Diego Martínez Barrio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Diego Martínez Barrio
Diego Martínez Barrio.JPG

Presidente della Repubblica Spagnola
(ad interim)
Durata mandato 7 aprile 1936 –
10 maggio 1936
Capo del governo Manuel Azaña
Predecessore Niceto Alcalá-Zamora y Torres
Successore Manuel Azaña Díaz

Dati generali
Suffisso onorifico Don
Partito politico Unione Repubblicana
Tendenza politica Repubblicanesimo
Professione Politico, giornalista

Diego Martínez Barrio (Siviglia, 25 novembre 1883Parigi, 1º gennaio 1962) è stato un politico spagnolo.

È stato Presidente del Consiglio due volte: dall'8 ottobre 1933 al 16 dicembre 1933 e solo per un giorno, il 19 luglio 1936. Allo scoppiare della guerra civile spagnola tentò inutilmente di far desistere il capo degli insorti Emilio Mola offrendogli il posto di ministro della Guerra[1]. Mola però respinse l'offerta[1].

Massone, fu per due volte Gran Maestro del Grande Oriente Spagnolo[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Paul Preston, La guerra civile spagnola, Oscar, Cles (TN), 2011, pag 118
  2. ^ Esteban Cortijo, La masonería en la provincia de Cáceres: Logias y nombres propios, in: Masonerìa y Extremadura (Esteban Cortijo, Coord.), Cáceres, s.d., pag. 263

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN23542933 · ISNI (EN0000 0000 8102 5066 · LCCN (ENn84114004 · GND (DE13867325X · BNF (FRcb15943684g (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie