Eugenio Maurizio di Savoia-Soissons

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Heraldic Crown of Spanish Count.svg
Eugenio Maurizio di Savoia
Eugen Moritz von Soissons Pierre Mignard.jpg
Conte di Soissons
Stemma
In carica 1656 –
1673
Predecessore Tommaso di Savoia
Erede Luigi Tommaso di Savoia
Successore Luigi Tommaso di Savoia
Nome completo Eugenio Maurizio di Savoia
Nascita Chambéry, 2 marzo 1635
Morte Unna, 6 giugno 1673
Dinastia Carignano
Padre Tommaso di Savoia
Madre Maria di Borbone
Consorte Olimpia Mancini
Figli Luigi
Filippo
Luigi Giulio
Emanuele Filiberto
Eugenio
Giovanna
Luisa
Francesca
Religione Cattolico
Principato di Carignano
Savoia
Armoiries Savoie-Carignan 1630.svg

Tommaso Francesco
Figli
Emanuele Filiberto
Figli
Vittorio Amedeo
Figli
Luigi Vittorio
Figli
Vittorio Amedeo II
Carlo Emanuele
Carlo Alberto
Figli
Modifica

Eugenio Maurizio di Savoia (Chambéry, 2 marzo 1635Unna, 6 giugno 1673) fu iniziatore del breve ramo Soissons di Casa Savoia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Tommaso Francesco di Savoia e di Maria di Borbone-Soissons, dalla quale ricevette in eredità anche il titolo di Conte di Soissons, e padre del grande condottiero Eugenio di Savoia. Sposò a Parigi il 21 febbraio 1657 Olimpia Mancini (Roma, 1640 - Bruxelles, 9 ottobre 1708) nipote del cardinale Mazarino. Fu governatore del Borbonese e delle province di Champagne e Brie ed ambasciatore di Francia a Londra. Si distinse nell'esercito francese raggiungendo il grado di Luogotenente Generale (1672). Partecipò all'assedio di Dunkerque (1658), alla conquista di Douai e Oudenaarde (1667) ed alla campagna della Franca Contea contro la Spagna. Fu stroncato da una febbre (ma corse pure voce che fosse stato avvelenato[1]) nel giugno del 1673. Alla morte gli successe il figlio Luigi Tommaso.

Matrimonio e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Dalla moglie Olimpia, Eugenio Maurizio ebbe otto figli:

  1. Luigi Tommaso di Savoia (1657-1702), Conte di Soissons
  2. Filippo (1659-1693)
  3. Luigi Giulio di Savoia (1660-1683)[2]
  4. Emanuele Filiberto di Savoia(1662-1676)
  5. Eugenio di Savoia (1663-1736), condottiero al servizio dell'Austria
  6. Giovanna di Savoia (1665-1705)
  7. Luisa Filiberta di Savoia (1667-1726)
  8. Francesca di Savoia (1668-1671)

Luigi Tommaso ereditò il titolo comitale continuando così la discendenza dei Savoia-Carignano-Soissons.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Eugenio Maurizio di Savoia Padre:
Tommaso Francesco di Savoia
Nonno paterno:
Carlo Emanuele I di Savoia
Bisnonno paterno:
Emanuele Filiberto I di Savoia
Trisnonno paterno:
Carlo II di Savoia
Trisnonna paterna:
Beatrice d'Aviz
Bisnonna paterna:
Margherita di Francia
Trisnonno paterno:
Francesco I di Francia
Trisnonna paterna:
Claudia di Francia
Nonna paterna:
Caterina Michela d'Austria
Bisnonno paterno:
Filippo II di Spagna
Trisnonno paterno:
Carlo V d'Asburgo
Trisnonna paterna:
Isabella d'Aviz (1503-1539)
Bisnonna paterna:
Elisabetta di Francia
Trisnonno paterno:
Enrico II di Francia
Trisnonna paterna:
Caterina de' Medici
Madre:
Maria di Borbone-Soissons
Nonno materno:
Carlo di Borbone
Bisnonno materno:
Luigi di Borbone
Trisnonno materno:
Carlo di Borbone
Trisnonna materna:
Giovanna III di Navarra
Bisnonna materna:
Francesca d'Orléans
Trisnonno materno:
Francesco d'Orléans-Longueville
Trisnonna materna:
Jacqueline de Rohan
Nonna materna:
Anna di Montafià
Bisnonno materno:
Luigi di Montafià
Trisnonno materno:
 ?
Trisnonna materna:
 ?
Bisnonna materna:
Giovanna di Coesme
Trisnonno materno:
Luigi di Coesmes
Trisnonna materna:
Anna di Pisseleu

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Franz Herre, Eugenio di Savoia, Milano, Garzanti Editore, 2001. ISBN 88-11-69311-X, p. 15
  2. ^ Luigi Giuglio comandava un reggimento di dragoni austriaci e morì il 13 luglio 1683 a seguito delle ferite riportate combattendo contro i turchi a Petronel pochi giorni prima. Il 14 dicembre dello stesso anno il comando di quel reggimento, denominato Dragoni di Savoia, fu affidato al fratello Eugenio
Predecessore Conte di Soissons Successore Armoiries Savoie-Carignan 1630.png
Tommaso Francesco 1656-1673 Luigi Tommaso
Controllo di autorità VIAF: (EN80350797 · GND: (DE1018056726