Aleksandra Kostenjuk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La G.M. di scacchi Aleksandra Kostenjuk

Aleksandra Konstantinovna Kostenjuk (in russo: Александра Константиновна Костенюк?; Perm', 23 aprile 1984) è una scacchista russa, Grande Maestro e campionessa del mondo tra il 2008 e il 2010.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Perm', ma già a un anno e mezzo si trasferisce con i genitori a Mosca. A cinque anni il padre, un maggiore dell'esercito, le insegna a giocare a scacchi. In breve la ragazzina mostra il suo talento che le fa vincere a soli sette anni il titolo di campionessa femminile under 10. Nel dicembre del 2001, stava per diventare a soli 17 anni la più giovane campionessa femminile degli scacchi; in finale è uscita, però, sconfitta di misura dalla venticinquenne cinese Zhu Chen. Nel 2004 è diventata campionessa europea a Dresda. Nello stesso anno ha conseguito il titolo di Grande Maestro, diventando la decima giocatrice della storia ad aver raggiunto questo titolo.

Ha vinto per due volte (2005 e 2016) il Campionato russo femminile di scacchi.

Il 17 settembre 2008 è diventata campionessa del mondo, dopo aver battuto in finale il talento cinese Hou Yifan 2,5-1,5. Ha perso il titolo a fine 2010, sconfitta ai quarti di finale dalla cinese Ruan Lufei.

Aleksandra Kostenjuk è anche l'attuale campionessa del mondo femminile di Chess960, varietà degli scacchi nota più comunemente col nome di Fischer Random. Ha difeso vittoriosamente il titolo (che aveva ottenuto nel 2006 a Magonza battendo nella finale Elizabeth Pähtz) a Magonza il 18 agosto 2008, superando nella finale Katerina Lahno.[1]

La Kostenjuk si è fatta notare anche per la sua avvenenza fisica che l'ha portata ad essere definita la Kurnikova degli scacchi. Oltre all'attività scacchistica ha recitato in qualche film in Russia ed ha posato per alcuni servizi fotografici.

È stata la madrina nelle Olimpiadi degli scacchi di Torino 2006.

Ha vinto la medaglia d'Oro a squadre femminile con la Russia alle Olimpiadi degli scacchi di Chanty-Mansijsk 2010, Olimpiadi degli scacchi di Istanbul 2012 e Olimpiadi degli scacchi di Tromsø 2014, la medaglia d'argento a squadre alle Olimpiadi degli scacchi di Bled 2002 e alle Olimpiadi degli scacchi di Torino 2006, la medaglia di bronzo a squadre alle Olimpiadi degli scacchi di Calvia 2004, la medaglia di bronzo individuale in quarta scacchiera alle Olimpiadi degli scacchi di Istanbul 2012 e d'oro in terza scacchiera alle Olimpiadi degli scacchi di Tromsø 2014.

Ha raggiunto il rating FIDE più alto nell'aprile 2016, con 2557 punti Elo, numero 5 al mondo e 1 tra le giocatrici russe.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chess Classic Mainz 2008 (CCM8) 2008-07-28 - 2008-08-03
  2. ^ Top 100 Women April 2016

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Campionesse mondiali di scacchi
Vera Menchik (1927-1944) · Ljudmila Rudenko (1950-1953) · Elisaveta Bykova (1953-1956, 1958-1962) · Ol'ga Rubcova (1956-1958) · Nona Gaprindašvili (1962-1978) · Majja Čiburdanidze (1978-1991) · Xie Jun (1991-1996, 1999-2001) · Zsuzsa Polgár (1996-1999) · Zhu Chen (2001-2004) · Antoaneta Stefanova (2004-2006) · Xu Yuhua (2006-2008) · Aleksandra Kostenjuk (2008-2010) · Hou Yifan (2010-2012, 2013-2015, 2016-) · Anna Ušenina (2012-2013) · Marija Muzyčuk (2015-2016)
Controllo di autorità VIAF: (EN242158264 · LCCN: (ENno2011103214