Concrete (Pet Shop Boys)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Concrete
ArtistaPet Shop Boys
Tipo albumLive
Pubblicazione23 ottobre 2006
Dischi2
Tracce17
GenerePop
EtichettaParlophone
Pet Shop Boys - cronologia
Album precedente
(2006)
Album successivo
(2007)

Concrete è il primo album dal vivo del gruppo musicale britannico Pet Shop Boys, pubblicato il 23 ottobre 2006 dalla Parlophone.

Originalmente doveva chiamarsi "Concert",[1][2] ma il 20 settembre 2006 (cinque settimane prima della data annunciata di pubblicazione) i Pet Shop Boys comunicarono che il titolo fu cambiato in Concrete (titolo pensato tempo prima per Fundamental).[3]

Il concerto[modifica | modifica wikitesto]

Sotto richiesta della BBC Radio 2, i Pet Shop Boys tennero un concerto al Mermaid Theatre di Londra l'8 maggio 2006, di fronte ad una platea di circa 600 persone (date le dimensioni del teatro). Nelle settimane a seguire il concerto venne incluso nella competizione "Sold on Song" della BBC Radio 2, ove trionfò. Di conseguenza, i Pet Shop Boys decisero di pubblicare il loro primo album dal vivo basandosi su tale concerto.

Tutti i brani che i Pet Shop Boys eseguirono vennero scelti in base ad un criterio: la partecipazione dell'orchestra. Escludendo le varie performance della proiezione di Battleship Potemkin nel biennio 2004-2005, il concerto svoltosi al Mermaid Theatre rappresenta la prima volta in assoluto in cui i Pet Shop Boys si esibirono con l'accompagnamento dell'orchestra, condotta e diretta dal produttore Trevor Horn. La orchestrazione di Horn fu presente in ogni singolo brano; uniche eccezioni furono West End Girls e It's a Sin dove l'orchestra non svolse arrangiamenti. Durante la performance vennero eseguiti diversi brani tratti dal loro ultimo album Fundamental anche per la promozione dell'album stesso.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD 1

  1. Left to My Own Devices (8:37)
  2. Rent (3:56)
  3. You Only Tell Me You Love Me When You're Drunk (3:31)
  4. The Sodom and Gomorrah Show (5:33)
  5. Casanova in Hell (special guest: Rufus Wainwright) (3:40)
  6. After All (7:56)
  7. Friendly Fire (special guest: Frances Barber) (3:57)
  8. Integral (4:01)

CD 2

  1. Numb (5:03)
  2. It's Alright (5:03)
  3. Luna Park (6:21)
  4. Nothing Has Been Proved (4:40)
  5. Jealousy (special guest: Robbie Williams) (5:57)
  6. Dreaming of the Queen (5:28)
  7. It's a Sin (5:18)
  8. Indefinite Leave to Remain (2:59)
  9. West End Girls (4:55)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti

Orchestra[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Neil in Madonna's concert, PetShopBoys.co.uk, 31 luglio 2006. URL consultato il 5 luglio 2013.
  2. ^ (EN) Back on tour, PetShopBoys.com, 30 agosto 2006. URL consultato il 5 luglio 2013.
  3. ^ Pet Shop Boys — News — American tour/PopArt USA release

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica