Carlo Emanuele di Savoia-Carignano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carlo Emanuele di Savoia
Carlo Emanuele di Savoia-Carignano.jpg
Principe di Carignano
Stemma
In carica 10 settembre 1780 –
16 agosto 1800
Predecessore Vittorio Amedeo II
Successore Carlo Alberto
Trattamento Sua Altezza Reale
Altri titoli Marchese di Racconigi e Busca con Cavallermaggiore, Villafranca, Vigone, Barge, Caselle, Roccavaione, Peveragno e Boves
Nascita Racconigi, 24 ottobre 1770
Morte Parigi, 16 agosto 1800
Sepoltura Basilica di Superga, Torino
Dinastia Savoia-Carignano
Padre Vittorio Amedeo II di Savoia-Carignano
Madre Giuseppina Teresa di Lorena-Armagnac
Consorte Maria Cristina Albertina di Sassonia
Figli Carlo Alberto
Maria Elisabetta
Religione Cattolicesimo

Carlo Emanuele Ferdinando Giuseppe Luigi Maria di Savoia-Carignano (Racconigi, 24 ottobre 1770Parigi, 16 agosto 1800) fu il sesto Principe di Carignano. Fu padre di re Carlo Alberto di Savoia e nonno di Vittorio Emanuele II d'Italia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Vittorio Amedeo II e di Giuseppina Teresa di Lorena-Armagnac, Carlo Emanuele di Savoia-Carignano nacque al Castello di Racconigi nel 1770.

Sin dalla giovane età intraprese la carriera militare, studiando presso collegi militari parigini e sviluppando idee liberali che lo resero da subito inviso alla conservatrice nobiltà piemontese dell'epoca. Ad ogni modo, quando scoppiò la Rivoluzione Francese, combatté contro i rivoluzionari dal 1792 al 1796 nella speranza di non far capitolare il Piemonte in mano nemica, ma dopo l'abdicazione di Carlo Emanuele IV decise di rimanere a Torino (sperando nella mancata confisca dei beni) ed aderì al nuovo governo repubblicano dal 1798, venendo quindi privato dei propri titoli sulla base delle leggi rivoluzionarie. I francesi, però, non fidandosi della sua persona, decisero di confinarlo dapprima nella cittadella di Torino, poi a Digione ed infine a Chaillot (un quartiere di Parigi), dove visse in casa di un certo Villement, addetto di polizia incaricato di sorvegliarlo, e dove morì in seguito. Ai titoli nobiliari gli succedette il figlio Carlo Alberto.

Carlo Emanuele morì a Parigi nel 1800 a causa di una improvvisa paralisi e le sue spoglie vennero tumulate presso la Basilica di Superga, a Torino, nel 1835 per volontà del figlio Carlo Alberto.

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

Principato di Carignano
Savoia
Armoiries Savoie-Carignan 1630.svg

Tommaso Francesco
Figli
Emanuele Filiberto
Figli
Vittorio Amedeo
Figli
Luigi Vittorio
Figli
Vittorio Amedeo II
Carlo Emanuele
Carlo Alberto
Figli
Modifica

Carlo Emanuele sposò a Torino il 24 ottobre 1797 la principessa Maria Cristina Albertina di Sassonia (Dresda, 7 dicembre 1779 - Parigi, 24 novembre 1851), figlia di Carlo di Sassonia, duca di Curlandia e Semigallia, nonché figlio a sua volta di re Augusto III di Polonia.

Dal matrimonio ebbe:

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Carlo Emanuele di Savoia Padre:
Vittorio Amedeo II di Savoia-Carignano
Nonno paterno:
Luigi Vittorio di Savoia-Carignano
Bisnonno paterno:
Vittorio Amedeo I di Savoia-Carignano
Trisnonno paterno:
Emanuele Filiberto di Savoia-Carignano
Trisnonna paterna:
Maria Caterina d'Este
Bisnonna paterna:
Maria Vittoria Francesca di Savoia
Trisnonno paterno:
Vittorio Amedeo II di Savoia
Trisnonna paterna:
Jeanne Baptiste d'Albert de Luynes
Nonna paterna:
Cristina Enrichetta d'Assia-Rheinfels-Rotenburg
Bisnonno paterno:
Ernesto Leopoldo d'Assia-Rheinfels-Rotenburg
Trisnonno paterno:
Guglielmo d'Assia-Rotenburg
Trisnonna paterna:
Maria Anna di Löwenstein-Wertheim
Bisnonna paterna:
Eleonora di Löwenstein-Wertheim-Rochefort
Trisnonno paterno:
Massiimiliano Carlo di Löwenstein-Wertheim
Trisnonna paterna:
Maria Polyxena Khuen di Lichtenberg
Madre:
Giuseppina di Lorena
Nonno materno:
Luigi di Lorena, principe di Brionne
Bisnonno materno:
Luigi di Lorena, principe di Lambesc
Trisnonno materno:
Enrico di Lorena, conte di Brionne
Trisnonna materna:
Marie Madeleine d'Epinay
Bisnonna materna:
Jeanne Henriette Marguerite de Durfort
Trisnonno materno:
Jacques Henri de Durfort de Duras
Trisnonna materna:
Louise Madeleine Eschalard de La Marck
Nonna materna:
Louise de Rohan-Rochefort
Bisnonno materno:
Carlo de Rohan, principe di Rochefort
Trisnonno materno:
Carlo III de Rohan, principe of Guéméné
Trisnonna materna:
Charlotte Élisabeth de Cochefilet
Bisnonna materna:
Eléonore de Béthisy de Mézières
Trisnonno materno:
Eugène Marie de Béthisy
Trisnonna materna:
Eléonore Oglethorpe

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN95601806 · ISNI (EN0000 0000 6791 6161