Castellanus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il termine castellanus (abbreviazione: cas) indica una delle quindici specie in cui possono presentarsi alcuni generi di nubi.[1] Deriva dall'analoga parola latina il cui significato è "castellano", a forma di castello". I castellanus presentano delle protuberanze cumuliformi a forma di torrette, generalmente poco più alte che larghe, sono connesse tra loro da una base comune e disposte in linee più o meno regolari. Ciò conferisce a esse un aspetto merlato, visibile specialmente se le nubi sono osservate di fianco[1].

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

La specie castellanus può essere applicata ai seguenti quattro generi di nubi:[1]

Alcuni autori applicano questa specie anche nel caso dei cumuli,[2] ma non è riconosciuta da servizi meteorologici nazionali come Météo-France[3], associazioni scientifiche come l'American Meteorological Society[4] o l'Organizzazione meteorologica mondiale, curatrice dall'Atlante Internazionale delle Nubi.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Organizzazione meteorologica mondiale, Castellanus[collegamento interrotto], Glossaire météorologique, Eumetcal. URL consultato il 9 aprile 2016.
  2. ^ (EN) Stefen F. Corfidi, Elevated Convection and Castellanus: Ambiguities, Significance, and Questions (PDF), WEATHER AND FORECASTING, 23, NOAA. URL consultato il 26 giugno 2010.
  3. ^ (FR) Espèces (nuage), Comprendre la météorologie, Météo-France, 2010. URL consultato il 20 giugno 2010 (archiviato dall'url originale il 4 maggio 2010).
  4. ^ (EN) Castellanus, Glossary of Meteorology, American Meteorological Society. URL consultato il 20 giugno 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]