Ekaterina Pavlovna Romanova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Caterina Pavlovna di Russia
Ekaterina Pavlovna of Russia by anonymous (19 c., Hermitage).jpg
Regina consorte di Württemberg
In carica 30 ottobre 1816 -
9 gennaio 1819
Predecessore Carlotta di Gran Bretagna
Successore Paolina di Württemberg
Nascita Palazzo di Caterina, Carskoe Selo, Impero di Tutte le Russie, 10 maggio 1788
Morte Stoccarda, Regno di Württemberg, 9 gennaio 1819
Luogo di sepoltura Castello di Ludwigsburg
Casa reale Romanov
Oldenburg
Württemberg
Padre Paolo I di Russia
Madre Sofia Dorotea di Württemberg
Consorte Duca Giorgio di Oldenburg
Guglielmo I di Württemberg

Ekaterina Pavlovna Romanova, in russo: Екатерина Павловна? (San Pietroburgo, 10 maggio 1788Stoccarda, 9 gennaio 1819), nata granduchessa di Russia e, per matrimonio, duchessa consorte di Holstein-Oldenburg come moglie di Giorgio di Holstein-Oldenburg e, in seguito, regina consorte del Württemberg come moglie di Guglielmo I di Württemberg.

Famiglia d'origine[modifica | modifica wikitesto]

Ekaterina Pavlovna era figlia dello zar Paolo I (17541801) e della zarina Marija Fëdorovna nata Sofia Dorotea di Württemberg (17591828). Era nipote dell'imperatrice Caterina II la grande ed era sorella dei futuri zar Alessandro I e Nicola I di Russia.

Ekaterina ebbe un'infanzia felice. La sua educazione fu seguita per i primi anni dalla madre, poi essa proseguì i suoi studi costantemente con numerose letture di nuove pubblicazioni letterarie e mantenendo relazioni personali con gente appartenente a classi differenti.

Tra tutti i suoi numerosi fratelli Ekaterina ebbe un rapporto speciale con Alessandro, futuro zar, testimoniato dalla abbondante corrispondenza che i due fratelli si scambiarono per tutta la vita.

Matrimoni[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il fallimento dei piani di Napoleone, che per un breve periodo aveva pensato di sposarla, Ekaterina contrasse il 3 agosto 1809 un primo matrimonio con il cugino Giorgio di Holstein-Oldenburg (1784-1812), figlio del granduca Pietro I di Oldenburg (1755-1829) e della granduchessa Federica Elisabetta di Württemberg (1765-1785).

Il matrimonio tra Ekaterina e Giorgio venne celebrato il 3 agosto del 1809 a San Pietroburgo. La coppia ebbe due figli:

Nonostante si trattasse di un matrimonio combinato e Giorgio non fosse fisicamente prestante, Ekaterina si dedicò completamente al marito, fino alla sua morte, avvenuta il 27 dicembre del 1812 a causa della febbre tifoide.

Rimasta vedova, Ekaterina accompagnò il fratello Alessandro I durante una visita in Inghilterra, dove incontrò il principe ereditario del Württemberg Guglielmo, figlio del re Federico I del Württemberg (17541816) e della principessa Augusta Carolina di Brunswick-Wolfenbüttel (17641788). I due si innamorarono immediatamente e Guglielmo decise di divorziare dalla moglie, Carolina Augusta di Baviera, per sposare Ekaterina.

Le nozze vennero celebrate a San Pietroburgo il 24 gennaio del 1816 e, lo stesso anno, Ekaterina divenne regina consorte del Württemberg. La coppia ebbe due figlie:

Come regina del Württemberg Ekaterina si dedicò alla creazione di centri di associazione caritatevole. Nel 1818 fondò a Stoccarda una scuola per ragazze e un ospedale.

Ekaterina morì il 9 gennaio del 1819 a causa di un grave attacco di erisipela, complicata da una polmonite. Il marito fece erigere un mausoleo nei pressi di Stoccarda, dedicato a lei.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Ekaterina Pavlovna Romanova Padre:
Paolo I di Russia
Nonno paterno:
Pietro III di Russia
Bisnonno paterno:
Carlo Federico di Holstein-Gottorp
Trisnonno paterno:
Federico IV di Holstein-Gottorp
Trisnonna paterna:
Edvige Sofia di Svezia
Bisnonna paterna:
Anna Petrovna Romanova
Trisnonno paterno:
Pietro I di Russia
Trisnonna paterna:
Caterina I di Russia
Nonna paterna:
Caterina II di Russia
Bisnonno paterno:
Cristiano Augusto di Anhalt-Zerbst
Trisnonno paterno:
Giovanni Luigi I di Anhalt-Zerbst
Trisnonna paterna:
Cristina di Zeutsch
Bisnonna paterna:
Giovanna di Holstein-Gottorp
Trisnonno paterno:
Cristiano Augusto di Holstein-Gottorp
Trisnonna paterna:
Albertina di Baden-Durlach
Madre:
Sofia Dorotea di Württemberg
Nonno materno:
Federico II Eugenio di Württemberg
Bisnonno materno:
Carlo I Alessandro di Württemberg
Trisnonno materno:
Federico Carlo di Württemberg-Winnental
Trisnonna materna:
Eleonora Giuliana di Brandeburgo-Ansbach
Bisnonna materna:
Maria Augusta di Thurn und Taxis
Trisnonno materno:
Anselmo Francesco di Thurn und Taxis
Trisnonna materna:
Maria Ludovica Anna di Lobkowicz
Nonna materna:
Federica Dorotea di Brandeburgo-Schwedt
Bisnonno materno:
Federico Guglielmo di Brandeburgo-Schwedt
Trisnonno materno:
Filippo Guglielmo di Brandeburgo-Schwedt
Trisnonna materna:
Giovanna Carlotta di Anhalt-Dessau
Bisnonna materna:
Sofia Dorotea di Prussia
Trisnonno materno:
Federico Guglielmo I di Prussia
Trisnonna materna:
Sofia Dorotea di Hannover

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Dama di Gran Croce dell'Ordine di Santa Caterina - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine di Santa Caterina

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Arturo Beeche. The Grand Duchesses
  • Detlef Jena. Katharina Pawlowna. Großfürstin von Russland - Königin von Württemberg
  • W. Bruce Lincoln. The Romanovs: Autocrats of All the Russians

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54940237 · ISNI (EN0000 0001 0903 1573 · LCCN (ENno2004013421 · GND (DE118560603 · CERL cnp00944602