The Four Seasons (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Four Seasons
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Rock
Pop
Periodo di attività 1954 – in attività
Etichetta Vee Jay Records, Philips Records, Motown, Warner Bros. Records, MCA Records, Curb
Album pubblicati 50
Studio 22
Live 2
Raccolte 23
Sito web

I The Four Seasons (conosciuti dal 1967 come Frankie Valli & The Four Seasons) sono un gruppo rock e pop statunitense, distinto da altri gruppi dell'epoca (anni 1960) per il loro sound italo-americano. Aveva anche qualche reminiscenza di Doo-wop nonostante non sia un gruppo targato con questo genere.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nel 1960 il gruppo (prima conosciuto come i The Four Lovers) cambiò nome in quello attuale con Frankie Valli come cantante guida, Bob Gaudio (precedentemente questi era nei The Royal Teens) alle tastiere, Tommy DeVito alla chitarra, e Nick Massi al basso (costui fu prima rimpiazzato da Charles Calello e poi da Joe Long nel 1965).

Tra il 1960 e il 1964 sono molto spesso in testa alle classifiche della rivista Cash Box con dei loro pezzi storici quali: Rag Doll che nel 1964 raggiunge la prima posizione nella Billboard Hot 100 per due settimane e la sesta in Germania, Walk Like A Man prima posizione nella Billboard Hot 100 per tre settimane nel 1963, Sherry che raggiunge la prima posizione nella Billboard Hot 100 per cinque settimane e la settima in Olanda nel 1962 e Big Girls Don't Cry che raggiunge la prima posizione nella Billboard Hot 100 per cinque settimane sempre nel 1962.[1][2][3][4][5]

Nel 1976 il singolo December, 1963 (Oh, What a Night) arriva primo nella Billboard Hot 100 per tre settimane, nel Regno Unito per due settimane ed in Canada, secondo in Nuova Zelanda, terzo nei Paesi Bassi ed in Australia e sesto in Norvegia.

Nel 1999 sono stati inseriti nella Vocal Group Hall of Fame.

Nel 2014 il regista Clint Eastwood ha realizzato un film sulla loro storia: Jersey Boys.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Randy Price, Cash Box Top Singles – 1960, Cashboxmagazine.com. URL consultato il 15 giugno 2014.
  2. ^ (EN) Randy Price, Cash Box Top Singles – 1961, Cashboxmagazine.com. URL consultato il 15 giugno 2014.
  3. ^ (EN) Randy Price, Cash Box Top Singles – 1962, Cashboxmagazine.com. URL consultato il 15 giugno 2014.
  4. ^ (EN) Randy Price, Cash Box Top Singles – 1963, Cashboxmagazine.com. URL consultato il 15 giugno 2014.
  5. ^ (EN) Randy Price, Cash Box Top Singles – 1964, Cashboxmagazine.com. URL consultato il 15 giugno 2014.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock