Fernando de Santiago y Díaz de Mendívil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fernando de Santiago y Díaz de Mendívil (Madrid, 23 luglio 1910Madrid, 6 novembre 1994) è stato un militare e politico spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Militare di carriera. Partecipò alla guerra civile spagnola tra le file nazionaliste. Tenente generale dell'esercito, dal 1971 al 1974 è governatore generale del Sahara spagnolo.

Dal dicembre 1975 è stato Vicepresidente del Governo spagnolo e ministro della difesa con Carlos Arias Navarro, e per tre giorni supplente alla presidenza dal 1º luglio al 4 luglio 1976, durante la fase di transizione spagnola alla democrazia.

Confermato nell'incarico di ministro della difesa dal nuovo primo ministro Adolfo Suárez si dimette nel dicembre 1976 perché contrario alla liberalizzazione dei sindacati e sostituito dal capo di stato maggiore generale Manuel Gutiérrez Mellado.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Carlo III - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Carlo III
— 22 settembre 1976[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bollettino Ufficiale di Stato
Predecessore Presidente supplente del Governo spagnolo Successore Flag of Spain.svg
Carlos Arias Navarro 1-4 luglio 1976 Adolfo Suárez González
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie