Domenico Maria Jacobini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Domenico Maria Jacobini
cardinale di Santa Romana Chiesa
Domenico Maria Jacobini.jpg
Template-Cardinal.svg
Incarichi ricoperti
Nato 3 settembre 1837, Roma
Ordinato presbitero nessuna informazione
Nominato arcivescovo 4 agosto 1881 da papa Leone XIII
Consacrato arcivescovo 14 agosto 1881 dal cardinale Edoardo Borromeo
Creato cardinale 22 giugno 1896 da papa Leone XIII
Deceduto 1º febbraio 1900, Roma

Domenico Maria Jacobini (Roma, 3 settembre 1837Roma, 1º febbraio 1900) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Roma il 3 settembre 1837.

Papa Leone XIII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 22 giugno 1896.

Assieme ad un gruppo di giovani dell'alta borghesia e delle nobili famiglie romane fondò nel 1869 il Circolo San Pietro, organizzazione di volontariato in soccorso dei poveri e delle persone affette da disabilità tuttora attiva. Nel 1871 fondò la Primaria Associazione Cattolica Artistico-Operaia con il duplice scopo di formare agli insegnamenti cristiani gli artisti e gli operai e di tutelare i loro interessi d'arte. Fu inoltre legato alle origini di altre associazioni cattoliche (tra cui la Primaria Società Cattolica Promotrice di buone Opere e la Società Primaria Romana per gli Interessi dei Cattolici), di comitati elettorali e del movimento politico dell'Unione Romana per le Elezioni Amministrative. In generale, fu uno dei massimi e più attivi ispiratori dei movimenti legati al laicato cattolico romano. Lo storico Mario Casella ha scritto in proposito: "Si può dire che tra il 1869 e il 1891 non sorgesse a Roma iniziativa senza che mons. Jacobini fosse tra i suoi promotori e sostenitori"[1].

Morì il 1º febbraio 1900 all'età di 62 anni.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mario Casella, Il cardinale Domenico Maria Jacobini, in Rassegna storica del Risorgimento, anno LVII, fascicolo IV, 1971.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90207409 · SBN IT\ICCU\CUBV\084831