Auguri per la tua morte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Auguri per la tua morte
HappyDeathDay.png
Logo originale del film
Titolo originaleHappy Death Day
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2017
Durata96 min
Rapporto2,35:1
Generethriller, orrore, commedia, fantastico
RegiaChristopher Landon
SoggettoChristopher Landon, Scott Lobdell
SceneggiaturaScott Lobdell
ProduttoreJason Blum
Produttore esecutivoJohn Silk, Marty P. Ewing, Seth William Meier, Angela Mancuso
Casa di produzioneBlumhouse Productions, Digital Riot Media
Distribuzione in italianoUniversal Pictures
FotografiaToby Oliver
MontaggioGregory Plotkin
MusicheBear McCreary
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Auguri per la tua morte (Happy Death Day), è un film del 2017 diretto da Christopher Landon ed interpretato da Jessica Rothe, Israel Broussard e Ruby Modine.

Prodotto dalla Blumhouse Productions, il film segue le vicende di una studentessa universitaria di nome Theresa che, per cercare di smascherare il suo killer, rivivrà sempre lo stesso giorno.

Il film è stato distribuito negli Stati Uniti il 13 ottobre 2017, dalla Universal Pictures ed è stato accolto positivamente dalla critica, che lo descrive come un «Ricomincio da capo che incontra Scream».[1][2][3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una scena del film

Dopo essersi ubriacata a un party, Theresa ("Tree") Gelbman si risveglia nella stanza del suo compagno di scuola, Carter Devis, nel giorno del suo compleanno; rifiuta una telefonata da parte del padre e ignora Carter, tornando nella sua stanza. La sua coinquilina, Lori Spengler, le dà un cupcake per regalo, ma lo butta via. Successivamente incontra Gregory Belter, suo professore sposato con cui sta avendo una relazione. Quella stessa notte, mentre cammina per arrivare a un party, viene uccisa in un tunnel da qualcuno che indossa una maschera inquietante simile a un viso di un neonato (mascotte del suo college).

Nonostante ciò, Tree si risveglia nella stanza di Carter e ripete tutti gli avvenimenti del giorno precedente, dunque decide di cambiare percorso e riesce ad arrivare al party, tuttavia lì viene inseguita e uccisa dall’assassino. Dunque si risveglia per la terza volta nella camera di Carter e realizza di stare vivendo un anello temporale: per questo motivo, si barrica nella sua stanza per evitare di morire di continuo, ma il piano fallisce in quanto il killer già è dentro casa e la uccide nuovamente. A questo punto, Tree spiega a Carter tutto ciò che la sta tormentando, quindi il ragazzo le confessa di averla solo portata nella sua stanza per impedire che si ferisse: dopo questa confessione, le consiglia di sfruttare il loop per identificare il killer per esclusione. Trascorre così le seguenti “giornate” a osservare tutti i sospettati, ma continua a escluderli senza riuscire a identificare il colpevole fino a che sviene e si risveglia in ospedale, dove scopre di aver accumulato un notevole numero di cicatrici interne a causa delle morti ripetute. Quando arriva l’assassino, scappa nella macchina di Gregory dove poi viene uccisa di nuovo.

Grazie all'aiuto di Carter, Tree identifica il presunto assassino, ossia John Thombs, e corre in ospedale per avvisare del suo imminente arrivo: il criminale riesce quasi a ucciderla, ma Carter si sacrifica per lei. Di conseguenza, Tree colpisce Thombs con una spranga, ma improvvisamente realizza che anche Carter rimarrebbe ucciso qualora uccidesse il killer in quanto il loop temporale terminerebbe, perciò decide di impiccarsi e vivere la giornata ancora una volta in maniera diversa.

Credendo di aver risolto il suo omicidio, la ragazza vive il giorno seguente in allegria e terminando la sua relazione con l’insegnante, inoltre mostra un chiaro affetto per Carter e comincia a riconciliarsi con il padre. Quella notte si reca all'ospedale e uccide Thombs. Felice di essere finalmente libera, festeggia il suo compleanno con Carter e mangia il cupcake di Lori.

Il giorno successivo, tuttavia, si sveglia nuovamente nella stanza di Carter. Adirata e confusa, torna nella sua stanza dove Lori le offre il suo cupcake. Tree capisce così che è lei la vera assassina, che le ha offerto il cupcake avvelenato e che aveva sfruttato il suo lavoro da infermiera per incastrare Thombs. Tree minaccia di portare il dolcetto alla polizia, ma Lori la attacca e le rivela di avere anche lei una relazione con il professore, ma la preferenza di quest'ultimo verso Tree l’ha portata a essere molto gelosa. Nella seguente colluttazione, Tree le fa mangiare il cupcake avvelenato e la scaraventa a morte dalla finestra.

Il giorno dopo, Tree si sveglia nella stanza di Carter e vede il ragazzo farle uno scherzo simulando le sue azioni del "giorno precedente", ma la ragazza è troppo sollevata per adirarsi e i due si baciano.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Pre-produzione[modifica | modifica wikitesto]

«"Il film era in pre-produzione o soft produzione in quel momento, e quando sono arrivato, ho amato il progetto del film. Mi è piaciuta l'idea di una ragazza, intrappolata in un ciclo di tempo che deve risolvere il proprio omicidio".»

(Christopher B. Landon sul progetto.[4])

La maschera del killer è stata costruita da Tony Gardner, lo stesso che ha creato la maschera di Ghostface, il killer del film Scream.

Proprio sulla maschera, Landon disse che:

«Durante la preparazione, aspettavo il mio primo figlio. Non so se avessi neonati nel cervello, o se avessi paura di diventare padre, ma quella immagine del bambino, galleggiava nella mia testa. Tony ci ha fatto anche una maschera di maiale, ma quando indossai la maschera in ufficio, e spaventai un mio collega, abbiamo pensato ... sì, ci siamo.[5]»

Per questo film, Landon, si è ispirato a molti classici, ad esempio: Ricomincio da capo, Scream, Halloween - La notte delle streghe, Sixteen Candles - Un compleanno da ricordare, Ritorno al futuro, E.T. l'extra-terrestre, I Goonies, Gremlins, Salto nel buio, Tucker & Dale vs. Evil, Black Christmas (Un Natale rosso sangue) e Schegge di follia.[6]

Sviluppo e casting[modifica | modifica wikitesto]

Il film venne annunciato nel luglio del 2007, con Megan Fox che doveva essere la protagonista. Inizialmente il film si doveva chiamare Half to Death, e doveva essere prodotto da Michael Bay.[7] Nove anni dopo, l'11 ottobre 2016, la Blumhouse Productions, annunciò l'ingresso nel cast di Jessica Rothe, nel ruolo della protagonista, insieme a Christopher B. Landon, che sarà lo sceneggiatore e regista e Jason Blum che lo produrrà.[8] L'8 novembre 2016, entrarono nel cast anche: Ruby Modine, Charles Aitken e Rachel Matthews, accanto a Rothe e Israel Broussard.[9]

Sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

Nel progetto originale di Scott Lobdell Lori e Gregory erano i killer. Su questo Landon disse:

«"Erano una coppia di psicopatici che uccidevano insieme Tree. In definitiva, non funzionava per me. Pensavo che Gregory fosse un'ottima occasione per essere un sospettato, per farlo diventare un killer. È stato un cambiamento che volevo realmente fare".[10]»

Inoltre, nel progetto originale, c'era un grande compleanno.[11]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film si sono tenute al Loyola University a New Orleans, Louisiana.[12] Le scene in cui Tree si sveglia nel letto di Carter, dopo la sua morte, sono state girate in due giorni.[13]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il trailer ufficiale del film è stato pubblicato su YouTube il 15 giugno 2017.[14] Il film è stato distribuito il 13 ottobre 2017 negli Stati Uniti e in Italia il 9 novembre 2017.[15]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato 55.7 milioni di dollari negli Stati Uniti d'America e in Canada e 67 milioni di dollari nel resto del mondo, per un totale di 122.6 milioni di dollari in tutto il mondo, di fronte ad un budget di 4.8 milioni di dollari.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato accolto positivamente dalla critica. Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes ha un indice di gradimento del 71% con un voto medio di 6 su 10, basato su 127 recensioni, il consenso critico dichiara: “Auguri per la tua morte mette un filone fantascientifico oscuro su convenzioni slasher, con un tocco aggiunto alla perfezione per una performance da star di Jessica Rothe”.[16] Su Metacritic ha un punteggio di 57 su 100, basato su 26 recensioni che indica come “recensioni miste o medie”.[17] CinemaScore dà al film, come voto, una "B" su una scala da A+ fino a F.[3]

I critici hanno osservato che, anche se il film fa dei tentativi di unire i generi, compresa la commedia romantica, l'horror e la "satira da campus", i risultati finali sono mescolati.[18] Jamie East del Sun, ha paragonato il film ad una versione "slasher" di Mean Girls, mentre Chris Agar di Screen Rant ha osservato che il "divertimento, se stupido, mescolato con il genere retorico, finisce per essere una spada a doppio taglio".[19][20]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Ancora auguri per la tua morte.

Christopher B. Landon ha parlato di un possibile sequel, che si concentrerà sul perché Tree sia rimasta intrappolata in un ciclo di tempo.[21] Le riprese sono iniziate il 14 maggio 2018 e gli attori del film precedente tornano ad interpretare i loro ruoli. Il film, che si intitola Ancora auguri per la tua morte (Happy Death Day 2U), è stato rilasciato il 14 febbraio 2019 negli USA.[22]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Get Scared 'Half to Death' This October - Bloody Disgusting, su bloody-disgusting.com. URL consultato l'8 novembre 2017.
  2. ^ (EN) Happy Death Day Is Familiar but Fun. URL consultato l'8 novembre 2017.
  3. ^ a b (EN) Anthony D'Alessandro, Blumhouse Has Plenty To Smile About As ‘Happy Death Day’ Scares Up $26M+ Opening – Sunday Final, in Deadline, 15 ottobre 2017. URL consultato l'8 novembre 2017.
  4. ^ How it took nearly 10 years to make the horror movie 'Happy Death Day', in businessinsider.com, BusinessInsider, 4 ottobre 2017. URL consultato l'8 novembre 2017.
  5. ^ THE STORY BEHIND "HAPPY DEATH DAY"'S CREEPY BABY MASK AND TREE'S BEST LINES, in newsweek.com, Newsweek, 12 ottobre 2017. URL consultato l'8 novembre 2017.
  6. ^ Happy Death Day Influences: 10 Movies That Inspired the Director [collegamento interrotto], su slashfilm.com.
  7. ^ (EN) EXCLUSIVE: Megan Fox Joins Half to Death | BeyondHollywood.com, su www.beyondhollywood.com. URL consultato l'8 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2017).
  8. ^ (EN) Dave McNary, Jessica Rothe Starring in Horror Movie ‘Half to Death’ (EXCLUSIVE), in Variety, 11 ottobre 2016. URL consultato l'8 novembre 2017.
  9. ^ (EN) Dave McNary, Ruby Modine Joins Horror Movie ‘Half to Death’ (EXCLUSIVE), in Variety, 8 novembre 2016. URL consultato l'8 novembre 2017.
  10. ^ 'Happy Death Day' Ending Raises Plenty of Questions, in hollywoodreporter.com, The Hollywood Reporter, 15 ottobre 2017. URL consultato l'8 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2017).
  11. ^ (EN) 'Happy Death Day' Ending: Director Shares Sequel Plans for 'Part 2', su www.hollywoodreporter.com. URL consultato l'8 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2017).
  12. ^ HAPPY DEATH DAY - Movie Production Notes...CinemaReview.com, su www.cinemareview.com. URL consultato l'8 novembre 2017.
  13. ^ (EN) Tom Philip, The Star of 'Happy Death Day' Explains What It’s Like to Die a Dozen Times in the Same Movie, in GQ, 18 ottobre 2017. URL consultato l'8 novembre 2017.
  14. ^ Movieclips Trailers, Happy Death Day Trailer #1 (2017) | Movieclips Trailers, 15 giugno 2017. URL consultato l'8 novembre 2017.
  15. ^ teamworld.it, http://www.teamworld.it/news/cinema/film-al-cinema-nel-2017-ecco-cosa-vedere-in-sala-nei-prossimi-mesi/.
  16. ^ (EN) Happy Death Day. URL consultato l'8 novembre 2017.
  17. ^ Happy Death Day. URL consultato l'8 novembre 2017.
  18. ^ (EN) Tim Robey, Happy Death Day review: slasher Groundhog Day gives us a scream queen for the ages, in The Telegraph, 19 ottobre 2017. URL consultato l'8 novembre 2017.
  19. ^ (EN) Like a slasher Mean Girls, Happy Death Day nails comedy and horror, in The Sun, 19 ottobre 2017. URL consultato l'8 novembre 2017.
  20. ^ (EN) Happy Death Day Review, in Screen Rant, 13 ottobre 2017. URL consultato l'8 novembre 2017.
  21. ^ (EN) 'Happy Death Day' isn't out yet, but the director already has an idea for a sequel, in Business Insider. URL consultato l'8 novembre 2017.
  22. ^ (EN) 'Happy Death Day 2U' Set For Release On Valentine's Day 2019, su www.screengeek.net. URL consultato il 26 settembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]