Alessandro Alfieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alessandro Alfieri
Alessandro Alfieri datisenato 2018.jpg

Senatore della Repubblica Italiana
In carica
Inizio mandato 23 marzo 2018
Legislature XVIII
Gruppo
parlamentare
Partito Democratico
Circoscrizione Lombardia
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Democratico (dal 2007)
In precedenza:
DL (fino al 2007)
Titolo di studio Laurea in Economia aziendale
Università Università commerciale Luigi Bocconi
Professione Libero Professionista

Alessandro Alfieri (Varese, 2 febbraio 1972) è un manager e politico italiano, senatore per il Partito Democratico dal 2018.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Varese nel 1972[1], si è laureato in economia aziendale all'Università commerciale Luigi Bocconi[2]. Nel 1997 entra in carriera diplomatica lavorando a Roma, nella penisola balcanica e nel Corno d’Africa[2]. Per la provincia di Milano ha poi seguito la promozione all’estero della candidatura di Milano all’Expo 2015.[2][3]

È sposato e ha una figlia: Asia.[1]

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Alle elezioni amministrative del 26 maggio 2002 si candida a sindaco di Varese, alla guida di una coalizione di centro-sinistra formata da: La Margherita, Democratici di Sinistra, Italia dei Valori, Socialisti Democratici Italiani e Partito dei Comunisti Italiani, ma viene sconfitto al primo turno dallo sfidante del centro-destra, il sindaco uscente della Lega Nord Aldo Fumagalli[3]. Viene comunque eletto in consiglio comunale a Varese, in qualità di candidato sindaco secondo classificato.[2]

Alle elezioni politiche del 2006 viene candidato alla Camera dei deputati, tra le liste de L'Ulivo, ma senza essere eletto.

Si candida alle elezioni regionali in Lombardia del 2010 col PD, nella mozione dell'ex presidente della provincia di Milano Filippo Penati, venendo eletto nel collegio di Varese con 6.190 preferenze in consiglio regionale della Lombardia[2][3]. Viene poi rieletto alle regionali del 2013 con 5.252 preferenze nel medesimo collegio, diventando poi Capogruppo del PD in Consiglio regionale, fino a febbraio 2014.[3]

È stato, dal 16 febbraio 2014 al 18 novembre 2018, segretario regionale del Partito Democratico in Lombardia.[3]

Elezione a senatore[modifica | modifica wikitesto]

In vista delle elezioni politiche del 2018, viene candidato nel collegio maggioritario di Varese al Senato per la coalizione di centro-sinistra in quota PD, ma viene sconfitto, giungendo infatti terzo dietro all'esponente del centro-destra, in quota Lega Nord Stefano Candiani, e al candidato del Movimento 5 Stelle Gianluigi Paragone. Viene comunque eletto al Senato della Repubblica nella circoscrizione Lombardia, in virtù della candidatura nella lista proporzionale del partito.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN246922921
  1. ^ a b Blog di Alessandro Alfieri, su www.varesepolitica.it. URL consultato il 19 marzo 2021.
  2. ^ a b c d e Alessandro Alfieri | Senatori PD, su senatoripd.it.
  3. ^ a b c d e Alessandro Alfieri - Partito Democratico, su partitodemocratico.it.