Classe Alicudi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Classe Alicudi
Descrizione generale
Naval Ensign of Italy.svg
Tiponave posareti
Numero unità2
ProprietàNaval Ensign of Italy.svg Marina Militare
CantiereCantiere Ansaldo di Livorno
Entrata in servizio1955
Caratteristiche generali
Dislocamento832t
Propulsione
  • 2 motori diesel-elettrici
  • 2 eliche
Velocità13 nodi (24 km/h)
Autonomia8.300 miglia a 12 nodi
Equipaggio44 membri di cui 3 ufficiali
Armamento
Armamento1 pezzo da 40/70 e 4 pezzi da 20/70
voci di navi presenti su Wikipedia

La classe Alicudi è stata una classe di due navi posareti della Marina Militare italiana[1]. Le unità prendono il nome dalle isole di Alicudi e Filicudi.

Le navi erano dotate di generatori diesel e motori elettrici. La seconda venne ritirata dal servizio nel 1977 mentre la capoclasse restò in servizio fino al 1991; le navi vennero all'inizio largamente utilizzate tra gli anni settanta e ottanta[2].

Navi[modifica | modifica wikitesto]

  • "Alicudi" A5304, entrata in servizio l’11/07/1954 e dismessa il 30 aprile 1991[3]
  • "Filicudi" A5305, entrata in servizio l'26/09/1954 e radiata il 01/11/1977[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]