Atletica leggera ai Giochi della XXIX Olimpiade - Lancio del giavellotto maschile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
Lancio del giavellotto maschile
Pechino 2008
Informazioni generali
Luogo Stadio Nazionale di Pechino
Periodo 21 agosto 2008
23 agosto 2008
Partecipanti 38 da 29 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Andreas Thorkildsen Norvegia Norvegia
Medaglia d'argento Ainars Kovals Lettonia Lettonia
Medaglia di bronzo Tero Pitkämäki Finlandia Finlandia
Edizione precedente e successiva
Atene 2004 Londra 2012
Atletica leggera ai
Giochi di Pechino 2008
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
5000 metri uomini donne
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini donne
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

Ai Giochi della XXIX Olimpiade, tenutisi a Pechino nel 2008, la competizione del lancio del giavellotto maschile si è svolta il 21 e il 23 agosto presso lo Stadio nazionale di Pechino.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Primatista mondiale 98,48[E 1] Rep. Ceca Jan Železný Rit. 2006
Campione olimpico 2004 86,50 Norvegia Andreas Thorkildsen Presente
Campione europeo 2006 88,78 Norvegia Andreas Thorkildsen Presente
Campione mondiale 2007 90,33 Finlandia Tero Pitkämäki Presente
  1. ^ Record stabilito nel 1996.

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Il miglior lancio di qualificazione è di Vadims Vasilevskis, con 83,51 metri.
Rimane fuori dai dodici Sergej Makarov, che si ferma a 72,47 metri.

In finale parte bene il finlandese Jarvenpaa con 83,95. Il più famoso Pitkamaki lo imita a 83,75. Ma il miglior lancio è di Thorkildsen, che scaglia l'attrezzo a 84,72. Al secondo turno si migliora a 85,91. Pitkamaki fa un nullo e poi un lancio inferiore agli 81 metri: sembra accusare il colpo. Ma al quarto turno viene fuori con 85,83, con cui scavalca Jarvenpaa e si pone all'inseguimento del capolista.

Che non si fa pregare a tirare fuori il lancio migliore della giornata: 90,57 alla quinta prova (nuovo record olimpico, a meno di un metro dal suo personale). La gara è chiusa.

All'ultimo turno i due finlandesi vengono sorpresi dal lettone Kovals, fino a quel momento sesto, che dà una spallata a 86,64 (record personale) e sale direttamente al secondo posto. Pitkamaki riesce a migliorarsi a 86,16, ma ottiene solo la conferma del terzo posto.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

La misura di qualificazione è fissata a 82,50 m.
Tre atleti ottengono la misura richiesta. Vengono ripescati i 9 migliori lanci.

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Sabato, 23 agosto alle ore 19:10, Stadio nazionale di Pechino.

Pos Paese Atleta Misura Note
Gold medal.svg Norvegia Norvegia Andreas Thorkildsen 90,57 m Record olimpico
Silver medal.svg Lettonia Lettonia Ainars Kovals 86,64 m Record personale
Bronze medal.svg Finlandia Finlandia Tero Pitkämäki 86,16 m
4 Finlandia Finlandia Tero Järvenpää 83,95 m
5 Finlandia Finlandia Teemu Wirkkala 83,46 m
6 Australia Australia Jarrod Bannister 83,45 m
7 Russia Russia Ilja Korotkov 83,15 m
8 Bielorussia Bielorussia Uladsimir Kaslou 82,06 m

Legenda:

  • RO = Record olimpico;
  • RMS = Migliore prestazione mondiale dell'anno;
  • RN = Record nazionale;
  • RP = Record personale;
  • NP = Non sceso in pedana.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]