23 Lian Yu Lian Yu 24 maggio 2017 17 giugno 2017

Retaggio[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Green Arrow affronta Lonnie Machin il quale cerca di far saltare in aria una bomba, anche il vigilante Wild Dog prende parte alla lotta, ma l'arcere non accetta il suo aiuto e lo ferisce con una freccia alla gamba. Felicity, grazie a una delle frecce di Oliver, disattiva la bomba mentre Oliver cattura Lonnie. Ora che è il sindaco, Oliver si fa aiutare da Thea per i suoi impegni politici, Felicity prova a convincere il suo ex ad arruolare Wild Dog nella squadra specialmente perché Oliver non sarà capace di adempiere al suo ruolo di vigilante ora che è sindaco, ma lui non vuole prendere in considerazione la cosa perché spera ancora che Diggle e Thea riprendano i loro ruoli di vigilanti. Quentin è tornato a Star City, lui e Donna si sono lasciati, ed è ricaduto nel vizio dell'alcolismo non avendo mai superato completamente la morte di Laurel, comunque prende parte alla cerimonia dove Oliver, in memoria di Black Canary, erige una statua ma viene rapito dagli uomini di Tobias Church, il capo di una potente gang, insieme ad altre personalità politiche della città. Ciò che vuole Church è usarli come ostaggi per attirare Green Arrow, perché a suo dire l'unico modo per diventare il "capo" della città e quello di uccidere l'eroe di Star City. Con dei flashback si scoprono altri dettagli sul passato di Oliver, risalenti a cinque anni prima a Krasnoyarsk in Russia, Oliver per onorare la memoria di Taiana va lì allo scopo di uccidere Konstantin Kovar, l'uomo che distrusse il suo villaggio, il ragazzo combatte in un club di lotte clandestine uccidendo il suo avversario, che però era protetto dalla Bratva, quindi un mafioso russo cerca di uccidere Oliver per rappresaglia dopo averlo legato a una sedia, ma all'ultimo momento viene salvato dal suo vecchio amico Anatoly, che protegge Oliver forte della sua posizione nella Bratva. Oliver è molto felice di rivederlo, Anatoly gli spezza i pollici aiutandolo a liberarsi dalle corde, Oliver gli spiega che desidera uccidere Kovar, che a quanto pare Anatoly conosce molto bene, affermando che è un uomo talmente pericoloso che se Oliver proverà a sfidarlo finirà male, al punto che forse avrebbe fatto meglio a lasciarlo morire per mano dei suoi uomini qualche istante prima. Anatoly ha capito che Oliver non vuole tornare a casa sua e che uccidere Kovar in memoria di Taiana è solo una scusa per rimandare la cosa consigliandogli di andare avanti con la sua vita, ma Oliver è intenzionato ad andare fino in fondo, quindi Anatoly decide di aiutarlo, ma prima dovrà entrare a far parte della Bratva, quindi lo costringe a combattere contro i suoi uomini per metterlo alla prova. Tornando agli eventi presenti uno dei poliziotti corrotti che lavora per Church picchia Oliver il quale lo minaccia pesantemente intimandogli di non mettergli più le mani addosso, ma lui ignora l'avvertimento e gli tira un pugno, che Oliver riesce a schivare, infine uccide il poliziotto spezzandogli l'osso del collo, davanti a Thea, che aveva deciso di tornare a essere una vigilante per salvare il fratello, ma dopo averlo visto uccidere quel poliziotto a sangue freddo, ritorna sui suoi passi decidendo di lasciare per sempre il lavoro di vigilante perché non vuole tornare a essere un'assassina; Oliver le dice che essere un giustiziere significa dover mettere da parte la propria moralità, aggiungendo che se avesse ucciso Damien Darhk quando ne ha avuto la possibilità, Laurel ora sarebbe viva, ma Thea è ferventemente convita che uccidere è sbagliato. Nonostante il parere contrario di Oliver, Felicity incarica Curtis di andare a cercare Wild Dog, ma viene picchiato da dei teppisti. Quentin decide di rimettersi in sesto aiutando Oliver a salvare i politici che Church tiene ancora in ostaggio, quindi lo affianca a un gruppo di poliziotti onesti, capitanati dal tenente Conahan. La loro operazione va a gonfie vele e salvano gli ostaggi, ma Church fugge in elicottero, inutili sono stati i tentativi di Oliver di catturarlo. Oliver dà ragione a Felicity e decide di arruolare dei nuovi vigilanti, a cominciare da Wild Dog il cui nome, stando alle ricerche fatte da Felicity, è Rene Ramirez; Curtis, dopo il pestaggio subito, chiede a Oliver di essere addestrato. Oliver inoltre intende reclutare una nuova Black Canary perché è questo che aveva promesso a Laurel prima che lei morisse, cioè lasciare che qualcun altro ricevesse la sua eredità di Black Canary in questo modo una parte di lei sarebbe sempre rimasta accanto a Oliver. Church chiama a raduno tutti i signori del crimine di Star City convincendoli (anche con le cattive) a passare dalla sua parte. Oliver parla con Diggle in video-chat ammettendo che all'inizio era restio a creare una nuova squadra perché aveva paura dei cambiamenti, inoltre ammette di non essere più certo di riconquistare Felicity, la quale tra l'altro ha un nuovo fidanzato. A fine episodio il tenente Conahan, appena uscito dal dipartimento, nel cuore della notte, viene ferito da un uomo che ha un costume simile a quello di Green Arrow, lui prova a difendersi ma il misterioso aggressore lo uccide con uno shuriken.

Le reclute[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Oliver trova Wild Dog e gli propone di entrare a far parte del suo team, insieme a Curtis e anche alla nuova Black Canary, ovvero Evelyn Sharp, ma a eccezione di Curtis, gli altri non devono sapere la vera identità di Green Arrow, dunque li addestra indossando maschera e cappuccio. I tre devono stare dietro a una linea e quando la oltrepasseranno dovranno raggiungere una campana e farla suonare, ma Oliver si contrappone e li affronta battendoli facilmente. Oliver vorrebbe creare una clinica gratuita e chiede fondi all'AmerTek, ma il vicepresidente viene aggredito di notte e portato in ospedale da un uomo con poteri speciali, avvolto da un mantello, dal quale fa fuoriuscire degli stracci con cui avvolge le sue vittime. Intanto Diggle e la sua unità vanno in un accampamento di terroristi per prelevare delle armi nucleari, ma vengono traditi dagli altri soldati. Temendo che il misterioso aggressore, a cui viene dato il nome di "Ragman", possa aggredire anche l'amministratrice delegata dell'AmerTek all'inaugurazione della clinica, Oliver ordina alla squadra di prendere parte all'evento come volontari, anche Quentin su richiesta di Thea partecipa alla missione, ma Thea non vedendolo in forma, capisce che ha ripreso a bere. Ragman, come previsto, giunge sul posto, ma Rene disobbedisce agli ordini e aggredisce Ragman, il quale scappa. Oliver si arrabbia con le sue reclute, rimproverando anche il modo in cui non sono riusciti a superare la prova della campana, lo scopo di quella prova era quello di affrontare il loro mentore come una squadra. Rene e Evelyn decidono di abbandonare il team, mentre Curtis rimprovera aspramente Oliver, perché lui non rispetta nessuno, nemmeno Thea e Diggle, ragione per cui a suo dire hanno abbandonato la squadra, affermando che lui rovina la gente e che se non è riuscito a insegnare ai suoi allievi il valore del lavoro di squadra è perché, lui per primo, non sa fidarsi di nessuno. Con i flashback del periodo passato in Russia, Oliver e gli altri pretendenti che vogliono entrare nella bratva affrontano la prova della campana ma senza buoni risultati, è proprio Oliver poi a suggerire di lavorare in squadra, quindi gli altri tengono i mafiosi russi occupati facendo da diversivo, mentre Oliver suona la campana superando la prova, ma ciò che Oliver ignorava era che gli altri sarebbero morti, infatti è stato Oliver a suonare la campana nonostante il contributo degli altri, quindi vengono uccisi. Anatoly si congratula con Oliver, anche se lui è arrabbiato dato che quella gente non meritava di morire, Anatoly gli fa notare che è stata una sua idea sfruttarli per superare la prova, anche se Oliver afferma che se avesse saputo che li avrebbero uccisi non si sarebbe prestato a queste condizioni; Anatoly gli spiega che l'unico di cui può fidarsi è se stesso. Tornando agli eventi presenti, Oliver racconta a Felicity del periodo passato in Russia e che è stato lì che ha imparato a non fidarsi di nessuno, ma lei è dell'opinione che ha sbagliato a non rivelare a Rene e a Evelyn la sua identità perché Green Arrow non può essere un leader data la sua rabbia, ma Oliver Queen invece sì. Thea sorprende l'amministratrice delegata dell'AmerTek a parlare con Tobias Church al quale vuole vendere delle armi, riferendolo a Oliver, poi Felicity fa una ricerca e scopre che una succursale dell'AmerTek costruì i missili che Damien Darhk usò per il progetto Genesis e che dopo ciò la società si fece una brutta nomea rischiando la bancarotta, evidentemente hanno venduto le armi a Church per guadagnare soldi e non finire sul lastrico. Oliver va al luogo della transazione per la vendita delle armi, e affronta Church e i suoi uomini, arriva pure Ragman che cerca di uccidere l'amministratrice dell'AmerTek, ma desiste dal farlo per aiutare Oliver che stava per avere la peggio contro Church, il quale scappa. Ragman, il cui nome è Rory Reagan, confessa a Oliver di essere un sopravvissuto di Havenrock, l'unico centro abitato colpito dalle armi nucleari di Genesis, si salvò grazie a suo padre che lo avvolse con degli stracci di un tessuto antico, con dei poteri, lui infatti voleva vendicarsi uccidendo l'amministratrice dell'AmerTek, ma Oliver, impressionato dal fatto che ha rinunciato alla vendetta per salvarlo, gli propone di entrare nel suo team. Thea capendo che l'unico modo per tenere Quentin sobrio è quello di dargli uno scopo, gli offre il seggio di vicesindaco. Oliver fa convocare nuovamente Curtis, Evelyn e Rene scusandosi con loro, rivelando anche la sua identità, riconquistando la loro stima. Diggle, dopo la morte dei suoi uomini, viene catturato dal suo superiore, Walker, che fin da subito voleva rubare la tecnologia nucleare e rivenderla per arricchirsi ritenendo che non vale più la pena proteggere il mondo viste le nuove minacce come la magia di Damien Darhk e i metaumani di Central City, inoltre ha preparato un documento dove Diggle attesta la sua colpevolezza scaricando a lui la colpa. Durante la notte il misterioso killer che aveva ucciso Conahan uccide le guardie del corpo di Church e aggredisce quest'ultimo intimandogli di lasciar in pace Green Arrow perché sarà lui a occuparsene, inoltre gli rivela il suo nome: "Prometheus".

Una questione di fiducia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Green Arrow indaga su una nuova droga chiamata Stardust che circola per le strade: a produrla è un signore del crimine di nome Derek Sampson, il quale vuole opporsi a Church e prendere lui il controllo della città. Curtis, Rory, Evelyn e Rene si offrono volontari per aiutare il loro mentore sul campo, ma lui preferisce aspettare dato che non li ritiene ancora pronti. Rene gli suggerisce di indagare insieme a lui visto che conosce bene i luoghi di ritrovo degli spacciatori, ma Oliver non accetta il suo aiuto; quindi Rene, insieme a Evelyn, va nel covo di Sampson e dopo una lotta lo uccide buttandolo in una vasca piena di Stardust. Dopo la morte di Sampson, il procuratore Adrian Chase va nell'ufficio di Oliver e si arrabbia con lui visto che non ha controllo su questa città, dato il modo discutibile in cui Sampson è morto, invece che perseguirlo con la legge; Oliver però non sapeva nulla della cosa, quindi si arrabbia con Rene facendogli capire che ha sbagliato perché la procura stava costruendo un caso su Sampson per risalire ai suoi complici e ai nascondigli dove era immagazzinata la Stardust, ma adesso l'operazione è andata in fumo. Felicity però fa notare a Oliver che è stata anche colpa sua perché avrebbe dovuto accettare l'aiuto di Rene quando glielo aveva offerto, avendo capito che la ragione per cui non se la sente ancora di mandare gli altri in campo è perché non si fida di loro. Curtis suggerisce a Felicity di essere sincera con Rory e dirgli la verità, ovvero che è stata lei a dirottare il missile di Damien Darhk su Havenrock, il cui vero bersaglio era Monument Point. Thea ha dei problemi con la giornalista televisiva Susan Williams, la quale in diretta TV ridicolizza la decisione di Oliver di scegliere Quentin come vicesindaco dati i suoi problemi di alcolismo: in realtà Oliver non sapeva che Thea gli aveva offerto quel seggio, quindi Thea cerca di risolvere il problema andando da Susan spiegandole che è stata lei ad assumere Quentin e non suo fratello, ma Susan ne approfitta per screditare ancora di più Oliver facendolo apparire come un incompetente che non sa tenere a bada i membri del suo staff. Sampson, nell'obitorio, torna in vita e fugge: tutti sono increduli arrivando a pensare che lui sia un metaumano, ma Felicity spiega che Sampson non è diventato propriamente un superumano, ma che la Stardust che il corpo ha assorbito ha simulato una falsa morte, inoltre la droga in qualche modo lo ha reso immune al dolore. Sampson convince i signori del crimine che erano passati dalla parte di Church a seguirlo, poi ruba alla Allman Industrial un processore molecolare, infatti vuole replicare la stessa procedura che ha trasformato lui per i suoi uomini. Oliver si scusa con Rene per non averlo ascoltato, poi raduna la squadra per attaccare il deposito di Sampson. Con i flashback del periodo passato in Russia, Anatoly informa Oliver che per entrare nella Bratva deve affrontare tre prove, la prima era quella della campana che ormai ha già superato; Oliver però non se la sente di continuare visto il modo in cui hanno ucciso gli altri pretendenti, ma Anatoly gli spiega che quella non era brava gente e che uno di loro aveva ucciso un ragazzo, era finito in prigione ma Kovar lo aveva fatto uscire; loro gli avevano dato l'opportunità di entrare nella Bratva solo per tendergli una trappola e ucciderlo per fare giustizia. Anatoly gli fa capire che i membri della Bratva sono come fratelli e si proteggono a vicenda, poi Oliver viene iniziato alla Bratva con un rito di passaggio: i mafiosi russi gli infliggono tutti un taglio alla schiena nello stesso punto. Oliver e la sua squadra attaccano il covo di Sampson; Oliver combatte contro Sampson e lo sconfigge, mentre Rory, Rene, Evelyn e Curtis sconfiggono i suoi scagnozzi, inoltre Curtis piazzando degli esplosivi fa saltare in aria il suo covo. Oliver indice una conferenza stampa dove formalizza la nomina di Quentin come vicesindaco, mentre Thea minaccia pesantemente Susan dicendole che se proverà un'altra volta a ridicolizzarla le distruggerà la carriera. Felicity confessa la verità a Rory sul suo ruolo riguardo alla distruzione di Havenrock. Diggle nel frattempo è finito in un carcere di massima sicurezza dopo che è stato incastrato per il furto delle armi nucleari: nella sua cella immagina di vedere Floyd Lawton, il quale gli fa notare che per tanti anni lo ha odiato perché lo riteneva colpevole della morte di Andy, ma ora che lui è morto proprio per mano del fratello, Diggle può odiare solo se stesso. Lyla va a trovare suo marito dicendogli che sta lavorando a un modo per tirarlo fuori di lì, ma Diggle le dice che in verità vuole rimanere in prigione per ciò che ha fatto a Andy sentendo il bisogno di pagare in qualche modo. Lyla va a Star City e chiede a Oliver di aiutarla.

Penitenza[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Green Arrow e la sua squadra catturano uno degli uomini di Church, e Oliver incarica i suoi aiutanti di consegnarlo all'anticrimine e con lui anche il contenuto di uno strano cofanetto che portava con sé. Rory abbandona la squadra dopo aver saputo da Felicity la verità su Havenrock, pur sapendo che non aveva scelta. Oliver lascia temporaneamente Star City per aiutare Lyla a far evadere Diggle dal penitenziario: Felicity non pensa sia la cosa giusta da fare, dato che lui vuole scontare la sua penitenza per ciò che ha fatto al fratello, ma Oliver è irremovibile e quindi va via. Curtis, Evelyn e Rene provano a fermarlo, su richiesta di Felicity, anche con le cattive, ma Oliver li mette al tappeto con estrema facilità. Church, con un congegno sofisticato, fa saltare in aria ciò che c'era dentro il cofanetto che ora è nel deposito delle prove della polizia, potendo così entrare lì dentro e rubare le armi che erano depositate lì, quelle che voleva acquistare dall'AmerTek. Felicity e la squadra capiscono che l'obiettivo di Church è assaltare la sede dell'unità anticrimine, quindi Felicity va da Rory e gli dice che è consapevole che suo padre non era solo un ex soldato, ma che lui, come il nonno, prima di Rory indossava i panni di Ragman, e che lui sta portando avanti il retaggio familiare; inoltre accetta il fatto che porterà sempre con sé il fardello della sua colpa per ciò che ha fatto a Havenrock, ma che lei e Rory dovrebbero lavorare insieme perché solo così riusciranno ad andare avanti. Dopo aver convinto Rory a tornare in squadra, i vigilanti portano in salvo il procuratore Chase e i poliziotti dalla centrale dell'anticrimine che è stata attaccata da Church e la sua banda; uno di loro ferisce Curtis, quindi Rene affronta Church in un combattimento corpo a corpo avendo la peggio ma dando ai suoi compagni il tempo di scappare, con Quentin che li porta in salvo, mentre Rene viene catturato da Church. Nei flashback del periodo passato in Russia Oliver supera la seconda prova dopo aver resistito ai tagli che la Bratva ha inflitto al suo corpo con il rito di passaggio; ora deve superare l'ultima, ovvero avvicinarsi a Pyotr Friedkin, un uomo che ricicla denaro sporco per Kovar, il quale però ora è in una cella in una centrale di polizia e a breve verrà processato e mandato in prigione, quindi Oliver non avrà molte altre occasioni per parlare con lui. Oliver, fingendosi ubriaco, si fa arrestare danneggiando l'auto di un poliziotto, viene poi sbattuto in una cella con dentro Friedkin, il quale dalle domande del ragazzo capisce subito che lavora per la Bratva; Oliver gli chiede informazioni su Kovar, con la minaccia di far del male alla moglie e alla figlia, quindi Friedkin gli dice che non ha mai comunicato con Kovar direttamente ma dal Dark Web: Oliver lo convince a dargli l'indirizzo IP, poi esce di cella ma non prima di averlo ucciso. Anatoly lo informa che adesso è ufficialmente membro della Bratva, Oliver però si sente in colpa perché Friedkin non era una vera minaccia anche se Anatoly gli fa tenere presente che non aveva scelta perché altrimenti avrebbe riferito tutto a Kovar vanificando i loro sforzi. Grazie a Lyla, Oliver fa irruzione nel penitenziaro e raggiunge la cella di Diggle, il quale è contrario all'idea di evadere sentendo che arruolarsi nell'esercito non lo ha aiutato a scontare la sua colpa per ciò che ha fatto al fratello, ma forse rimanere in prigione sì. Oliver lo convince a cambiare idea dicendogli che il modo migliore per fare ammenda è tornare a fare il vigilante a Star City. Usando un composto anti molecolare rubato alla Palmer Technologies, Oliver fa un buco nel pavimento della cella; lui e Diggle passano dall'impianto fognario per poi scappare con il jet pilotato da Lyla. Diggle ringrazia la moglie per ciò che ha fatto, mentre Oliver lo terrà nascosto in un posto sicuro, inoltre adesso deve collaborare con la sua squadra per salvare Rene, che ora Church sta torturando.

Bersaglio umano[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Oliver e la sua squadra indagano sulla sparizione di Rene intimando i teppisti di strada a dare informazioni su Church ma senza nessun risultato; nemmeno le risorse di Lyla dell'ARGUS sono servite, mentre Quentin sconsiglia di chiedere aiuto alla polizia visto che molti di loro sono stati prezzolati da Church. Oliver e Thea vorrebbero il sostegno del consigliere Collins per un progetto di creazione per case a basso reddito, ma lui, in presenza di Susan Williams, si rifiuta di accettare, dando a Susan un altro pretesto per screditare Oliver davanti a tutti come sindaco. Rory e Evelyn setacciano un deposito e trovano una pozza di sangue, capendo che è di Rene, infatti è lì che è stato vittima delle sevizie di Church, poi avvisano Felicity la quale scopre che da lì è partito qualche istante prima un furgone: probabilmente è lì che sta viaggiando Rene. Quest'ultimo viene portato in un bosco da Church che lo costringe a scavare la sua stessa fossa. Rene gli chiede perché è interessato a Star City, lui risponde che il loro porto navale è perfetto per il traffico di droga come l'eroina e la vertigo, e che ha in mente un progetto in larga scala che comprende altre quattro città creando il più grande commercio di droga che si sia mai visto. Green Arrow giunge sul posto e salva Rene mentre Church scappa via. Purtroppo Rene ammette di aver rivelato a Church la verità, ovvero che Oliver e Green Arrow sono la stessa persona, e questo rende tutto più difficile visto che per Church sarà più facile uccidere il sindaco invece che Green Arrow. Oliver invita Susan nel suo ufficio per una chiacchierata, e le chiede per quale motivo è così ostile con la sua amministrazione, lei gli dice che pur reputandolo un bravo ragazzo non crede che sia un buon politico per la città, e lei ama Star City. Oliver le chiede un po' di tregua, il tempo necessario affinché faccia dei progressi, inoltre Susan, ostentando un certo interesse per il sindaco, gli dà il suo numero di telefono. Oliver e Thea hanno un altro incontro con Collins intimandogli di dare il suo voto per il progetto delle case a basso reddito altrimenti faranno diventare di dominio pubblico il suo segreto, cioè che la vera ragione per cui si stava opponendo alla cosa è perché ha una quota di una società edile che voleva trasformare il quartiere, dove Oliver voleva far costruire quelle case, in una zona commerciale, guadagnandoci molto. Mentre Oliver e Thea sono per strada un sicario di Church spara a Oliver uccidendolo apparentemente, inoltre Quentin rende ufficiale la morte del sindaco in una conferenza stampa. Nei flashback del periodo passato in Russia, Oliver va a festeggiare con Anatoly e gli altri membri della bratva in un bar; Oliver entra in contrasto con uno di loro, Viktor, poi parla con Anatoly confidandogli che in realtà era venuto in Russia per informare i genitori di Taiana della sua morte ma non ha avuto ancora il coraggio di parlare con loro. Oliver vede una ragazza in difficoltà uscire dal bar in compagnia di alcuni tipi pericolosi, quindi decide di aiutarla salvo scoprire che era un'imboscata organizzata da Viktor per lui, ma in suo aiuto arriva Christopher Chance, assoldato da Anatoly per proteggere Oliver, il quale uccide gli scagnozzi di Viktor; Anatoly informa Oliver che era a conoscenza del fatto che Viktor lo voleva morto e che quindi ha ingaggiato Chance per proteggerlo, purtroppo al momento non può fare nulla contro Viktor perché ha troppo potere e influenza nella bratva. Tornando agli eventi presenti, Oliver non è veramente morto, infatti era Chance, mascherato da Oliver, il bersaglio, dato che Diggle lo aveva chiamato per un aiuto; tra l'altro era sempre Chance (fingendosi Oliver) che aveva preso parte agli appuntamenti con Susan e Collins. Chance consiglia a Oliver di godersi un po' la vita perché non vale la pena continuare ad aspettare Felicity la quale ha già voltato pagina, rivelandogli che ha scoperto che si vede con un altro, il detective Billy Malone. Oliver va a trovare Felicity a casa sua chiedendole perché ha tenuto nascosta la sua nuova relazione, dato che lui non ha nulla in contrario, maturando l'idea che forse non gliel'ha detto perché spera di tornare con lui un giorno, ma Felicity gli assicura che non è così e che la ragione è che prima di rendere ufficiale la cosa vorrebbe capire se la sua storia con Billy è seria. Diggle e Rene hanno modo di conoscersi, quest'ultimo gli confessa che era un soldato ma che è stato congedato con disonore per aver torturato un prigioniero per avere informazioni; Diggle usa su Rene la meditazione per fargli ricordare il periodo in cui Church lo ha torturato nel caso avesse dimenticato qualcosa, e in effetti Rene rammenta che aveva menzionato una zona di atterraggio aerea, quindi Oliver va lì, insieme a Diggle, Chance, Rory, Evelyn, Curtis e Rene per affrontare Church e i suoi uomini, che hanno appuntamento con i signori del crimine delle altre città, e li sconfiggono, mentre Oliver combatte contro Church riuscendo a batterlo ma lui lo avverte che presto dovrà vedersela con Prometheus. Oliver indice una conferenza stampa dove si scusa con la comunità per aver inscenato la sua morte ma aggiungendo che il progetto delle case a basso reddito è stato accettato e che Church finirà in prigione. Oliver consiglia a Felicity di rendere ufficiale la sua relazione con Billy Malone perché solo così capirà se è una storia seria, lei lo ringrazia sentitamente. Susan riceve da un suo contatto, che segue da tempo Chance, un'informazione, ovvero di quando cinque anni prima salvò Oliver in Russia, con tanto di foto; Susan è molto sorpresa dato che in quel periodo si presumeva che Oliver fosse ancora sull'isola. Mentre Church viene portato in prigione su un furgone blindato, inizia a preoccuparsi sapendo che prima o poi Prometheus verrà da lui, infatti le sue preoccupazioni sono fondate visto che ha ucciso tutti i poliziotti che stavano scortando il criminale; Church cerca di barattare la sua vita con un'informazione, cioè che Green Arrow in realtà è Oliver Queen, ma Prometheus lo uccide ugualmente con uno shuriken.

Così si comincia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Oliver e Diggle, che ora sono a conoscenza della minaccia di Prometheus, cercano di stanarlo in un magazzino, ma tutto salta in aria e l'esplosione fa sì che le fiamme formino una scritta sul pavimento del magazzino: "Così si comincia". Thea e Quentin decidono di organizzare un festival musicale, ma la ragazza nota alcuni comportamenti strani del vicesindaco maturando l'idea che ha ripreso a bere nonostante lui neghi. Oliver e Diggle preferiscono non informare subito il resto della squadra dell'esistenza di Prometheus, almeno finché non capiranno di cosa si tratti veramente; intanto due persone a caso vengono uccise con degli shuriken, esattamente come negli omicidi di Church e Conahan, quindi Oliver comprende subito che Prometheus è l'artefice di tutto e informa tutta la squadra della cosa, e questo li spinge a litigare con il loro mentore dato che ha aspettato troppo prima di informarli. Curtis usa un algoritmo col quale saltano fuori i nomi della lista che il padre di Oliver gli lasciò prima di morire, anagrammando i nomi delle ultime due vittime di Prometheus che a quanto pare non erano casuali. Oliver confessa alla squadra che era lui l'Incappucciato, prima di vestire i panni di Green Arrow, ma che da ormai quattro anni ha lasciato perdere la lista. Tutti sono basiti dalla rivelazione, specialmente Evelyn, la quale gli dà dell'ipocrita perché alcuni dei nomi scritti su quella lista, anche se appartenevano a persone di dubbia moralità, non erano propriamente criminali, ma Oliver li perseguitava ugualmente anche arrivando a ucciderli alle volte, mentre lui non le permise nemmeno di uccidere Ruvé Adams. Rory spiega alla squadra che probabilmente Prometheus sta rivangando la storia della lista per far apparire Oliver come il "vero criminale". Felicity va a trovare Billy alla centrale di polizia: la loro relazione inizia ad avere dei problemi perché lui ha capito che gli nasconde dei segreti, comunque Felicity era venuta a trovarlo principalmente per rubargli uno degli shuriken rinvenuto da una scena del crimine. Thea rovista nell'ufficio di Quentin e trova degli alcolici, poi va a trovarlo a casa sua, ubriaco, quindi la ragazza capisce che lui non ha mai smesso di bere. Quentin le dice di non voler essere aiutato, ma lei non si arrende. Diggle dice a Oliver che lui è cambiato perché non è più la stessa persona che uccideva la gente i cui nomi erano riportati su quella lista, ma Oliver non è d'accordo perché secondo lui il fatto che ha ucciso Damien Darhk prova che è lo stesso: allora Diggle gli spiega che un tempo per lui uccidere era la prima scelta ma ora è diverso, e che Damien lo uccise perché non aveva altre possibilità. Con i flashback del periodo passato in Russia, Anatoly insegna a Oliver come creare una bomba, ma in quel momento vengono attaccati dagli uomini di Kovar, il quale vuole mandare alla Bratva un messaggio. Oliver è impaziente e vuole attaccare Kovar, quindi Anatoly gli presenta Ishmael Gregor: quest'ultimo organizzerà un incontro tra Oliver e Kovar, infatti sarà una trappola, facendo leva sul desiderio di Kovar di espandere il suo territorio, comprando un night-club, e Oliver si presenterà a lui come un investitore. Purtroppo, nel luogo dell'incontro, le cose non vanno come previsto, infatti gli uomini di Kovar catturano il giovane Queen, che finalmente però ha l'occasione di vedere Kovar di persona. Evelyn, Curtis, Rene e Rory fanno una riunione privata per decidere cosa fare con Oliver, perché Evelyn non si fida più di lui dopo aver scoperto che era lui l'Incappucciato, affermando che Oliver è sia un assassino che un bugiardo. Curtis, facendo l'anagramma dei nomi della lista, trova altri cinque probabili obiettivi, quindi ogni membro della squadra dovrà sorvegliarne uno: a Evelyn spetta il macchinista di una metropolitana, che si rivela essere proprio il bersaglio di Prometheus, il quale lo attacca all'interno del treno; Evelyn lo affronta ferendolo al braccio, poi arriva Oliver che lo mette in fuga, ma prima di andarsene mette una bomba sul treno, però Oliver riesce a portare in salvo se stesso, insieme a Evelyn e al macchinista, con una freccia paracadute. Oliver mette il macchinista e gli altri quattro probabili bersagli in un programma di protezione, mentre Felicity va a trovare Billy a lavoro confessandogli che lavora con Green Arrow, perché non vuole diventare come Oliver e allontanare la gente con dei segreti. Billy è sorpreso ma è molto fiero della sua fidanzata dato che aiuta la gente, i due poi si baciano. Oliver invita la sua squadra al festival musicale, ma Felicity informa Oliver che, analizzando lo shuriken, ha scoperto che ci sono vari filamenti di DNA compatibili a quelli dei casi in cui era coinvolto Oliver come vigilante oltre al fatto che il materiale dello shuriken è lo stesso delle sue frecce, ipotizzando quindi che Prometheus ha forgiato quegli shuriken con le vecchie frecce che erano in custodia nel deposito delle prove della polizia, e che quindi deve essere qualcuno che ha libero accesso lì. Quentin si risveglia a casa sua, dopo aver apparentemente bevuto: lui è in possesso di uno degli shuriken di Prometheus, oltre al fatto che sul braccio presenta la stessa ferita che Evelyn ha inflitto a Prometheus; tutto fa supporre che sia lui il misterioso nemico anche se sembra che non abbia ricordo di quanto accaduto.

Vigilante[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un misterioso individuo uccide dei trafficanti di esseri umani salvando una ragazza: l'uomo si fa chiamare "Vigilante" ed è armato con sofisticata artiglieria di fuoco, quindi Oliver e la sua squadra decidono di fermarlo perché, nonostante prenda di mira i criminali, non ha il diritto di ucciderli elevandosi al di sopra della legge. Quentin presenta a Thea una lettera di dimissioni, lei poi va a trovarlo a casa e lui le rivela dello shuriken. Tutto fa supporre che sia lui Prometheus, specialmente perché quando beve tende a scordare le cose, anche se esclude l'ipotesi che sia diventato un killer. Vigilante entra in conflitto con una banda di rapinatori di banche quindi, durante uno dei loro colpi, Vigilante li affronta e ferisce il loro capo, anche se poi arriva il Team Arrow e quindi Vigilante si dà alla fuga. Curtis e Rene notano che Diggle è particolarmente arrabbiato, lui confessa che non può festeggiare il compleanno di suo figlio John Junior (infatti nello spin-off della serie, The Flash, Barry Allen è tornato indietro nel tempo modificando alcuni eventi quindi Diggle e Lyla non hanno mai avuto Sara, ma un maschietto) e non può festeggiarlo con lui perché Lyla e il piccolo sono sorvegliati dai federali visto che lui è ancora un latitante. Green Arrow trova il capo della banda, ancora ferito, in un motel, ma poi arriva Vigilante che spara con un lanciarazzi, facendo saltare in aria l'edificio; Oliver e il criminale si salvano ma alcuni innocenti muoiono, ciò prova la pericolosità di Vigilante, il quale agisce senza autocontrollo. Con i flashback del periodo passato in Russia, Oliver, dopo aver subito le torture di Kovar per una settimana senza proferire parole (tranne il nome di Taiana) viene portato nell'abitazione di Kovar che lo invita a pranzare con lui, poi gli presenta la sua domestica, Galina, la madre di Taiana: lei non sa che è stato lui ad assediare il suo villaggio, infatti lo vede come un benefattore dato che le ha dato un lavoro. Kovar dice a Oliver che quelle di Taiana erano solo menzogne, ma Oliver non gli crede; Kovar gli rivela che è consapevole che lui ha ucciso Friedkin per ordine della Bratva, ma che sbaglia a credere che loro vogliano aiutarlo perché la ragione per cui volevano il suo indirizzo IP era per acquisire controllo su una delle sue attività. Kovar lo informa che è sceso a patti con la Bratva: appianeranno le loro divergenze e lui concederà una parte del profitto del casinò che sta per aprire. Oliver provoca Kovar, i due poi iniziano a fare a pugni ma vengono interrotti da Gregor che, in rappresentanza della Bratva, è venuto a riprendersi Oliver; quindi Kovar, alla luce della nuova collaborazione con la Bratva, gli permette di andarsene. Oliver va a bere un drink con Susan, dopo che lei lo aveva invitato a uscire; i due fanno una piacevole conversazione che però viene interrotta da una telefonata di Diggle che lo informa di aver elaborato una strategia contro Vigilante: il team inscenerà una falsa rapina in banca per attirarlo in trappola, e il piano sembra funzionare, ma Vigilante prende Curtis come ostaggio, Oliver quindi manda via gli altri e affronta Vigilante da solo, riuscendo a immobilizzarlo, ma quando prova a togliergli la maschera, attiva un congegno a fumogeno che gli permette di scappare. Thea non accetta le dimissioni di Quentin, dunque lo porta in un centro per disintossicarsi visto che le riunioni agli alcolisti anonimi non sono sufficienti. Thea fa capire a Quentin che deve affrontare una volta per tutte la morte di sua figlia e non ignorarla con l'alcol, promettendogli che quando uscirà riavrà il suo lavoro. Rene fa una sorpresa a Diggle: Lyla e John Junior sono venuti a trovarlo per il compleanno con tanto di torta e palloncini, infatti Lyla ha mandato ai federali diverse segnalazioni false per distrarli. Thea informa Oliver che Prometheus ha preso di mira Quentin, quindi lui e la sorella capiscono che lo sta facendo perché è consapevole che il vicesindaco è una persona vicina a Green Arrow, avanzando l'ipotesi che quindi Prometheus conosce la sua identità. A fine episodio Evelyn e Prometheus si danno appuntamento, la giovane allieva di Oliver ha deciso di tradirlo per passare dalla parte del nemico.

Invasione![modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Oliver, Thea, Diggle, Sara e Ray Palmer sono stati rapiti dai Dominatori e portati sulla loro astronave madre: i cinque vengono attaccati a un congegno che fa vivere una sorta di sogno olografico dove Oliver e Thea non sono orfani dei loro genitori e vivono una vita normale, Sara non è mai entrata nella Lega degli Assassini, Diggle è l'Incappucciato, mentre Ray è fidanzato con Felicity ed è socio del padre di Oliver. Cisco giunge a Star City e va nel covo di Oliver; usando i suoi poteri sull'arco dell'arciere di smeraldo vede che si trovano sull'astronave degli alieni, quindi Curtis e Felicity provano a localizzare i loro amici hackerando la loro tecnologia con un pezzo dell'astronave atterrata a Central City, ma serve un congegno che stabilizzi la scienza umana sulla struttura aliena, che è stato rubato da una metaumana di nome Laura Washington. Nel sogno olografico Oliver e Laurel stanno per sposarsi, ma tutti quanti hanno dei flash sulla loro vera vita e capiscono che questa è un'illusione, e che per tornare alla realtà bisogna andare nella sede della società di Felicity, che non dovrebbe esistere in questo sogno. Thea non vuole lasciare tutto affermando che questo sogno è meglio della realtà e che il mondo ha già eroi come Barry e Supergirl mentre loro potrebbero restare lì dato che se lo meritano visto tutto quello che hanno passato, ma Oliver le spiega che non ha scelto di essere un giustiziere per avere una ricompensa ma perché era la cosa giusta. Flash e Supergirl stanano Laura e la sconfiggono facilmente, prendendo il congegno, mentre nel sogno olografico, dopo aver convinto anche Thea, i cinque si dirigono nell'edificio della sede della società di Felicity, ma poi arrivano gli ologrammi di Deathstroke, Malcolm Merlyn e Damien Darhk che cercano di fermarli, ma vengono battuti. Oliver abbraccia gli ologrammi dei suoi genitori, inoltre Sara dice addio all'ologramma di Laurel, e anche Oliver dicendole che la ama ancora ma che non è mai stato degno di lei affermando che Laurel meritava molto più di quanto lui le abbia mai dato. Curtis riesce ad hackerare la tecnologia dei Dominatori ma non capisce i loro codici; Rory comprende che usano un sistema simile alla Gematria e scoprono le coordinate dell'astronave madre, quindi Nathan Heywood, con la nave temporale delle Leggende (la Waverider) li raggiunge. Oliver e gli altri si apprestano ad abbandonare il sogno olografico, ma prima Oliver rivede le persone del suo passato che ha amato come i suoi genitori, Tommy e Roy, i quali sono tutti fieri dell'uomo che è diventato. Ritornati alla realtà scappano dall'astronave madre con una navicella per poi essere tratti in salvo da Nathan sulla Waverider. Nathan spiega che mentre erano intrappolati in quel sogno i Dominatori sicuramente li stavano studiando e che hanno catturato proprio loro cinque perché era più facile entrare nelle loro menti dato che non sono metaumani. Ray rammenta alcune parole nella loro lingua che gli alieni stavano dicendo, provando a imitare il loro linguaggio, che il computer di bordo della Waverider (Gideon) traduce dove si fa riferimento a una particolare arma che i Dominatori hanno intenzione di usare.

La trappola[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Evelyn consegna a Prometheus tutte le informazioni che ha raccolto su Oliver e le persone che ama facendogli promettere che lo ucciderà, ma Prometheus le dice che non si limiterà solo a questo perché ciò che vuole è mettere Oliver nella posizione di pregare di essere ucciso. Tutti si preparano a festeggiare il Natale: Oliver e Thea organizzano un party e Oliver invita Susan come sua compagna, mentre Felicity va insieme a Billy, presentandolo a Oliver, mentre quest'ultimo presenta alla sua ex Susan. Curtis partecipa alla festa insieme a suo marito Paul; Felicity, per giustificare le assenze del marito (a causa della sua seconda vita da vigilante) dice a Paul che Curtis lavora a una startup, ma lui non le crede e, stufo di essere preso in giro, decide di andarsene dalla festa: Curtis lo segue ma vengono attaccati da Prometheus che ferisce Curtis al collo con uno shuriken. Curtis prova ad affrontarlo in un combattimento corpo a corpo, ma il nemico lo riduce in fin di vita. Curtis viene portato in ospedale, e Oliver comprende che Prometheus lo ha attaccato perché è a conoscenza del fatto che Curtis è un membro della sua squadra di vigilanti, e ciò vuol dire che ha scoperto che Green Arrow e Oliver sono la stessa persona. Paul, non riuscendo a spiegarsi come abbia fatto suo marito a lottare in quella maniera, pretende delle spiegazioni; Curtis alla fine gli confessa che è un vigilante e che combatte al fianco di Green Arrow, e che non può farne a meno perché combattere contro il crimine gli dà una sensazione indescrivibile. Billy confessa a Felicity di aver capito che Curtis è uno dei vigilanti che spalleggia Green Arrow consigliando alla sua fidanzata di stare attenta visto che Prometheus prende di mira tutti quelli che collaborano con l'arciere di smeraldo. Felicity chiede a Billy di lasciar perdere le indagini dato che Prometheus è troppo pericoloso, ma il detective non se la sente di stare a testa bassa perché questo va contro i suoi principi. Felicity informa Oliver che, stando alla prognosi, lo shuriken che ha ferito Curtis ha rilasciato nel suo corpo un farmaco, che Oliver conosce dato che era prodotto da una società farmaceutica alla guida di Justin Claybourne, il cui nome era riportato nella lista di Robert: quattro anni prima Oliver lo uccise perché, usando la tubercolosi come arma batteriologica, aveva infettato un intero quartiere per mettere gli abitanti nella posizione di comprare i suoi farmaci per curarsi; Diggle aveva provato a convincere Oliver a risparmiargli la vita ma lui era sicuro del fatto che Justin, forte dei suoi soldi, avrebbe eluso la legge. Avendo capito che Prometheus gli sta dando un evidente messaggio, Oliver va al vecchio stabilimento della società di Justin che a breve verrà riaperto, insieme a Rene e Evelyn, infatti lì trova Prometheus e i due si affrontano: le loro capacità di lotta si eguagliano. Prometheus informa Oliver che è da quattro anni che programma la sua vendetta contro di lui, Rene cerca di intervenire ma Evelyn glielo impedisce, scoprendo le sue carte, e dopo aver fatto capire a tutti che collabora con Prometheus, affermando che è Oliver in realtà il vero criminale della città, scappa via con Prometheus. Billy va nel vecchio ufficio di Justin e trova la foto di un bambino inviandola tramite cellulare al computer di Felicity. Viene avanzata l'ipotesi tra il Team Arrow che Justin avesse un figlio illegittimo avuto dalla sua ex moglie, e che forse Prometheus è lui, inoltre Oliver rivela al gruppo che cinque anni prima in Russia conobbe una donna dalle grandi capacità combattive, e che le movenze di Prometheus ricordavano le sue e che forse si è fatto addestrare da lei. Il procuratore Chase informa Oliver che Prometheus ha rapito Billy e che adesso la polizia ha l'incarico di ucciderlo, Oliver capisce che probabilmente, se questa faccenda è legata a Justin, Prometheus avrà portato Billy nel luogo in cui Oliver uccise Justin, infatti va lì e trova delle persone morte, i loro corpi sono disposti nello stesso ordine in cui erano disposti quelli delle guardie del corpo di Justin quando quattro anni prima Oliver li uccise. Green Arrow e Prometheus si affrontano in un labirinto di specchi, poi Oliver scaglia delle frecce contro Prometheus uccidendolo, ma quando gli toglie la maschera vede che quello era Billy; Prometheus lo aveva costretto a indossare il suo costume mettendo Oliver nella posizione di ucciderlo avendo capito che era andato lì con l'intenzione di eliminarlo. Oliver, con grande rammarico, torna al rifugio e dà a Felicity la brutta notizia, lei si mette a piangere ma dà solo a Prometheus la colpa di tutto. Oliver ha capito il messaggio del suo nemico: tutti quelli che si avvicinano a Oliver muoiono. Oliver consiglia ai suoi amici di non avvicinarsi più a lui, ma Diggle lo abbraccia dicendogli che non lo abbandoneranno. Curtis torna a casa e vede che Paul ha fatto le valigie, infatti andrà a stare da suo fratello perché non può restare con lui sapendo che ciò che lo rende felice è mettersi in situazioni pericolose. Oliver va a casa di Susan dicendole che lui rovina la vita a tutti quelli che hanno a che fare con lui; Susan gli fa capire che tutti possono generare cambiamenti positivi e negativi e che il problema di Oliver è che si concentra solo sui secondi, poi i due si baciano. Diggle va da Lyla dopo aver ricevuto una chiamata da lei, scoprendo che era una trappola, infatti si ritrova dirimpetto degli uomini armati. Oliver torna al rifugio e nota che c'è qualcuno, vedendo con suo grande sconcerto che si tratta di Laurel.

Black Siren[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Oliver e Felicity abbracciano Laurel, la quale rivela che Sara viaggiando nel tempo ha cambiato il passato salvandola dalla ferita mortale di Damien Darhk con la tecnologia medica della Waverider. Felicity informa Oliver che i militari hanno arrestato Diggle, quindi va in prigione a trovarlo. Diggle gli chiede se stanno facendo progressi per quanto riguarda Prometheus, ad esempio trovando la donna che Oliver conobbe in Russia che a suo parere l'avrebbe addestrato, ma Oliver afferma che non è facile mettersi in contatto con lei. Oliver e Felicity danno una festa per Laurel, invitando anche Rory, Curtis e Rene; Felicity però non trova convincenti le parole di Laurel quindi fa un test del DNA dal bicchiere dove ha bevuto ma il risultato è positivo. Rory, scherzando, avanza l'ipotesi che Laurel avesse una "gemella cattiva" e dopo aver sentito queste parole Felicity capisce che quella è la controparte di Laurel della realtà alternativa di Terra-2, ovvero Black Siren (apparsa nella seconda stagione dello spin-off della serie The Flash), infatti attacca Rory e Felicity con il suo ultrasuono, per poi scappare dal rifugio di Green Arrow. Oliver chiede al procuratore Adrian Chase di prendere il caso di Diggle come avvocato difensore: Adrian accetta ma Diggle gli spiega che nessuno crede alla colpevolezza del generale Walker, colui che lo ha incastrato, e tra l'altro Walker farà trasferire Diggle in un carcere militare entro ventiquattro ore; Diggle fa capire a Adrian che Walker, durante il trasferimento, lo farà uccidere. Cisco manda un video a Oliver e al team dove si vede Prometheus fare irruzione negli S.T.A.R. Labs e far evadere Black Siren dalla cella: Oliver capisce che Prometheus ha spinto Black Siren a fingersi Laurel per rovinare la sua vita. Laurel telefona a Oliver dicendogli che ha lavorato per Prometheus sotto minaccia, ma che vuole aiutarlo a sconfiggerlo, quindi lei e Oliver si danno appuntamento sul posto in cui è stata eretta la statua in memoria di Black Canary, ma Felicity ordina a Curtis, Rene e Rory di ucciderla; inizia uno scontro dove Laurel con il suo ultrasuono distrugge la statua, ma Oliver e la sua squadra la catturano e la rinchiudono in una cella. Laurel rivela a Oliver che su Terra-2 lui è morto, che loro due si amavano e che dopo la sua dipartita ha preso delle brutte scelte trasferendosi a Central City diventando una criminale. Felicity ha capito che Oliver vuole provare a redimere Black Siren perché rivede Laurel in lei, e Oliver ammette che vorrebbe dare a Black Siren la possibilità di diventare una persona migliore specialmente perché non ha fatto altro che dare delusioni a Laurel, pur sapendo che lei e Black Siren sono due persone distinte. Con i flashback del periodo passato in Russia Oliver, che non vede di buon occhio il fatto che Gregor si sia messo in affari con Kovar, viene picchiato da lui; infatti Gregor pretende il suo rispetto altrimenti lo ucciderà, poi trova la foto di Laurel che Oliver conserva ancora. Gregor trova curioso che Oliver abbia scelto di venire in Russia per uccidere un uomo piuttosto che tornare dai suoi cari; Oliver ammette che ha paura, temendo che a causa del suo cambiamento dovuto alle sue ultime esperienze, la gente possa vederlo come un mostro. Gregor gli fa notare che prima era un ragazzo superficiale e che in fondo le esperienze vissute sull'isola potrebbero averlo cambiato in meglio. Una misteriosa donna con arco e frecce uccide i membri della Bratva e poi ferisce Gregor con una freccia salvando Oliver dato che Gregor stava per uccidere Oliver con un colpo di pistola: si tratta di Talia al Ghul. Tornando agli eventi presenti Rene trova che Curtis si stia comportando in maniera strana dato che è sempre di cattivo umore, infatti ammette che Paul lo ha lasciato e inoltre sente che non sta facendo un buon lavoro come vigilante. Felicity offre dell'acqua a Laurel, poi la fa evadere rivelando a Oliver che nell'acqua c'erano dei naniti con i quali sarà possibile rintracciarla, nella speranza che possa portarli a Prometheus. Infatti Laurel e Prometheus si incontrano: Green Arrow, Curtis, Rene e Rory li affrontano, e Oliver combatte contro Prometheus provando a metterlo fuori combattimento con una freccia soporifera, ma Prometheus si rivela immune a queste sostanze, poi scappa. Laurel usa il suo ultrasuono ma Curtis lo neutralizza con un congegno di sua invenzione, una versione portatile dello smorzatore degli S.T.A.R. Labs; infine Felicity colpisce Laurel con un pugno mettendola al tappeto. Rene si complimenta con Curtis dato che il suo aiuto ha fatto la differenza. Adrian spinge Diggle a colpirlo con un pugno, e così facendo trova il cavillo legale per rimandare il trasferimento nel carcere militare, infatti avendo colpito un pubblico ufficiale nella giurisdizione di Star City deve essere perseguito dalla loro legge, ma Walker promette che a breve presenterà un'ingiunzione firmata dal presidente pur di prelevare Diggle. Oliver dice a Felicity che ha fatto rinchiudere Laurel in una cella dell'ARGUS lì vicino, infatti vuole ancora provare a cambiarla, e inoltre vorrebbe trovare qualcuno che possa veramente meritare l'eredità di Black Canary. A Hub City una donna dà una lezione a due uomini in un bar che stavano importunando una ragazza, mettendoli al tappeto con un ultrasuono.

Una seconda occasione[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Oliver, Curtis e Rene vanno alla ricerca della nuova Black Canary, Dinah, un'ex poliziotta di Star City che, durante un'operazione sotto copertura, ha visto uccidere il suo collega, Vince. All'inizio sembra restia a unirsi al team, ma poi, dopo aver vendicato la morte del suo collega, decide di collaborare con Green Arrow. Nel frattempo Felicity, grazie all'aiuto di una sua ammiratrice, riesce a trovare il fascicolo compromettente su Walker, scagionando cosi' John. Felicity e le Reclute stanno vagliando la possibile erede di Black Canary, ma nonostante le grandi abilità che contraddistinguono le candidate, Oliver sembra scartarle tutte. Il Sindaco di Star City, infatti, pensa tra sé e sé che sia profondamente sbagliato sostituire Laurel, nonostante in punto di morte le abbia fatto questa promessa; tuttavia Curtis gli suggerisce una misteriosa paladina avvistata a soccorrere persone in difficoltà lungo tutta l'America. La ragazza, oltre a possedere grandi doti combattive, sembra inoltre possedere un Urlo Sonico come quello che Laurel emetteva tramite il suo device, suggerendo ad Oliver che il destino l'abbia messa sulle sue tracce, così parte con René e Curtis alla volta di Hub City, dove la donna è stata vista l'ultima volta.

Intanto, Adrian scopre che la NSA aveva aperto un'indagine sul Generale Walker, poi occultata; per scagionare Diggle, Felicity cerca di hackerare i server della Sicurezza Nazionale in cerca dei documenti da portare alla luce della Corte Suprema, ma, essendo questi stati cancellati, decide di avventurarsi nel Dark Web dove trova una sua estimatrice di quando ancora faceva l'hacktivista ai tempi del college, che non solo le consegna tutti i file volti ad incriminare Walker e far cadere tutte le accuse su John, ma che prospetta a Felicity stessa una nuova possibilità: quella di unirsi ad Helix ed ispirare una nuova generazione di hacker a schierarsi contro i soprusi dei potenti in onore della giustizia.

Ad Hub City, i nostri scoprono l'identità della misteriosa giustiziera, Tina Boland, una poliziotta sotto copertura di Central City che ha acquisito poteri metaumani nel corso dell'esplosione del Reattore di Particelle ai Laboratori S.T.A.R. tre anni prima. In seguito alla morte del suo partner (tanto nel lavoro quanto nella vita privata), Tina ha abbandonato le forze dell'ordine divenendo una giustiziera volta alla vendetta. Oliver rivede in lei il sé stesso degli inizi, l'Incappucciato destinato ad uccidere tutti i nomi riportati nella lista del padre, e capisce che stavolta ha l'opportunità di redimere qualcuno dal compiere i suoi stessi errori. La ragazza è però reticente ad unirsi alla crociata dell'Arciere di Smeraldo così come ad accettare il suo aiuto, così, compiendo un atto di fede, questi si smaschera mostrandosi come Oliver. Unendo le forze alla ragazza, i Vigilanti scoprono che anche il suo aguzzino, Sonus, ha ereditato poteri nel corso dell'incidente; fortunatamente Curtis modifica l'Insonorizzante utilizzato contro Black Siren per vanificare i poteri del criminale e la congiunzione delle forze di Green Arrow, Wild Dog e Tina permettono al gruppo di avere la meglio. Compiuta la propria vendetta ed ucciso a sangue freddo l'assassino del proprio amato, Tina non si sente comunque in pace con sé stessa e giungendo a Star City chiede ad Oliver se la sua offerta sia ancora valida, quando il nostro eroe le dice di sì, è lì che scopriamo che Tina Boland era il nome che usava sotto copertura: il suo vero nome è Dinah Drake. Quante possibilità c'erano che la donna portasse lo stesso nome di Laurel ed il cognome di sua madre da nubile? Al destino l'ardua sentenza.

Nel flashback, Talia al Ghul rivela ad Oliver di averlo salvato perché, seguendo le sue imprese nel corso dei precedenti anni, aveva visto in lui il medesimo addestramento che aveva impartito ad uno dei suoi migliori allievi, Yao Fei, l'asiatico che aveva insegnato ad Oliver come sopravvivere e tirare con l'arco una volta naufragato sull'Isola di Lian Yu. La donna gli offre così aiuto per vendicarsi di Konstantin Kovar, a patto che lui si lasci a sua volta insegnare come distinguere l'uomo dal mostro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b DC NIGHT - 1^TV ASSOLUTA, in mediaset.it. URL consultato il 23 dicembre 2016.
  2. ^ Guida TV: tutti i programmi | Mediaset.it, mediaset.it. URL consultato il 22 maggio 2017.
  3. ^ Davide Maggio 3 gennaio 2017
  4. ^ Davide Maggio 10 gennaio 2017
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione