Ancora auguri per la tua morte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ancora auguri per la tua morte
Ancora auguri per la tua morte.jpeg
Jessica Rothe in una scena del film
Titolo originaleHappy Death Day 2U
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2019
Durata100 min
Generethriller, orrore, giallo
RegiaChristopher Landon
Soggettopersonaggi creati da Scott Lobdell
SceneggiaturaChristopher Landon
ProduttoreJason Blum
Produttore esecutivoJohn Baldecchi, Angela Mancuso, Samson Mucke
Casa di produzioneBlumhouse Productions
Distribuzione in italianoUniversal Pictures
FotografiaToby Oliver
MontaggioBen Baudhuin
MusicheBear McCreary
ScenografiaBill Boes
CostumiWhitney Anne Adams
TruccoIgnacia Soto-Aguilar, William Spataro
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Ancora auguri per la tua morte (Happy Death Day 2U) è un film del 2019 scritto e diretto da Christopher Landon.

La pellicola è il sequel del film del 2017 Auguri per la tua morte.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lo studente Ryan si sveglia nella sua auto e incontra nella sua stanza Carter e la sua ragazza Tree. Revisiona poi un progetto scientifico con i compagni Samar e Dre. Dopo che Bronson annulla il progetto, viene ucciso da un uomo con una maschera da viso di bambino e rivive lo stesso giorno. Tree gli spiega la sua esperienza simile vissuta da poco e in seguito capiscono che il reattore del suo progetto ne è stato la causa. Quando l’assassino prova ad ucciderlo, Tree lo smaschera e rivela un secondo Ryan, che avvisa tutti di uccidere l’originale. Ryan, terrorizzato, attiva il reattore e tutti perdono i sensi.

Tree si risveglia nella stanza di Carter il giorno del suo compleanno rivive il suo loop, ma con alcune differenze: Lori non è l’assassina e Carter è fidanzato con una versione migliore di Danielle. Ryan teorizza che il reattore l’ha trasportata in un’altra dimensione. Quando la ragazza scopre che sua madre è ancora viva in questa realtà, decide di rimanere.

Quella notte Tree va in ospedale per intercettare il criminale John Thombs al momento della sua evasione ma viene fermata da un poliziotto, ucciso poi dall’assassino. Tree corre da Lori che le spiega che l’assassino non può essere Thombs in quanto l’ha appena portato nella stanza chirurgica. L’assassino accoltella Lori e Tree scappa, morendo però casualmente cadendo dal tetto. Tree chiede così aiuto al gruppo di Ryan, nonostante sarebbe servito provare dozzine di algoritmi. Sotto suggerimento di Carter, Tree funge da diario del gruppo memorizzando gli algoritmi e uccidendosi alla fine del giorno per rispiegarlo ogni volta al gruppo. Eventualmente le sue ferite aumentano e sviene, venendo portata in ospedale, dove ruba una pistola alla ricerca di Thombs ma trova Lori già morta. Spara quindi all’assassino mascherato ma ne appare un altro: decide così di far esplodere della benzina uccidendo sia se stessa che il secondo killer.

Il gruppo finalmente scopre l'algoritmo corretto, ma un problema tecnico causa un ritardo. Dovendo scegliere in quale dimensione rimanere una volta chiuso il loop, decide di restare in questa alternativa, nonostante le proteste di Carter. Tree si nasconde dall’assassino in un hotel con la sua famiglia, ma scopre che Carter è morto cercando di salvare Lori. Decide quindi di uccidersi e di disattivare il reattore per salvare entrambi. La giornata ricomincia, ma decide di tornare nella di realtà originale. Avvisa Lori di terminare la relazione con il professore, ha un’ultima commovente conversazione con la madre è scopre del tradimento verso Carter da parte di Danielle.

Bronson confisca il reattore prima che il gruppo lo possa arrivare, ma Tree insiste in quanto preoccupata di non sopravvivere un'altra morte a causa delle sue numerose ferite. Danielle li aiuta a distrarre Bronson mentre loro riprendono il reattore. Mentre Ryan attiva il reattore, Tree va in ospedale a salvare Lori ma è ostacolata dal secondo assassino, che si scopre essere proprio il professore (che in questa realtà è invece solo dottore) Butler, che prova di cancellare l’evidenza della sua infedeltà verso la moglie Stephanie. Quest'ultima tuttavia appare e spara Lori, rivelando di essere alleata del marito prima che questo le spari. Tree riesce ad uccidere Butler, Lori sopravvive e la ragazza si scambia un bacio con Carter mentre il reattore esplode, mandando Tree alla sua dimensione originale.

Più tardi, il gruppo viene portato ad un laboratorio, dove è stato trasportato il reattore e viene chiesta la loro collaborazione in un’approfondita sperimentazione a riguardo. Quando gli agenti li avvertono di aver bisogno di una persona come soggetto dei loro esperimenti, Tree risponde dicendo di conoscerne una perfetta al pauroso ruolo. Nella sua stanza, Danielle si sveglia urlando in orrore.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre 2017 il regista Christopher Landon dichiara di avere un'idea per un possibile sequel, che si concentra sul perché Tree sia rimasta intrappolata in un anello temporale.[1]

Le riprese del film sono iniziate il 14 maggio 2018 a New Orleans.[2]

Il budget del film è stato di 9 milioni di dollari.[3]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film viene diffuso il 30 novembre 2018.[4]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, inizialmente previsto nelle sale cinematografiche statunitensi per il 14 febbraio 2019[4], è stato anticipato al 13 febbraio per evitare il sovrapporsi con l'anniversario del massacro alla Marjory Stoneman Douglas High School;[5] nelle sale italiane è stato distribuito dal 28 febbraio dello stesso anno.[6]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sull'aggregatore Rotten Tomatoes il film riceve il 68% delle recensioni professionali positive, con un voto medio di 5,97 su 10, basato su 182 critiche[7] mentre su Metacritic ottiene un punteggio di 57 su 100, basato su 31 critiche.[8]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato 28 milioni di dollari nel Nord America e 36,1 nel resto del mondo, per un totale di 64,2 milioni di dollari.[3]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

In un'intervista prima dell'uscita del film nelle sale, il regista Landon ha dichiarato di avere già in mente la storia per un possibile terzo capitolo, che verrà prodotto solo in caso di successo commerciale del secondo.[9] Nel luglio 2019 il regista ha invece affermato che un terzo capitolo non è in fase di elaborazione.[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 'Happy Death Day' isn't out yet, but the director already has an idea for a sequel, businessinsider.com, 1º ottobre 2017. URL consultato il 30 novembre 2018.
  2. ^ (EN) John Squires, Looks Like That ‘Happy Death Day’ Sequel is Filming This Year!, bloody-disgusting.com, 15 marzo 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.
  3. ^ a b (EN) Ancora auguri per la tua morte, su Box Office Mojo. URL consultato il 13 febbraio 2019. Modifica su Wikidata
  4. ^ a b Filmato audio Universal Pictures, Happy Death Day 2U - Official Trailer (HD), su YouTube, 30 novembre 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.
  5. ^ Matteo Tosini, Ancora Auguri per la tua Morte: anticipata di un giorno la data di uscita del film nelle sale americane, badtaste.it, 17 Gennaio 2019. URL consultato il 18 Gennaio 2019.
  6. ^ Mirko D'Alessio, Ancora Auguri Per La Tua Morte, ecco il poster e la data d’uscita italiana, badtaste.it, 12 dicembre 2018. URL consultato il 12 dicembre 2018.
  7. ^ (EN) Ancora auguri per la tua morte, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 30 aprile 2019. Modifica su Wikidata
  8. ^ (EN) Ancora auguri per la tua morte, su Metacritic, CBS Interactive Inc.. URL consultato il 30 aprile 2019. Modifica su Wikidata
  9. ^ Mirko D'Alessio, Ancora Auguri per la Tua Morte: il regista ha già un’idea per il terzo film, su badtaste.it, 14 febbraio 2019. URL consultato il 14 febbraio 2019.
  10. ^ (EN) 'Happy Death Day 3' Isn't Happening, and That's Disappointing, su slashfilm.com, 17 luglio 2019. URL consultato il 5 settembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema