Schegge di follia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Schegge di follia
Schegge di follia.png
Veronica Sawyer (Winona Ryder, seconda da destra) con le "Heathers"
Titolo originaleHeathers
Paese di produzioneStati Uniti
Anno1989
Durata102 min
Generecommedia, drammatico
RegiaMichael Lehmann
SceneggiaturaDaniel Waters
ProduttoreDenise Di Novi
FotografiaFrances Kenny
MontaggioNorman Hollyn
MusicheDavid Newman
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Schegge di follia (Heathers) è un film del 1989 diretto da Michael Lehmann.

Il film, girato nell'autunno del 1988, è una commedia nera che oscilla tra il drammatico e il grottesco puro e che ha ispirato altri film appartenenti a questa categoria come Amiche cattive con Rose McGowan e Jennifer's Body con Megan Fox.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Veronica Sawyer frequenta Westerburg High, un liceo nell'Ohio in cui predominano astio e continua competizione tra i vari gruppi di studenti. Solo le cosiddette "Heathers" sembrano astenersi da questi conflitti, poiché considerate dalla maggioranza come superiori esseri perfetti. Heather (n.1) Chandler, a capo del gruppo, sfrutta l'amicizia delle altre due per i propri interessi tanto da essere definita da loro stesse "squalo"; Heather (n.2) McNamara e Heather (n.3) Duke compongono il resto del trio. Veronica nel tentativo di scampare all'odio quotidiano diventa parte delle Heathers, rinunciando però a tutte le amicizie instaurate in precedenza. Al contrario delle altre due ragazze che si fanno sottomettere senza controbattere, Veronica si ribella al cinismo di Heather Chandler, la quale si diletta ad organizzare scherzi verso i compagni, facendo recapitare falsi messaggi d'amore scritti dalla stessa Veronica, molto abile nella falsificazione delle calligrafie altrui.

La vita prosegue normalmente alla Westerburg high fino all'arrivo di Jason Dean, un nuovo studente, soprannominato JD, figlio di un impresario edile tanto ricco quanto spietato. Veronica è attratta dal fascino poetico e dall'animo temprato del ragazzo ed i due si innamorano in breve tempo.

JD vorrebbe eliminare tutti i compagni più ammirati e disonesti, coinvolgendo anche Veronica nella sua operazione di sterminio. La sua ribellione contro le regole non scritte della vita scolastica sconfina dunque nella psicosi. La prima a fare tragicamente le spese della sua mania omicida sarà proprio Heather Chandler. L'eliminazione della studentessa, e in seguito di altri suoi compagni "privilegiati" porterà ad un confronto finale tra Veronica e JD, in seguIto alla rottura tra i due. Con il cuore spezzato dal tradimento della ragazza JD costruisce una bomba per far saltare in aria la scuola durante il ballo studentesco, tuttavia viene fermato da Veronica e decide quindi di farsi esplodere da solo lasciando gli altri studenti illesi.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 1994 il film destò polemiche per un tragico caso di imitazione avvenuto a Milano, dove un quattordicenne morì con modalità che lasciano pensare che si fosse ispirato alla scena del film, trasmesso da Italia 1 due giorni prima, in cui la protagonista Veronica simula una finta impiccagione[1][2][3].

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il duo australiano The Veronicas delle gemelle Origliasso, Jessica e Lisa, prende il nome da Veronica Sawyer del film.

Reboot[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2018 è andata in onda la prima stagione della serie Heathers, ispirata a questo film.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Schegge di follia, gioco tragico, Corriere della Sera, 30 gennaio 1994
  2. ^ Fabio si è impiccato ma è stata una disgrazia, Corriere della Sera, 31 gennaio 1994
  3. ^ Addio a Fabio, suicida per gioco, Corriere della Sera, 1º febbraio 1994

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema