Classe CM

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Classe CM
Descrizione generale
Flag of Italy (1861-1946) crowned.svg
Tiposommergibile
ClasseClasse CM
ProprietàFlag of Italy (1861-1946) crowned.svg Regia Marina
CantiereC.R.D.A. Monfalcone
Impostazione1943[1]
Caratteristiche generali
Dislocamento in immersione114 t
Dislocamento in emersione92 t
Lunghezza32,95 m
Larghezza2,89 m
Pescaggio2,77 m
Profondità operativa80 m
Propulsionedue motori diesel Fiat-SPA da 660 CV
due motori elettrici CRDA da 120 CV; due eliche
Velocità in immersione 6 nodi
Velocità in emersione 14 nodi
Autonomiain emersione: 2000 miglia marine a 9,0 nodi; in immersione: 70 miglia marine alla velocità di 4 nodi
Equipaggio1 ufficiali, 6 sottufficiali e marinai
Armamento
Armamento

dati tratti da www.betasom.it - Classe CM

voci di classi di sommergibili presenti su Wikipedia

La classe CM era una classe di sommergibili tascabili della Regia Marina costruiti in tre esemplari entrati in servizio a partire dal 1943.

Unità[modifica | modifica wikitesto]

La classe era composta dalle unità:

  • CM1, varato il 5 settembre 1943, radiato il 1º febbraio 1948, requisito dai tedeschi l'8 settembre fu ridenominato U.It 17. Successivamente fu ceduto alla X MAS, che gli riassegnò l'identificatore originario(CM1)[2]
  • CM2, radiato il 27 febbraio 1947
  • CM3, radiato il 27 febbraio 1947


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Classe C M (1943) - Betasom - XI Gruppo Sommergibili Atlantici.
  2. ^ E.Bagnasco, In guerra sul mare, Storia Militare Dossier N° 4, Albertelli Edizioni Speciali, Parma, 2012 pag 468.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessandro Turrini, Gli squali dell'Adriatico - Monfalcone e i suoi sommergibili nella storia navale italiana, Vittorelli Edizioni.
  • A.Turrini, I sommergibili italiani tascabili e di preda bellica nella II guerra mondiale, Ufficio Storico Marina Militare.
  • Sommergibili in Mediterraneo - Volume XIII Tomo 1 2ª ed., Roma, Ufficio Storico Marina Militare, 1972.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina