Classe Sirio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
classe Sirio
Orione (P 410) 01.JPG
Nave Sirio
Descrizione generale
Naval Ensign of Italy.svg
Tipopattugliatore d'altura
ClasseSirio
Caratteristiche generali
Dislocamento(a pieno carico) 1 518
Lunghezza88,6 m
Larghezza12,2 m
Pescaggio3,84 m
PropulsioneDiesel: Potenza: 2 × 4 320 kW
Velocità22 nodi (41 km/h)
Autonomia3 300 miglia a 17 nodi
Equipaggio70
Armamento
Armamentoartiglieria:

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

La classe Sirio o classe Costellazioni 2ª serie[1] è costituita da due unità del progetto denominato: Nuove Unità Pattugliamento d'Altura gestite operativamente dalla Marina Militare, e finanziate dal Ministero dei Trasporti e della Navigazione.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto costruttivo di queste unità è basato largamente su quello delle NUMC con carena, scafo e sovrastruttura realizzati con caratteristiche stealth. Le NUPA e le NUMC condividono logistica, interoperabilità, caratteristiche del sistema di combattimento e sistema integrati di telecomunicazioni.

L'apparato motore è Diesel con due motori Wärtsilä-NSD W12-V-26 XN dalla potenza complessiva di 8 640 kW con due eliche a passo variabile e permette alle unità una velocità massima di 22 nodi ed un'autonomia di 3 300 miglia a 14 nodi.

Ai servizi di bordo provvedono tre generatori diesel Isotta Fraschini 1708 T2 M2 da 600 kW ciascuno.

L'armamento è costituito da due mitragliatrici Alenia OTO Melara-Oerlikon KBA 25/80 con predisposizione a prora per un cannone OTO Melara 76/62 Super Rapido.

L'unità può imbarcare un elicottero AB-212 ASW o NH-90 NFH.

Unità[modifica | modifica wikitesto]

Le due unità, costruite a Muggiano e Riva Trigoso portano i nomi di due torpediniere della seconda guerra mondiale della Regia Marina che dopo il conflitto hanno prestato servizio come unità di scorta nella Marina Militare: Sirio e Orione.

Queste unità insieme alle NUMC sono inquadrate nel COMSQUAPAT2 del COMFORPAT, il Comando delle forze da pattugliamento per la sorveglianza e la difesa costiera ed hanno la loro base operativa ad Augusta. Il loro impiego è il pattugliamento costiero ed in particolare nel controllo del traffico mercantile e la sorveglianza nel controllo dell'immigrazione.

Sirio (P 409)[modifica | modifica wikitesto]

Nave Sirio, costruito negli stabilimenti di Muggiano è stato varato l'11 maggio 2002 e consegnato alla Marina Militare il 30 maggio 2003.

Orione (P 410)[modifica | modifica wikitesto]

Nave Orione, costruito negli stabilimenti di Riva Trigoso è stato varato il 27 luglio 2002 e consegnato alla Marina Militare il 1º agosto 2003.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina