Vangelo del Salvatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Vangelo del Salvatore o Vangelo di Berlino è un vangelo gnostico, scritto in lingua copta tra il II-III secolo da un proto-testo greco perduto. Contiene un dialogo tra il Salvatore (Gesù) e i suoi discepoli.

È parzialmente conservato nel frammentario papiro Berolinensis 22220 databile al VI secolo, pubblicato e studiato dal 1999.

Non va confuso altri testi apocrifi, il Dialogo del Salvatore e il Libro del Salvatore.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Voce dal sito earlychristianwritings.com