Diana Dei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diana Dei con Mario Riva in Bravissimo (1955)

Diana Dei, nome d'arte di Agnese Mancinelli (Roma, 28 febbraio 1914Castiglione del Lago, 3 gennaio 1999), è stata un'attrice italiana di teatro e cinema.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver ottenuto il diploma di pianoforte all'Accademia di Santa Cecilia di Roma, svolge una discreta attività come pianista e concertista con lo pseudonimo Giana Galisa. Durante una tournée in Ungheria conobbe Gyorgy Feldes, che sposò in giovanissima età, nel 1936, a 22 anni. Questo matrimonio ebbe però brevissima durata: dopo la separazione, richiese l'annullamento del vincolo, che ottenne solo nel 1960.

La rivista[modifica | modifica wikitesto]

Verso la fine degli anni trenta mostrò interesse per il teatro di rivista e, tra il 1939 e il 1942 comparve, in minuscoli ruoli, in qualche film.

Nel 1947 avvenne l'incontro decisivo con Mario Riva, di cui diventò inseparabile compagna e dal quale ebbe un figlio nel 1951 (Antonello Riva, organizzatore e regista di programmi televisivi); insieme a lui e a Riccardo Billi intraprese la carriera teatrale in diversi spettacoli di successo organizzati da Remigio Paone, da Pietro Garinei e Sandro Giovannini, tra i quali ricordiamo Col naso lungo e le gambe corte di Nelli e Mangini (1947), Bada che ti mangio! di Michele Galdieri, con Totò e Isa Barzizza (1949), per poi cogliere un grandissimo successo radiofonico con La bisarca (1950).

Negli anni cinquanta seguono tre riviste scritte da Vittorio Metz e Marcello Marchesi: Alta Tensione (1950), I Fanatici (1951) e Caccia al Tesoro (1953), quindi Siamo tutti dottori di Age & Scarpelli e Dino Verde (1954) per approdare poi alla commedia musicale con i due grandiosi successi de La Granduchessa e i Camerieri insieme a Wanda Osiris (1955) e la satira di costume Gli italiani sono fatti così di Vittorio Metz, Marcello Marchesi e Dino Verde (1956).

Sul grande schermo è comparsa in una ventina di pellicole tra il 1947 e il 1959, molte interpretate insieme a Mario Riva, nelle quali si fece notare per la bella presenza e una spiccata simpatia. Dopo la tragica morte di Mario Riva decise di ritirarsi dalle scene, insegnando dizione e recitazione alla "Scuola Mario Riva" da lei fondata in memoria del compagno scomparso.

La prosa[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi anni ottanta è tornata alla ribalta nel teatro di prosa con due spettacoli, Tre Civette sul Comò e soprattutto Lady Edoardo in cui interpretava una delle quattro regine insieme ai grossi nomi del palcoscenico del calibro di Paola Borboni, Tina Lattanzi e Zora Velcova.

È tornata anche al cinema, interpretando alcune scene con Alvaro Vitali nella serie dei film di Pierino diretta da Marino Girolami, dove ritrova anche Riccardo Billi, recitando anche con Franco Brusati e Maurizio Nichetti.

Negli ultimi anni di vita è apparsa spesso in televisione come ospite in svariati talk-show e programmi.

È morta a 84 anni nella sua casa di Castiglione del Lago mentre trascorreva le vacanze di fine anno insieme al figlio Antonello e ai suoi nipoti.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice cinematografica[modifica | modifica wikitesto]

La prosa televisiva RAI[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]