Abecedarianismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gli abecedariani erano una setta religiosa di stampo anabattista sorta in Germania durante il XVI secolo. Venivano soprannominati anche "profeti di Zwickau".

Il fulcro della loro dottrina era l'assoluto disdegno per qualsiasi forma di educazione e di cultura, considerata un ostacolo all'accoglimento della fede: i fedeli abecedariani osservavano perciò una totale ignoranza, spinta fino all'analfabetismo. Il nome abecedariani deriva infatti dalle prime lettere dell'alfabeto (ABC).

Erano persuasi che tutti i messaggi dei Testi Sacri potessero essere trasmessi ed interpretati dai credenti con l'aiuto dello Spirito Santo, che avrebbe concesso loro l'illuminazione e li avrebbe condotti alla conoscenza della verità. Consideravano di conseguenza la teologia una forma di idolatria.

Il capo della setta fu Nicolas Storch; parte della dottrina abecedariana venne inoltre assorbita e riformulata da Andrea Carlostadio.

Il culto venne infine definitivamente assorbito dagli anabattisti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]