Bergamo TV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bergamo TV
Stato Italia Italia
Lingua italiano
Tipo generalista
Target tutti
Versioni Bergamo TV 576i 16:9 (SDTV)
(data di lancio: 1976)
Share 132.852 (giorno medio anno 2017Auditel)
Canali affiliati Radio Alta
Gruppo Sesaab
Sito www.bergamotv.it
Diffusione
Terrestre
UHF 21
SBT/Quenza
Bergamo TV (Provincia di Bergamo)
DVB-T - FTA
canale 17 SDTV
UHF 39
Quenza
Bergamo TV (Province di Bergamo, parte delle province di Brescia, Milano, Monza, Lodi e Cremona)
DVB-T - FTA
canale 17 SDTV
UHF 21
Teleunica
Bergamo TV (Como, Sondrio, Lecco e parte delle relative province)
DVB-T -
canale 17 SDTV
Streaming
Sito Bergamo TV Adobe Flash

Bergamo TV è una televisione locale della provincia di Bergamo con sede in via Papa Giovanni XXIII nel centro della città.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Bergamo TV inizia le sue trasmissioni nel 1976 in una piccola sede di via Mario Flores alla Celadina di Bergamo per iniziativa del fotografo bergamasco Gianni Colleoni meglio conosciuto come foto flash e collaboratore de L’ECO DI BERGAMO. Colleoni passò dall'immagine fissa della sua reflex a quella in movimento della telecamera. Colleoni venne supportato da colleghi giornalisti per le trasmissioni, non potendo sostenere gli elevati costi di gestione, entrarono nella proprietà Luciano Goiti, Monsignor Aldo Nicoli, con la Banca Popolare di Bergamo. Il direttore artistico è il regista Andreas Kocsis, poi fondatore di TelePadania. Primo nome dell’emittente è Tele Bergamo, il suo primo canale è l’uhf 56, inizierà successivamente a trasmettere anche dal canale uhf 65 con la denominazione di Bergamo Tv. Dal quel momento in poi non ha mai smesso la sua programmazione, arriva così l'informazione ed intrattenimento nelle case dei bergamaschi. Oggi è di proprietà della diocesi di Bergamo gruppo Sesaab con l'emittente radiofonica Radio Alta e al quotidiano storico L'Eco di Bergamo.

Gode di un buon bacino d'utenza, costituito dalle province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi, Milano e Monza e Brianza (il segnale è tuttavia ricevibile anche in parte del Piacentino e del Lecchese) e raggiunge punte d'ascolto paragonabili ai network regionali.

Ogni giorno l'emittente bergamasca trasmette 10 ore di proprie produzioni, escludendo spot e pubblicità. Oltre ai notiziari, altri programmi di successo sono Incontri, Emergenti, Tutto Atalanta e Sottorete con la Foppapedretti.

Tra i programmi di successo più recenti si annovera la Classe non è acqua, un talk show la cui redazione è composta da ragazzi universitari e di scuole superiori che da apprendisti giornalisti si cimentano con la stesura di scalette, interviste e montaggi. Durante la puntata serale, in diretta, i ragazzi intervistano l'ospite di turno. Gianni Decimo, già vincitore dello storico Festival di Castrocaro 2001 e autore tv da diversi anni, è succeduto alla conduzione della trasmissione dopo diverse edizioni curate da Leandro Diana, già conduttore a Telelombardia e attualmente responsabile della comunicazione all'assessorato alle culture, identità e autonomie della Regione Lombardia.

Un'altra trasmissione di recente successo è il Bepi Quiss, gioco a quiz ideato e condotto da Tiziano Incani, cantautore bergamasco soprannominato "il Bepi". Il gioco, che vede sfidare due coppie di concorrenti per ogni puntata, consiste nel rispondere ad alcune domande su tematiche che riguardano la città di Bergamo e la provincia. In palio non ci sono soldi ma prodotti tipici della bergamasca messi in palio da aziende che rappresentano gli sponsor la trasmissione.[1]

Bergamo TV trasmetteva anche via satellite in modalità FTA con l'identificativo BergamoSat: nel 2008 era posizionato sul canale 950 di Sky Italia, successivamente venne spostato sul canale 842 di Sky, ma essendo FTA era visibile con qualsiasi piattaforma satellitare, come Freesat e Tivùsat. Nel 2013 l'emittente ha rinunciato alla frequenza satellitare, e dunque non è più disponibile sulle varie piattaforme di Hot Bird.

Dal 30 settembre 2013 Bergamo TV ha assorbito l'emittente locale bergamasca Videobergamo[2], il cui marchio in seguito è stato ripristinato sul canale LCN 689.

Programmi e giornalisti[modifica | modifica wikitesto]

La vecchia sede di BergamoTV in via Corti 27, in uso fino al 2013

I programmi di spicco di Bergamo TV sono Incontri, TuttoAtalanta e Sotto rete con la Foppa. Molto seguito anche il tg, Bergamo Notizie, nella sua edizione serale delle 19.30.

