Claudine Auger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Claudine Auger, nome d'arte di Claudine Oger (Parigi, 26 aprile 1941Parigi, 18 dicembre 2019), è stata un'attrice francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Parigi, frequentò il Collegio Santa Giovanna d'Arco e poi il Conservatorio di Parigi, dove perfezionò le proprie innate capacità di recitazione per ruoli drammatici. Nel 1958, dopo aver vinto il concorso per la selezione di Miss Francia Mondo, partecipò al concorso di Miss Mondo, dove giunse seconda.

Il suo debutto nel mondo del cinema avvenne quando era ancora studentessa: nel 1960 Jean Cocteau la scritturò per una parte nel suo Il testamento di Orfeo. Il matrimonio nel 1959 con lo sceneggiatore e regista Pierre Gaspard-Huit le aprì le porte a numerose partecipazioni in film come L'uomo dalla maschera di ferro (1962) e Kali Yug, la dea della vendetta (1963)[1]. Nel 1966 fu co-protagonista del film drammatico Agli ordini del Führer e al servizio di Sua Maestà, ambientato durante la seconda guerra mondiale, in cui recitò al fianco di attori affermati come Yul Brynner, Christopher Plummer e Romy Schneider.

Divenne famosa negli anni '60 per il ruolo della Bond girl Dominique "Domino" Derval nel film Agente 007 - Thunderball (Operazione tuono) (1965). Il ruolo era in origine quello di una donna italiana come nel romanzo di Ian Fleming, ma la Auger impressionò a tal punto i produttori che il personaggio venne cambiato in quello di una francese, più congeniale alla sua interpretazione. Per l'occasione, l'attrice prese lezioni private d'inglese per migliorare il suo accento, cosa che avvenne in maniera significativa, ma, nella versione per il pubblico anglofono della pellicola, venne comunque doppiata da Nikki van der Zyl.

Il film lanciò la Auger in una fortunata carriera nel cinema europeo, mentre negli Stati Uniti non raggiunse una piena affermazione. Subito dopo il successo della pellicola, posò per Playboy in fotografie che la ritraevano seminuda, ma che contribuirono ad aumentare la sua popolarità. Nei decenni successivi, lavorò quasi esclusivamente in Italia, prendendo parte tra gli altri ai film L'arcidiavolo (1966) a fianco di Vittorio Gassman, Operazione San Gennaro nel ruolo della fidanzata del protagonista, Dudù, interpretato da Nino Manfredi; infine recitò in Le dolci signore (1968) di Luigi Zampa. Nel 1980 recitò nel film Prestami tua moglie al fianco di Lando Buzzanca.

Claudine Auger morì a Parigi il 18 dicembre 2019 dopo una lunga malattia[2][3][4][5].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1959, sposò lo sceneggiatore e regista Pierre Gaspard-Huit, da cui in seguito divorziò.

Sposò quindi l'uomo d'affari inglese Peter Brent[6] negli anni '80. La coppia ebbe una figlia, Jessica Claudine Brent (nata nel 1991). Peter Brent morì nell'agosto del 2008.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Claudine Auger, Rossana Podestà e Rita Tushingham in una scena del film Pane, burro e marmellata (1977)

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tom Lisanti e Louis Paul, Film Fatales: Women in Espionage Films and Television, 1962-1973. McFarland and Company, Inc. Publishers (2002), p. 46
  2. ^ Claudine Auger: French actress known for James Bond role dies aged 78, BBC News, 20 dicembre 2019. URL consultato il 20 dicembre 2019.
  3. ^ Thunderball actress Claudine Auger has died aged 78, RTE, 20 dicembre 2019. URL consultato il 20 dicembre 2019.
  4. ^ Peter Milkelbank, Claudine Auger, First French Actress to Star as a Bond Girl, Dies at 78, in People, 19 dicembre 2019. URL consultato il 20 dicembre 2019.
  5. ^ https://www.hollywoodreporter.com/news/claudine-auger-dead-bond-girl-thunderball-was-78-1264424
  6. ^ Michael Riedel, Kiss of Death, in New York Daily News, 12 novembre 1995.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN48896934 · ISNI (EN0000 0001 1443 4713 · LCCN (ENno2002050654 · GND (DE1014476763 · BNF (FRcb139299486 (data) · BNE (ESXX1277986 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2002050654