Agenzia dell'Unione europea per le ferrovie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Agenzia dell'Unione europea per le ferrovie
(EN) European Union Agency for Railways
ERA-rgb-300dpi.jpg
European Railway Agency Headquarters, Valenciennes.jpg
Sede centrale ERA a Valenciennes.
AbbreviazioneERA
TipoAgenzia dell'Unione europea
Fondazione29 aprile 2004
FondatoreParlamento europeo e Consiglio dell'Unione europea
Scoposviluppo e funzionamento della rete ferroviaria europea
Sede centraleFrancia Valenciennes
Indirizzo120 rue Marc Lefrancq
Area di azioneUnione Europea
Direttore esecutivoAustria Josef Doppelbauer
Lingua ufficialeinglese
MottoMoving Europe towards a sustainable and safe railway system without frontiers
Sito web

L'Agenzia dell'Unione europea per le ferrovie (ERA) è un'agenzia dell'Unione europea che garantisce la sicurezza ferroviaria e l'interoperabilità tra gli Stati membri dell'Unione. La sua missione è contribuire alla piena operatività di uno spazio ferroviario unico europeo, senza frontiere.

È membro dell'Istituto europeo per le norme di telecomunicazione (ETSI).[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La decisione di istituire l'Agenzia ferroviaria europea è stata deliberata il 29 aprile 2004 congiuntamente dal Parlamento europeo e Consiglio dell'Unione europea[2]. L'agenzia ha due sedi principali, entrambe in Francia: il quartier generale e tutti gli uffici si trovano a Valenciennes, mentre le conferenze e gli incontri internazionali hanno luogo a Lilla.

La piena attività è iniziata a metà del 2006. L'agenzia si occupa della creazione di un'area ferroviaria europea competitiva, che aumenti la compatibilità dei sistemi di ogni stato membro ed in parallelo assicuri i livelli di sicurezza richiesti.

Dal 15 giugno 2016, con l'entrata in vigore del quarto pacchetto dell'Unione sulle ferrovie, l'ERA ha cambiato nome da "Agenzia ferroviaria europea" a quello corrente[3]. Nell'ambito di questa riforma a partire dal 2019 l'ERA ha assunto anche la responsabilità di autorità europea per[4]:

  • l'emissione dei certificati unici europei di sicurezza per le imprese ferroviarie;
  • l'emissione delle autorizzazioni per i mezzi per operare in più paesi;
  • accordare l'approvazione preventiva per le infrastrutture ERTMS.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN142951281 · GND (DE16019007-1 · WorldCat Identities (ENviaf-142951281