Classe Sirio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
classe Sirio
Orione (P 410) 01.JPG
Nave Sirio
Descrizione generale
Naval Ensign of Italy.svg
Tipo pattugliatore d'altura
Classe Sirio
Caratteristiche generali
Dislocamento (a pieno carico) 1 518
Lunghezza 88,6 m
Larghezza 12,2 m
Pescaggio 3,84 m
Propulsione Diesel: Potenza: 2 × 4 320 kW
Velocità 22 nodi (41 km/h)
Autonomia 3 300 miglia a 17 nodi
Equipaggio 70
Armamento
Armamento artiglieria:

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

La classe Sirio o classe Costellazioni 2ª serie[1] è costituita da due unità del progetto denominato: Nuove Unità Pattugliamento d'Altura gestite operativamente dalla Marina Militare, e finanziate dal Ministero dei Trasporti e della Navigazione.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto costruttivo di queste unità è basato largamente su quello delle NUMC con carena, scafo e sovrastruttura realizzati con caratteristiche stealth. Le NUPA e le NUMC condividono logistica, interoperabilità, caratteristiche del sistema di combattimento e sistema integrati di telecomunicazioni.

L'apparato motore è Diesel con due motori Wärtsilä-NSD W12-V-26 XN dalla potenza complessiva di 8 640 kW con due eliche a passo variabile e permette alle unità una velocità massima di 22 nodi ed un'autonomia di 3 300 miglia a 14 nodi.

Ai servizi di bordo provvedono tre generatori diesel Isotta Fraschini 1708 T2 M2 da 600 kW ciascuno.

L'armamento è costituito da due mitragliatrici Alenia OTO Melara-Oerlikon KBA 25/80 con predisposizione a prora per un cannone OTO Melara 76/62 Super Rapido.

L'unità può imbarcare un elicottero AB-212 ASW o NH-90 NFH.

Unità[modifica | modifica wikitesto]

Le due unità, costruite a Muggiano e Riva Trigoso portano i nomi di due torpediniere della seconda guerra mondiale della Regia Marina che dopo il conflitto hanno prestato servizio come unità di scorta nella Marina Militare: Sirio e Orione.

Queste unità insieme alle NUMC sono inquadrate nel COMSQUAPAT2 del COMFORPAT, il Comando delle forze da pattugliamento per la sorveglianza e la difesa costiera ed hanno la loro base operativa ad Augusta. Il loro impiego è il pattugliamento costiero ed in particolare nel controllo del traffico mercantile e la sorveglianza nel controllo dell'immigrazione.

Sirio (P 409)[modifica | modifica wikitesto]

Nave Sirio, costruito negli stabilimenti di Muggiano è stato varato l'11 maggio 2002 e consegnato alla Marina Militare il 30 maggio 2003.

Orione (P 410)[modifica | modifica wikitesto]

Nave Orione, costruito negli stabilimenti di Riva Trigoso è stato varato il 27 luglio 2002 e consegnato alla Marina Militare il 1º agosto 2003.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina