Stupid Dream

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stupid Dream
Porcupine Tree - Stupid Dream.jpg

Artista Porcupine Tree
Tipo album Studio
Pubblicazione Marzo 1999
Durata 59 min : 55 s
Dischi 1 CD (2 dischi in vinile)
Tracce 12
Genere Rock progressivo
Rock progressivo
Etichetta KScope (128132)
Snapper (CD SMACD813)
Produttore Steven Wilson
Registrazione No Man's Land, ottobre - dicembre 1998
Porcupine Tree - cronologia
Album precedente
(1997)
Album successivo
(2000)

Stupid Dream è il quinto album da studio dei Porcupine Tree, pubblicato nel 1999 dalla Kscope negli USA su CD e doppio vinile e dalla Snapper nel Regno Unito su CD.[1]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Lavoro che segna la svolta compositiva del progetto porcospino, orientandolo verso la forma canzone. "What could be a more stupid dream than wanting to make music and sell it?" racconta Wilson in un'intervista e con questo spirito scrive i testi del nuovo album. Grazie ai primi timidi successi in una dimensione live, la band comincia a farsi sentire al di fuori dei confini nazionali (unica parentesi precedente Roma che per prima li ha scoperti: vedi Coma Divine del 1997) e il cambio di etichetta, più internazionale, si giustifica come un processo di crescita inevitabile. Le interrogazioni di Steve su ciò che significa essere una pop star e la musica che si crea, erano state toccate in Dark Matter su Signify.

Con questo nuovo lavoro, già dalla copertina capiamo il sottile concept che aleggia tra le righe dei versi e i tratti granitici della musica che li accompagnano. Disco dal suono impeccabile, raggiunge vette memorabili con i brani: Don't Hate Me, Stop Swimming, Baby Dream in Cellophane. In Pure Narcotic si cita The Bends dei Radiohead. Il brano Tinto Brass (scritto slegato nei demo Tin to Brass) è un gioco di parole (stagno da "ottonare", in senso colloquiale qualcosa di poco valore da "sostanziare", da rendere importante, "brass" è parola che intende anche gli ottoni come strumenti a fiato) che cita il famoso regista italiano Tinto Brass ed è l'unico brano firmato da tutti e quattro i componenti del gruppo. Da questo album sono stati estratti tre singoli: Piano Lessons, Stranger by the Minute (che contiene il video del brano Piano Lessons ed è il primo video in assoluto dei PT), Pure Narcotic.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musica di Steven Wilson, eccetto dove viene specificato.

  1. Even Less - (Wilson) - 7:11
  2. Piano Lessons - (Wilson) - 4:21
  3. Stupid Dream - (Wilson) - 0:28
  4. Pure Narcotic - (Wilson) - 5:02
  5. Slave Called Shiver - (Wilson) - 4:41
  6. Don't Hate Me - (Wilson) - 8:30
  7. This is No Rehearsal - (Wilson) - 3:27
  8. Baby Dream in Cellophane - (Wilson) - 3:15
  9. Stranger By the Minute - (Wilson) - 4:31
  10. A Smart Kid - (Wilson) - 5:22
  11. Tinto Brass - (Wilson / Barbieri / Edwin / Maitland) - 6:17
  12. Stop Swimming - (Wilson) - 6:53

Nuova edizione del maggio 2006[modifica | modifica wikitesto]

CD + DVD[modifica | modifica wikitesto]

Edizione rimasterizzata ed estesa del Maggio 2006, Snapper (SMA CDDVDA913)

  • Il cofanetto, con un nuovo artwork di Lasse Hoile, contiene un CD rimasterizzato con un nuovo mix stereo, più un DVD che ripropone l'intero album in una versione ad alta risoluzione stereo a 24 bit e un nuovo mix in 5.1 con due brani aggiunti, precedentemente disponibili solo su singoli o edizioni limitate: Ambulance Chasing (già sul singolo Piano Lessons e sull'album Recordings), e Even Less versione estesa (la seconda parte già su singolo Stranger By the Minute, mentre la versione completa sull'album Recordings).
  • Da segnalare che questi due brani sono presenti sul DVD solo in versione 5.1, mentre la normale rimasterizzazione stereo si trova sull'edizione in vinile.