  • Bergamo TG è il telegiornale di Bergamo TV. Va in onda tutti giorni in due edizioni, alle ore 12.00 e alle ore 19.30 e ha la durata di mezz'ora. È strutturato in tre parti: la prima dedicata alle news di cronaca della bergamasca, la seconda all'economia, con la chiusura delle borse, i cambi, e le notizie economiche cittadine e, infine, la terza parte dedicata allo sport con notizie sull'Atalanta, Albinoleffe, Foppa e calcio provinciale.
  • Il Meteo è la rubrica curata dal meteorologo Roberto Regazzoni in onda tutte le sere alle 19.15. Appuntamento diventato ormai un classico per i bergamaschi, durante la prima parte vengono mostrate le fotografie inviate dai telespettatori alla redazione, le quali spaziano da foto artistiche (rappresentanti paesaggi bergamaschi, montagne o fiori particolari) fino a foto di matrimoni, compleanni di bambini e anziani e di animali.
  • Bergamo in diretta è un programma di approfondimento a cura della redazione del telegiornale. Si occupa dei problemi di Bergamo e provincia, approfondendoli con ospiti in studio. Una puntata al mese offre una carrellata di servizi dedicati a delle attività bergamasche, e in questo caso al titolo del programma si aggiunge "magazine". In occasione delle elezioni che riguardano Bergamo, il programma cambia titolo in Bergamo vota, e, durante la campagna elettorale, ospita i due candidati di maggior spicco, mentre durante lo spoglio delle schede segue con una lunga diretta tutti i risultati paese per paese.
  • Incontri è un contenitore giornaliero condotto da Max Pavan. All'interno vengono approfonditi argomenti riguardanti la vita bergamasca con molti ospiti. Non mancano le rubriche, come quelle dedicate ai problemi condominiali o a quelli del codice stradale. In apertura di programma (17,15) e in chiusura (18,35) il conduttore si collega con la redazione del Tg, per gli aggiornamenti. Dalla stagione 2015/2016, il programma ha mutato nome in Bergamo Live ed è condotto da Paola Abrate.
  • Gente e Paesi è un programma condotto e curato da Francesca Manenti in onda tutti i mercoledì sera alle 20.40. La conduttrice in ogni puntata si reca in un diverso paese della bergamasca per scoprirne la storia e l'evoluzione nel corso degli anni, oltre alle opere di ultima realizzazione.
  • TuttoAtalanta Diretta Stadio è un programma sportivo condotto da Fabrizio Pirola, che segue l'Atalanta durante le partite. Va in onda in qualsiasi occasione la squadra scenda in campo, di solito la domenica.
  • TuttoAtalanta è un programma sportivo condotto da Matteo de Sanctis dedicato alla squadra bergamasca per eccellenza, l'Atalanta. Va in onda il lunedì sera in diretta dallo studio 3 di Bergamo TV con molti ospiti, tra i quali i due giornalisti Elio Corbani e Pietro Serina. In ogni puntata è presente l'ospite d'eccezione, solitamente un personaggio atalantino.
  • Sotto rete con la Foppapedretti è un programma condotto e curato da Simona Befani, dedicato alla squadra di pallavolo femminile del Volley Bergamo. La conduttrice ospita in studio in ogni puntata un membro della squadra, dallo staff dirigenziale fino alle giocatrici, analizzando e commentando le partite della settimana.
  • Pinzimonio: pucia la tua idea è un programma condotto e realizzato da studenti con il patrocinio di Animazione Cristiana della Scuola (ACS). La trasmissione è un contenitore in stile talk-show imperniato sul tema della scuola in tutte le sue sfaccettature. Consta di due stagioni all'attivo, la prima delle quali realizzata anche con la collaborazione della Consulta Provinciale degli Studenti di Bergamo (CPSbg).

Diffusione terrestre[modifica | modifica wikitesto]

Con il passaggio dalla trasmissione analogica a quella digitale a partire dal secondo semestre del 2010, Bergamo TV trasmette solo in Digitale terrestre sul canale 17 dell'LCN ed è presente in più mux locali. Sempre in concomitanza del passaggio alla nuova modalità di trasmissiva, il gruppo lancia un nuovo canale dedicato esclusivamente all'informazione locale, BG24, che si colloca sulla LCN 198.

In un primo periodo il mux di proprietà occupava la frequenza UHF 65, con un'area di copertura vasta, interessante non solo la Provincia di Bergamo, ma anche parte di quelle limitrofe, inclusi il Sebino bresciano e la Valle Camonica.

In seguito alla dismissione forzata della banda UHF 61-69 decretata dal governo e dalle regole europee, dalla fine del dicembre 2012, la frequenza di trasmissione è divenuta il canale UHF 32 (562 MHz), che è stato spento nell'aprile 2016 per questioni di coordinamento internazionale.[3]

Dal 4 aprile 2016 il canale è pertanto visibile nei seguenti Mux:

Ascolti[4][modifica | modifica wikitesto]

Contatti giorno medio mensile target 4+ regione Lombardia[modifica | modifica wikitesto]

Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Media anno
2014 205.845 180.318 160.568 163.478 158.149 169.835 174.535 168.156 173.637 176.242 198.227 195.984 177.660
2015 190.792 172.321 157.775 144.077 153.318 138.660 161.249 158.917 162.965 163.821 190.922 190.987 165.433
2016 151.315 140.304 129.603 107.879 101.069 118.141 124.722 128.530 139.232 129.272 123.914 124.113 126.395
2017 141.731 133.397 113.094 121.220 121.330 142.763 137.387 127.751 143.166 117.934 144.344 150.479 132.852
2018 148.516 160.896 151.178 136.961 144.658 145.528 154.957 162.919 156.745

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ritorna il «Bepi Quiss» Giovedì sera si gioca su BgTv su L'eco di Bergamo del 17 ottobre 2012
  2. ^ Bergamo TV assorbe Videobergamo sul Corriere della Sera del 21 agosto 2013.
  3. ^ Bergamo TV - Sintonizza, su www.bergamotv.it. URL consultato il 3 aprile 2016.
  4. ^ Dati Auditel

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]