Giacomo Nani (sommergibile 1919)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giacomo Nani
Descrizione generale
Flag of Italy (1861-1946) crowned.svg
Tiposommergibile di media crociera
ClasseBarbarigo
ProprietàFlag of Italy (1861-1946) crowned.svg Regia Marina
CantiereFiat San Giorgio, La Spezia
Impostazione27 ottobre 1915
Varo8 settembre 1918
Entrata in servizio10 agosto 1919
Radiazione1º agosto 1935
Destino finaledemolito
Caratteristiche generali
Dislocamento in immersione926,5 t
Dislocamento in emersione796,6 t
Lunghezza67 m
Larghezza5,9 m
Pescaggio3,81 m
Propulsione2 motori Diesel FIAT da 2600 CV
2 motori elettrici Ansaldo da 1300 cv complessivi
due eliche
Velocità in immersione 9,3 nodi
Velocità in emersione 16,8 nodi
Autonomiain emersione 690 miglia nautiche a 16,8 nodi
o 1850 mn a 9,3 nodi
in immersione 7 mn a 9,3 nodi
o 160 miglia nautiche a 1,6 nodi
Equipaggio4 ufficiali, 36 sottufficiali e marinai
Armamento
Armamento

dati tratti da www.betasom.it e[1]

voci di sommergibili presenti su Wikipedia

Il Giacomo Nani è stato un sommergibile della Regia Marina.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Entrò in servizio solo nell'agosto 1919, diversi mesi dopo la fine del primo conflitto mondiale[2].

L'addestramento si protrasse per parecchio tempo, avendo termine solo il 10 maggio 1920, quando il Nani divenne operativo[2][3].

Il 1º aprile 1924 il sommergibile fu dislocato a La Spezia, inquadrato nella I Squadriglia Sommergibili[2][3]. Nel corso dello stesso anno svolse un viaggio di addestramento nel Tirreno settentrionale[2][3].

Il 1º marzo 1927 fu assegnato alla I Squadriglia della I Flottiglia della Divisione Sommergibili[3].

Impiegato nell'addestramento dal 1927 al 1930 (svolse crociere addestrative nel 1927, 1928, 1929, 1930), fu poi disarmato a La Spezia in quanto ormai superato[2][3].

Radiato il 1º agosto 1935[2][3], fu avviato alla demolizione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marina