Come extra sono presenti tutti i testi e una galleria fotografica del periodo. Tutte le immagini interne, escluse le foto, sono di Lasse Hoile.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  • CD 1 (Nuovo stereo mix)

Testi e musica di Steven Wilson, eccetto dove viene specificato.

  1. Even Less - (Wilson) - 7:11
  2. Piano Lessons - (Wilson) - 4:21
  3. Stupid Dream - (Wilson) - 0:28
  4. Pure Narcotic - (Wilson) - 5:02
  5. Slave Called Shiver - (Wilson) - 4:41
  6. Don't Hate Me - (Wilson) - 8:30
  7. This is No Rehearsal - (Wilson) - 3:27
  8. Baby Dream in Cellophane - (Wilson) - 3:15
  9. Stranger By the Minute - (Wilson) - 4:31
  10. A Smart Kid - (Wilson) - 5:22
  11. Tinto Brass - (Wilson / Barbieri / Edwin / Maitland) - 6:17
  12. Stop Swimming - (Wilson) - 6:53
  • CD 2 DVD-A
  1. Even Less - (Wilson) - 7:11
  2. Piano Lessons - (Wilson) - 4:21
  3. Stupid Dream - (Wilson) - 0:28
  4. Pure Narcotic - (Wilson) - 5:02
  5. Slave Called Shiver - (Wilson) - 4:41
  6. Don't Hate Me - (Wilson) - 8:30
  7. This is No Rehearsal - (Wilson) - 3:27
  8. Baby Dream in Cellophane - (Wilson) - 3:15
  9. Stranger By the Minute - (Wilson) - 4:31
  10. A Smart Kid - (Wilson) - 5:22
  11. Tinto Brass - (Wilson / Barbieri / Edwin / Maitland) - 6:17
  12. Stop Swimming - (Wilson) - 6:53
  13. Ambulance Chasing - (Wilson / Barbieri / Edwin / Maitland) - 6:41
  14. Even Less - versione estesa - (Wilson) - 14:07

LP[modifica | modifica wikitesto]

Edizione rimasterizzata e estesa Maggio 2006, doppio LP, Gates of Dawn (GOD011)

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  • LATO 1
  1. Even Less - (Wilson) - 7:11
  2. Piano Lessons - (Wilson) - 4:21
  3. Stupid Dream - (Wilson) - 0:28
  4. Pure Narcotic - (Wilson) - 5:02
  5. Slave Called Shiver - (Wilson) - 4:41
  • LATO 2
  1. Don't Hate Me - (Wilson) - 8:30
  2. This is No Rehearsal - (Wilson) - 3:27
  3. Baby Dream in Cellophane - (Wilson) - 3:15
  4. Stranger By the Minute - (Wilson) - 4:31
  • LATO 3
  1. A Smart Kid - (Wilson) - 5:22
  2. Tinto Brass - (Wilson / Barbieri / Edwin / Maitland) - 6:17
  3. Stop Swimming - (Wilson) - 6:53
  • LATO 4
  1. Ambulance Chasing - (Wilson / Barbieri / Edwin / Maitland) - 6:41
  2. Even Less - versione estesa - (Wilson) - 14:07

Note generali[modifica | modifica wikitesto]

  • Brani suonati, registrati e mixati dai Porcupine Tree nello studio di registrazione No Man's Land, ottobre - dicembre 1998.
  • Responsabile Porcupine Tree: Richard Allen
  • Fotografia e grafica: Lasse Hoile
  • La versione surround 5.1 e 24 bit stereo masterizzate da Darcy Proper alla Sony Mastering, New York.[1]
  • Arrangiamento della parte orchestrale di Steven Wilson e Chris Thorpe[1]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Band[modifica | modifica wikitesto]

Ospiti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) scheda dell'album www.discogs.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo