Caproni Ca.97

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Caproni Ca.97
Caproni Ca.97.jpg
Descrizione
Tipo aereo di linea
Equipaggio 2
Costruttore Italia Caproni
Data di accettazione 1927
Utilizzatore principale Italia Regia Aeronautica
Esemplari 13
Altre varianti Caproni Ca.101
Dimensioni e pesi
Lunghezza 10,70 m
Apertura alare 15,95 m
Altezza 3,35 m
Carico alare 40,00
Peso a vuoto 1 500 kg
Peso carico 2 495 kg
Passeggeri 6
Capacità 2 000 kg
Propulsione
Motore un radiale Bristol Jupiter
Potenza 500 CV (368 kW)
Prestazioni
Velocità max 225 km/h
Velocità di crociera 188 km/h
Autonomia 1 000 km
Tangenza 7 400 m
Note dati riferiti alla versione Ca.97 C.Mon.

i dati sono estratti da Уголок неба [1]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Caproni Ca.97 era un monomotore multiruolo ad ala alta prodotto dall'azienda italiana Aeronautica Caproni tra i tardi anni venti ed i primi anni trenta.

Destinato sia al mercato civile che a quello militare venne realizzato in molti allestimenti diversi che variavano anche nella motorizzazione, in configurazione mono, bi e trimotore. Fu il primo successo dell'azienda nel mercato dell'aviazione commerciale.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Caproni Ca.97 con apparato radiogoniometrico.
Particolari di un apparato radiogoniometrico su un Caproni Ca.97

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver dedicato gran parte della produzione militare, nella seconda metà degli anni venti Gianni Caproni decise di sondare il mercato dell'aviazione civile con un nuovo modello che potesse soddisfare sia esigenze belliche che quelle del trasporto civile. Venne quindi sviluppato il Ca.97, un monoplano ad ala alta e carrello fisso dall'aspetto, per l'epoca, moderno e che venne portato in volo per la prima volta nel 1927.[1]

Il prototipo era in configurazione trimotore, equipaggiato con motorizzazione Lorraine-Dietrich da 130 CV ciascuno ed in grado di trasportare sei persone alloggiate nella fusoliera. Ne venne avviata una prima produzione in serie con la medesima configurazione, identificata dalla designazione Ca.97 C. Tr. (Trimotore) e destinata al trasporto passeggeri civile, seguita da un modello bimotore che resterà realizzato in un unico esemplare.[1]

In seguito vennero progettate diverse configurazioni, Ca.97 Co. (Coloniale monomotore), Ca.97 C. Mon. (Monomotore), Ca.97 Idro (Idrovolante), Ca.97 Ri. (Ricognizione), Ca.97 M (Monomotore Merci) con una serie di diverse motorizzazioni che garantivano una potenza complessiva da 400 a 500 CV.

I successivi esemplari vennero realizzati con diversi allestimenti e destinati ad uso militare, nelle versioni disarmate come aereo da trasporto leggero, aereo da addestramento, aeroambulanza, ed in due armate, come aereo da ricognizione con una coppia di mitragliatrici alari e come bombardiere leggero posizionate in una torretta difensiva dorsale.[1]

Descrizione tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Il Ca.97, benché fosse realizzato in diverse configurazioni motoristiche, conservava un'identica struttura di base, monoplano di costruzione metallica e carrello fisso..[2]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

bandiera Regno d'Italia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Caproni Ca.97 in Уголок неба.
  2. ^ Monoplano Ca 97 C.Tr. in Associazione Modellismo Storico.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianni Caproni, Gli Aeroplani Caproni: i progetti dell'Ing. Gianni Caproni - caratteristiche, immagini, storia, Milano, Edizioni d'arte E.Bestetti, 1937, ISBN non esistente.

Periodici[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) The Caproni "C.A. 97" Colonial in Flight, Sutton, Surrey (UK), Reed Business Information Ltd, 29 agosto 1929, pp. 927-8. URL consultato il 19 ottobre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]