Trichoglossus haematodus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lorichetto arcobaleno
Rainbow Lorikeet Trichoglossus haematodus Perched 1900px.jpg
Trichoglossus haematodus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Psittaciformes
Famiglia Psittacidae
Genere Trichoglossus
Specie T. haematodus
Nomenclatura binomiale
Trichoglossus haematodus
(Linnaeus, 1771)
Lorichetti arcobaleno selvatici al
santuario dei koala di Lone Pine,
a Brisbane, Queensland, Australia
Lorichetto di Swainson (T. h. moluccanus)

Il lorichetto arcobaleno (Trichoglossus haematodus) è un uccello della famiglia Psittacidae diffuso in Australasia.[2]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Vive in Australia, Indonesia orientale, Papua Nuova Guinea, Nuova Caledonia, isole Salomone e Vanuatu. In Australia, è comune lungo la costa orientale, dal Queensland all'Australia Meridionale e alla Tasmania nordoccidentale. I suoi habitat naturali sono la foresta pluviale, la boscaglia costiera e le aree boschive. La tassonomia è discussa e viene spesso suddiviso in varie specie (vedi Tassonomia).

I lorichetti arcobaleno sono stati introdotti a Perth, in Australia Occidentale,[3] ad Auckland, in Nuova Zelanda[4] e a Hong Kong.[5]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

I lorichetti arcobaleno misurano 25–30 cm di lunghezza, con un'apertura alare di circa 17 cm, e le numerose sottospecie variano molto nella colorazione. La loro colorazione eponima, quella della sottospecie moluccanus, la meglio conosciuta, è particolarmente impressionante: la testa e il ventre blu scuri o blu-violetto, il dorso, la coda e il sottocoda verdi brillanti e il petto e il becco arancioni. Alcuni hanno disegni dentellati più scuri sul petto arancio o rosso e il lorichetto di Weber è prevalentemente verde.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Sono note le seguenti sottospecie:[2]

  • T. h. haematodus (Linnaeus, 1771) - sottospecie nominale, diffusa nelle isole Molucchee in Nuova Guinea
  • T. h. intermedius Rothschild & Hartert, 1901 - lorichetto dalla faccia blu, diffuso nelle coste settentrionali della Nuova Guinea
  • T. h. nigrogularis G.R.Gray, 1858 - lorichetto dalla gola scura, isole Kai e isole Aru
  • T. h. caeruleiceps d'Albertis & Salvadori, 1879 - lorichetto dalla testa pallida, Nuova Guinea meridionale
  • T. h. micropteryx Stresemann, 1922 - lorichetto dalla nuca verde , Nuova Guinea orientale
  • T. h. massena Bonaparte, 1854 - lorichetto di Massena o delle palme da cocco, Nuova Guinea orientale, isole Louisiade, isola di Karkar, arcipelago delle Bismarck, isole Salomone e Vanuatu.
  • T. h. nesophilus Neumann, 1929 - lorichetto delle Ninigo, isole Ninigo e Hermit (isole dell'Ammiragliato)
  • T. h. flavicans Cabanis & Reichenow, 1876 - lorichetto verde oliva, New Hanover e isole dell'Ammiragliato
  • T. h. deplanchii J.Verreaux & Des Murs, 1860 - lorichetto di Deplanche, Nuova Caledonia e isole della Lealtà

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

I lorichetti arcobaleno si nutrono soprattutto di polline e nettare e possiedono una lingua particolarmente adattata per la loro particolare dieta. L'estremità della lingua è equipaggiata con una struttura papillosa adatta per raccogliere nettare dai fiori.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

In Australia, gli accoppiamenti avvengono solitamente in primavera (da settembre a dicembre) e le coppie riproduttive nidificano generalmente nelle cavità degli alberi di eucalipto.

Status[modifica | modifica wikitesto]

Lorichetti arcobaleno selvatici a Perry Lakes, in Australia Occidentale

Complessivamente, il lorichetto arcobaleno è largamente diffuso ed è spesso comune. Viene quindi considerato a rischio minimo da BirdLife International. Lo status di alcune sottospecie localizzate è più precario, specialmente quello di T. h. mitchellii, T. h. forsteni, T. h. djampeanus e T. h. rosenbergiii, altamente minacciati dalla perdita dell'habitat e dal commercio di animali selvatici.

Status di animale nocivo[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni '60 il lorichetto arcobaleno venne introdotto accidentalmente nella parte sudoccidentale dell'Australia Occidentale dall'Università dell'Australia Occidentale e da allora, in quella zona, viene considerato animale nocivo.[3] I lorichetti arcobaleno si possono trovare anche in Nuova Zelanda, particolarmente intorno all'area di Auckland. Il Dipartimento della Conservazione della Nuova Zelanda li ha dichiarati animali nocivi e sta usando metodi simili per tenerli sotto controllo e sradicarli.[4][6]

Vengono considerati nocivi anche da molti frutticoltori, dal momento che spesso volano in gruppo spogliando gli alberi contenenti frutta fresca.

Avicoltura[modifica | modifica wikitesto]

Come per molti pappagalli, il mantenimento dei lorichetti non va preso alla leggera. I lorichetti in cattività hanno una lunga durata di vita, raggiungendo spesso i 20 anni. La loro dieta li rende particolarmente sporchi; in avicoltura sono ben noti per i loro escrementi sporchi e liquidi e per la loro natura energica. In Australia il possesso di lorichetti arcobaleno è legale.

In molti luoghi, compresi campeggi e giardini suburbani, i lorichetti selvatici sono attratti dall'uomo che porge loro il cibo con le mani. Il santuario della natura di Currumbin, nel Queensland, in Australia, è noto per i suoi numerosi lorichetti, il cui numero si aggira intorno a qualche migliaio. Ogni giorno, dalle 8 alle 16, gli uccelli si radunano in un enorme e rumoroso stormo nell'area principale del parco. I visitatori vengono incoraggiati a nutrirli con un nettare preparato appositamente e gli uccelli si raccolgono facilmente sulle braccia e sulle teste per consumarlo. I lorichetti arcobaleno selvatici possono essere nutriti con le mani dai visitatori anche al santuario dei koala di Lone Pine a Brisbane, nel Queensland, Australia.

I lorichetti arcobaleno si possono nutrire anche in molti zoo e parchi di animali al di fuori dell'Australia.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Trichoglossus haematodus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Psittacidae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 19 maggio 2014.
  3. ^ a b Department of Agriculture WA declared pests
  4. ^ a b Rainbow Lorikeet pest
  5. ^ Birdlife Species Factsheet (additional data)
  6. ^ Tamra Chapman, The status and imapct of the Rainbow Lorikett (Trichoglossus haematodus moluccanus) in South-West Western Australia (PDF) in Wildlife Branch, Department of Conservation and Land Management. URL consultato l'8 novembre 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli