Atti di Matteo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gli Atti di Matteo sono un apocrifo del Nuovo Testamento relativo a Matteo, apostolo ed evangelista, scritto in greco nel IV-V secolo. Alcuni manoscritti tardi sostituiscono a "Matteo" il nome di "Mattia", probabilmente per una confusione tra i nomi.

Il testo descrive predicazione e miracoli di Matteo a Myrna.

Dato l'avanzato periodo di composizione e lo stile eccessivamente favolistico l'apocrifo non può essere considerato un fedele resoconto storico, sebbene non si possa escludere una ripresa di precedenti tradizioni orali.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]