Lettera ai Laodicesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Lettera ai Laodicesi è un apocrifo del Nuovo Testamento, al quale accenna Paolo nella Lettera ai Colossesi (4,16). Deve essere stata scritta in greco attorno al 60.

Vi sono diverse ipotesi sulla natura del testo:

  • potrebbe essere andato perduto (opinione più accreditata);
  • potrebbe coincidere con la Lettera agli Efesini: Laodicea si trovava vicino a Efeso, entrambe nella regione storica della Frigia (nell'attuale Turchia);
  • potrebbe coincidere con l'omonima lettera presente in alcuni antichi manoscritti latini della Vulgata, p.es. il Codex Fuldensis (VI secolo). Questa breve lettera (20 linee) appare come un collage di passi paolini attinti dalle altre lettere canoniche ed è unanimemente considerata tarda e pseudoepigrafa.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]