Altocumulo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Altocumulo
Altocumulus.jpg
Abbreviazione Ac
Simbolo CM 6.png
Genere Altocumulus
Altitudine 2 500 − 6 000 m
Classificazione Nubi medie
Precipitazioni correlate no

L'Altocumulo (in latino altocumulus, abbreviazione Ac) è una nube media che si presenta sotto forma di fiocchi globulari compatti che si estendono su vaste estensioni planari, situate ad una altitudine che può variare tra i 2 500 m ed i 6 000 m.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'ampiezza di questo fenomeno nuvoloso può estendersi a tutto il cielo visibile oppure a grandi settori di questo, ben delineate e marcate rispetto ad un cielo sereno; in altri casi gli altocumuli si alternano ad altostrati, oppure a fenomeni nuvolosi di altitudine più elevata, quali cirrostrati o veli. Frequentemente l'altocumulo si presenta come una serie parallela di strisce compatte o formate da fiocchi allineati in ranghi dalla conformazione ondosa. Lo spessore dello strato nuvoloso è molto ridotto e regolare.

Gli elementi individuali (fiocchi) che compongono gli altocumuli sono più grandi e scuri di quelli dei cirrocumuli e hanno in genere un'ombra propria. Tuttavia essi sono più piccoli degli elementi che formano gli stratocumuli. La colorazione e la luminosità subiscono l'effetto delle ombre portate e quindi possono variare dal bianco al grigio durante il giorno, fino ad assumere le colorazioni più spettacolari durante l'alba o il tramonto, quando sono illuminate da sotto dalla luce radente del Sole.

L'altocumulo è composto da piccole gocce d'acqua o da cristalli di ghiaccio, formati da un'ascensione di una consistente massa calda e umida il cui vapore si condensa in un'atmosfera instabile a circa −25 °C in condizioni di vento debole.[1] La presenza di altocumuli può indicare l'approssimarsi di un fronte e di un cambiamento del tempo, anticipando l'arrivo di forti temporali. Gli altocumuli possono provocare delle concrezioni di ghiaccio sulle superfici degli aeroplani.

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Gli Altocumuli possono essere classificati in 4 specie, di seguito elencate.

L′Altocumulus lenticularis è relativamente famoso per via delle forme bizzarre e affascinanti che può assumere.

Varietà[modifica | modifica wikitesto]

Numerose sono le varietà riscontrabili in questo tipo di nube:

Le varietà opacus, perlucidus e translucidus si riferiscono alla permeabilità delle nubi nei confronti della luce solare o lunare; tutte le altre alla loro forma.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Brian Choo, Enciclopedia della Terra per ragazzi, Milano, Areagroup, 2008.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Salvatore Abate, Lezioni di meteorologia generale, 2ª ed., Napoli, Liguori editore, 1986, pp. 178-184, ISBN 978-88-08-07315-0.
  • (EN) World Meteorological Organization (a cura di), International Cloud Atlas (PDF), vol. 1, Ginevra, Secretariat of the World Meteorological Organization, 1975, ISBN 92-63-10407-7.
  • Brian Choo, Enciclopedia della Terra per ragazzi, Milano, Areagroup, 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Meteorologia Portale Meteorologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di meteorologia