Vangelo di Nicodemo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Vangelo di Nicodemo è un vangelo apocrifo con attribuzione pseudoepigrafa a Nicodemo, discepolo di Gesù. Datato al II secolo, è scritto in greco. Similmente agli altri vangeli della passione (Vangelo di Gamaliele, Vangelo di Pietro) descrive la passione di Gesù discolpando Pilato. Fa parte del cosiddetto Ciclo di Pilato, una serie di scritti apocrifi più o meno antichi centrati sulla figura di Pilato.(primi 10 capitoli)

Il testo risulta composto da tre sezioni originariamente indipendenti:

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]