Scott Travis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scott Travis
Fotografia di Scott Travis
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Heavy metal
Hard rock
Periodo di attività 1984 – in attività
Strumento Batteria
Gruppo attuale Racer X
Judas Priest
Gruppi precedenti Hawk
The Scream
Fight

Scott Travis (Norfolk, 6 settembre 1961) è un batterista heavy metal statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

I suoi batteristi preferiti sono John Bonham, Neil Peart e Cozy Powell ed iniziò la sua carriera musicale nel 1984 con gli Hawk, per poi entrare nei Racer X, gruppo Heavy metal capitanato dal chitarrista virtuoso Paul Gilbert, di cui è ancora il batterista.

Nel 1989 militò in una formazione heavy metal di Los Angeles, i The Scream di John Corabi (che poco dopo entrerà nei Mötley Crüe) e Juan Alderete e Bruce Bouillet dei Racer X. Tuttavia Travis rimase nel gruppo solo un anno, per poi essere sostituito da Walt Woodward III degli Shark Island.

Indubbiamente, la sua collaborazione più famosa è quella con la storica Heavy metal band dei Judas Priest, sostituendo, nel 1989 Dave Holland che abbandonò per motivi personali.

Il suo drumming eclettico diede un grande contributo per la nascita di Painkiller (1990), considerato uno dei dischi emblematici del metal e che vide il gruppo riscattarsi, dopo la pubblicazione di due album discutibili come Turbo (1986) e Ram It Down (1988).

Il potente intro di batteria dell'iniziale Painkiller è noto a tutti i metal fan (come, del resto, tutto il brano), ed anche nel resto dell' album dimostra doti sopra le righe. Dopo vari diverbi, il cantante Rob Halford se ne andò ed il batterista, pur rimanendo nei Judas Priest, decise di collaborare anche con il "Metal God", incidendo tre album con i Fight, la band da loro formata.

Nei Priest arrivò Ripper Owens, un cantante dalle indubbie doti canore che però non ricevette una buona accoglienza dai fan del gruppo, a causa di due album criticati come Jugulator (1997) e Demolition (2001), albums che videro i Judas Priest avvicinarsi a un genere metal molto pesante ma poco consono alle richieste dei fan.

Nonostante ciò, Travis mostrò sempre le sue grandi qualità batteristiche, specie in brani come Blood Stained e Cathedral Spires tratte da Jugulator e Machine Man e Hell Is Home da Demolition.

L'attività del batterista continua a gonfie vele e, assieme ai Judas Priest ritornati con Rob Halford, ha pubblicato l'ultimo disco Nostradamus (2008) e continua la sua collaborazione con i Racer X.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Con i Racer X[modifica | modifica sorgente]

Con i Judas Priest[modifica | modifica sorgente]

Con i Fight[modifica | modifica sorgente]

Partecipazioni[modifica | modifica sorgente]

Tribute album[modifica | modifica sorgente]