Fernando de Santiago y Díaz de Mendívil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Fernando de Santiago y Díaz de Mendívil (Madrid, 23 luglio 1910Madrid, 6 novembre 1994) è stato un militare e politico spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Militare di carriera. Partecipò alla guerra civile spagnola tra le file nazionaliste. Tenente generale dell'esercito, dal 1971 al 1974 è governatore generale del Sahara spagnolo.

Dal dicembre 1975 è stato Vicepresidente del Governo spagnolo e ministro della difesa con Carlos Arias Navarro, e per tre giorni supplente alla presidenza dal 1º luglio al 4 luglio 1976, durante la fase di transizione spagnola alla democrazia.

Esponente della destra militare, è confermato a luglio nell'incarico di vice presidente e di ministro della difesa dal nuovo primo ministro Adolfo Suárez, entra presto in contrasto con il capo del governo e deve dimettersi nel settembre 1976, perché contrario alla liberalizzazione dei sindacati e viene sostituito dal capo di stato maggiore generale Manuel Gutiérrez Mellado.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Carlo III - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Carlo III
— 22 settembre 1976[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]