Verein für Leibesübungen von 1899

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da VfL Osnabrück)
Verein für Leibesübungen von 1899 e.V.
Calcio Football pictogram.svg
Vfl Osnabruck.png
"Lila-Weißen"
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Viola e Bianco2.png porpora-bianco
Dati societari
Città Osnabrück
Paese Germania Germania
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Germany.svg DFB
Campionato 3. Liga
Fondazione 1899
Presidente Germania Christian Kröger
Allenatore Germania Karsten Baumann
Stadio Osnatel Arena
(16.130 posti)
Sito web www.vfl.de
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Verein für Leibesübungen von 1899 e.V., conosciuto come VfL Osnabrück è una società calcistica tedesca di Osnabrück, Bassa Sassonia.
Nella stagione 2011-2012 militerà in 3. Liga, la terza serie del calcio tedesco.

Il club fa parte di una società polisportiva che comprende basket, tennis, ginnastica, nuoto e tennistavolo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Dalla fondazione alla Seconda guerra mondiale[modifica | modifica sorgente]

Il club nacque nell'aprile 1899 con il nome di FC Osnabrück, anche se è stato costituito ufficialmente solo l'8 marzo 1925, ma un gruppo di giocatori, sempre lo stesso anno, abbandonò la squadra per formarne una nuova, l'SC Rapid, in riferimento al Rapid Vienna. Il Rapid, tredici anni dopo (1938), si ricongiunse con il club originario che da quel momento in poi adottò come colore sociale il porpora, colore che aveva il Rapid in precedenza.

Dopo la riforma del calcio tedesco sotto il terzo reich, l'Osnabrück si trovò a giocare in Gauliga Niedersachsen, la Gauliga della Bassa Sassonia, e vinse la divisione nel 1938 e nel 1939, qualificandosi per le eliminatorie nazionali, ma in entrambe le occasioni la squadra fu eliminata ai primi turni.

Il dopoguerra[modifica | modifica sorgente]

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, il club ritornò a giocare con il nome di 1. FSV Osnabrück, ma riprese il vecchio nome nel 1946. La squadra fu relegata a giocare in Oberliga Nord e fino alla creazione della Bundesliga, la squadra è risultata la quarta potenza del girone dietro ad Amburgo, Werder Brema e St. Pauli.

Anni '60 e '70[modifica | modifica sorgente]

Nel 1963, la DFB annunciò la creazione della Bundesliga, la massima serie professionistica della Germania Occidentale. Le violette, in virtù dei risultati conseguiti nelle stagioni passate, riuscirono a qualificarsi solo in seconda divisione, la Regionalliga Nord. La squadra ha avuto ben cinque occasioni consecutive dal (Dal 1969 al 1973) per essere promossa in prima divisione attraverso i play-off promozione, ma è sempre stata eliminata. Per i 30 successivi la squadra ha giocato sempre in seconda serie, se si escludono appena due stagioni passate in Amateur Oberliga Nord (la terza serie); inoltre rischiò di retrocedere una terza volta ma al suo posto fu retrocesso il St. Pauli a causa dei suoi problemi finanziari. Il club ha avuto un momento di gloria nel 1979 in Coppa di Germania quando sconfisse in una partita il Bayern Monaco per 5-4.

Dagli anni '80 ad oggi[modifica | modifica sorgente]

Nel 1994, il club retrocesse in Regionalliga, serie dove ha sempre militato se si escludono due stagioni passate in Zweite Bundesliga. Alla fine del campionato 2006-07 la squadra è riuscita a guadagnarsi all'ultima giornata la promozione in seconda serie. Dopo 2 stagioni consecutive nella serie cadetta, retrocesse in 3. Liga al termine del campionato 2008-2009. Vincendo il successivo torneo di terza divisione, riconquistò l'accesso alla categoria superiore.

Il 24 maggio 2011, in seguito alla sconfitta casalinga per 1-3 ai supplementari nello spareggio con la terza classificata della 3. Liga, la Dynamo Dresda (dopo l'1-1 dei tempi regolamentari, stesso risultato della gara d'andata), la squadra è di nuovo retrocessa nella terza divisione tedesca.[1][2]

Rosa[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
1 Germania P Manuel Riemann
2 Olanda D Thijs Bouma
3 Germania D Daniel von der Bracke
4 Germania C Claus Costa
5 Germania D David Pisot
6 Germania D Alexander Krük
7 Germania A Gaetano Manno
8 Germania C Timo Staffeldt
9 Polonia C Marcus Piossek
10 Germania A Andreas Glockner
11 Germania A Simon Zoller
14 Germania D Timo Beermann
15 Rep. Ceca D Martin Hudec
17 Austria A Christian Pauli
N. Ruolo Giocatore Viola.svg
18 Germania A Adriano Grimaldi
19 Germania D Nils Fischer
20 Germania P Nils Zumbeel
21 Germania D Paul Thomik
22 Germania C Yannic Thiel
23 Germania C Massimilian Porcello
25 Germania C Daniel Latkowski
27 Germania C Nico Neidhart
28 Germania P Björn Bussmann
29 Germania D Sebastian Neumann
30 Germania C Niels Hansen
31 Germania C Julian Wolf
32 Ungheria C Dániel Nagy
33 Germania A Malte Nieweler

Staff tecnico[modifica | modifica sorgente]

Allenatore: Germania Claus-Dieter Wollitz

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

  • Oberliga Nord: 1969, 1970, 1971, 1985, 2000
  • Vincitrice del campionato amatori: 1995
  • 3.Liga: 2010

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Kicker.de: VfL Osnabrück-Dynamo Dresden 1:3
  2. ^ Ragoß, Sebastian, Trauer in Osnabrück - der VfL ist abgestiegen, in NDR.de, 24.05.2011

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio