Classe Barbarigo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Classe Barbarigo
Descrizione generale
Flag of Italy (1861-1946) crowned.svg
Tiposommergibile
Numero unità4
ProprietàFlag of Italy (1861-1946) crowned.svg Regia Marina
CantiereCantieri del Muggiano - La Spezia
Impostazione22 ottobre 1915[1]
Varo18 novembre 1917
Entrata in servizio10 novembre 1918
Radiazione1935[2]
Caratteristiche generali
Dislocamento762 t (in emersione); 924 t (in immersione)
Lunghezza67 m
Larghezza5,9 m
Pescaggio3,81 m
Propulsione2 motori diesel Fiat con potenza 2600 CV
2 motori elettrici Ansaldo per 1400 cv complessivi, due eliche
Velocità17 (in emersione) nodi
Autonomia2070 miglia nautiche a 10 n (in emersione)
100 miglia nautiche a 4,50 n
Equipaggio4 ufficiali, 36 sottufficiali e marinai
Armamento
Artiglieria2 cannoni da 76/40 Mod. 1916
Siluri4 tubi lanciasiluri prodieri da 450 mm;
2 tubi lanciasiluri poppieri da 450
8 siluri

dati tratti da www.betasom.it e Navypedia

voci di classi di sommergibili presenti su Wikipedia

La classe Barbarigo era una classe di sommergibili della Regia Marina costruiti in 4 esemplari ed entrati tutti in servizio a partire dal 1915 al 1918[3].

Unità[modifica | modifica wikitesto]

La sezione centrale dell'Andrea Provana, collocata a Torino nel parco del Valentino.

La classe era composta da quattro unità:

Due (Barbarigo e Provana) entrarono in servizio nelle ultime settimane della prima guerra mondiale, mentre le altre due furono completate nel 1919.

Non svolsero mai attività bellica. Barbarigo e Provana parteciparono alla crisi di Corfù, in funzione di appoggio allo sbarco sull'isola.

Il Veniero affondò con tutto l'equipaggio nel 1925, durante un'esercitazione, speronato accidentalmente dal mercantile Capena.

Le altre tre unità, divenute in breve obsolete, furono radiate e demolite durante gli anni Venti e Trenta; torretta e parte dello scafo del Provana sono conservati a Torino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.marina.difesa.it/storia/almanacco/navi011.asp
  2. ^ Classe Barbarigo (1915) - Betasom - XI Gruppo Sommergibili Atlantici
  3. ^ Copia archiviata (PDF), su hdsitalia.com. URL consultato il 25 marzo 2010 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2007).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marina MIlitare - Sommergibili - Almanacco storico navale

Marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina