The Rain Song

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Rain Song
Artista Led Zeppelin
Autore/i Page & Plant
Genere[1] Rock
Folk rock
Hard rock
Edito da Jimmy Page
Tempo (bpm) 74 (4/4 alla misura)
Pubblicazione
Incisione Houses of the Holy
Data 1973
Etichetta Atlantic Records
Durata 7 min : 39 s
Houses of the Holy – tracce
Precedente Successiva
The Song Remains the Same
(1973)
Over the Hills and Far Away
(1973)

The Rain Song è la seconda traccia del quinto album dei Led Zeppelin Houses of the Holy, uscito per l'Atlantic Records nel 1973. Nonostante non sia una canzone nello stile Led Zeppelin, cioè lenta e non molto potente, è stata una delle canzoni più amate dai fans, almeno nei primi anni.

La musica[modifica | modifica sorgente]

La parte musicale, interamente scritta da Page, si divide in cinque parti:

  • l'inizio, con le due tracce di chitarra sovrapposte, una elettrica a dodici corde e l'altra acustica a sei corde, che si chiude insieme alla prima parte del cantato;
  • un lungo assolo di mellotron da parte di Jones, tra le due parti cantate;
  • una ripresa dell'inizio con la sola aggiunta del mellotron, del basso e della batteria;
  • una breve sezione più pesante e più veloce, grazie alla bravura di Bonham di cambiare ritmo all'improvviso e all'aggiunta di una chitarra elettrica a sei corde;
  • una terza ripresa dell'inizio, che però adesso viene usata come finale, e dove gli strumenti che erano entrati nel corso della canzone, adesso, escono progressivamente fino a lasciare solo le due chitarre iniziali che chiudono la canzone.

Il testo[modifica | modifica sorgente]

Il testo era stato scritto da Plant, durante la loro permanenza nel cottage di Headley Grange l'anno precedente e unisce l'armonia che i componenti del gruppo avevano trovato in quell'ambiente di campagna, dove non c'era neppure l'elettricità, e la passione che il cantante aveva per leggende nordiche. Come si può vedere dagli ultimi versi della canzone:

(EN)
« [...] I see the torch we all must hold.

This is the mistery of the quotient Upon us all a little rain must fall. »

(IT)
« [...] Guardo la torcia che noi tutti dobbiamo tenere

Questo è il mistero del quoziente Sopra noi un po' di pioggia deve cadere »

(Versi conclusivi della canzone)

Altre notizie[modifica | modifica sorgente]

  • The Rain Song venne suonata per la prima volta nell'ottava tournée nordamericana del 1972, prima ancora che le canzoni di Houses of the Holy venissero missate;[2]
  • dal vivo Page era solito suonare, in questa canzone, con la sua famosa Gibson EDS-1275 (a doppio manico), come in Stairway to Heaven e in The Song Remains the Same;
  • in uno degli ultimi concerti della band, nell'80, dovettero interrompere la rappresentazione della canzone perché il pubblico, ormai fortemente influenzato dal Punk rock, che nasceva proprio in quegli anni, inneggiava ad un aumento del ritmo e, come già detto The Rain Song è una canzone molto lenta e placida.[2]

Formazione e strumenti usati[modifica | modifica sorgente]

  1. Jimmy Page - chitarra acustica a sei corde, chitarra elettrica a dodici corde, chitarra elettrica a sei corde
  2. Robert Plant - voce
  3. John Paul Jones - mellotron, basso elettrico
  4. John Bonham - batteria

Cover della canzone[modifica | modifica sorgente]

  • 1990: The Shakers (Songs from Beneath the Lake)
  • 1993: Motohiko Hino (It's There)
  • 1994: Page and Plant (Gallows Pole EP)
  • 1997: Jason Bonham Band (In the Name of My Father - The Zepset)
  • 2001: Randy Jackson (95 WIIL Rock: 95 Live CD)
  • 2001: Richard DeVinck (Going to California)
  • 2002: Aya Peard (Livin' Lovin' Played: A Tribute to Led Zeppelin)
  • 2004: Lumpy (Tarantula: Naked Acoustic Guitar)
  • 2005: Sly and Robbie (The Rhythm Remains the Same: Sly & Robbie Greets Led Zeppelin)
  • 2006: Franck Tortiller & Orchestre National de Jazz (Close to Heaven: A Led Zeppelin Tribute)
  • 2006: Michael Armstrong (Rockabye Baby! Lullaby Renditions of Led Zeppelin)
  • 2007: Fred Benedetti (Dream Voyage)
  • 2007: The Boys from County Nashville (The Celtic Tribute to Led Zeppelin: Long Ago and Far Away)
  • 2007: Led Zepagain (Led Zepagain II: A Tribute to Led Zeppelin)
  • 2008: Gov't Mule (Holy Haunted House [recorded live 2007])
  • 2008: Wave Mechanics Union (Second Season: Progressive & Classic Rock as Jazz)
  • 2009: ZoSo (Tribute band of Led Zeppelin)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) All music - The Rain Song. URL consultato il 4-11-2009.
  2. ^ a b Stephen Davis, Il martello degli dei, 3ª ed., Roma, Arcana Editore, 2002. ISBN 88-7966-258-9.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock