Apocalisse di Stefano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L' Apocalisse di Stefano è un apocrifo del Nuovo Testamento condannato nel Decreto Gelasiano (fine V secolo). Il protagonista è Stefano, protomartire cristiano.

La maggior parte degli studiosi contemporanei ritiene che vada identificata con un racconto del V secolo nel quale viene descritta, in maniera fantasiosa e romanzata, la conversione e la morte di Stefano, nella quale avrebbe avuto un ruolo attivo il persecutore Paolo, prima della sua conversione al cristianesimo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]