Schwarzlose

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maschinengewehr Patent Schwarzlose M.07/12
Una Schwarzlose su affusto antiaereo improvvisato risalente alla Grande Guerra
Una Schwarzlose su affusto antiaereo improvvisato risalente alla Grande Guerra
Tipo mitragliatrice pesante
Origine Austria-Ungheria Austria-Ungheria
Impiego
Utilizzatori vedi utilizzatori
Conflitti prima guerra mondiale
guerra sovietico-polacca
guerre balcaniche
guerra greco-turca
seconda guerra mondiale
Produzione
Progettista Andreas Wilhelm Schwarzlose
Date di produzione 1905 - 1939
Varianti MG M.07
MG M.07/12
MG-16
MG-16A
MG M.07/31
M08
M08/13
M08/15 (olandese 6,5 × 54 mm R)
Schwarzlose-Janeček vz.07/12/24 (Cecoslovacchia 7,92 × 57 mm Mauser)
Descrizione
Peso 41,4 kg (arma e treppiede)
Lunghezza 945 mm
Lunghezza canna 530 mm
Calibro 6,5 mm, 8 mm
Tipo munizioni 8 × 50 mmR Mannlicher
8 × 56 mm R
7,92 × 57 mm Mauser
6,5 × 54 mm R
Azionamento massa battente con ritardo a ginocchiello
Cadenza di tiro 400-580 colpi/minuto (M.07/12)
600-880 colpi/minuto (MG-16A)
Alimentazione Caricatore a nastro da 250 colpi

[senza fonte]

voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

La Maschinengewehr Patent Schwarzlose M.07/12 era la mitragliatrice pesante d'ordinanza dell'Imperial regio Esercito austro-ungarico durante la prima guerra mondiale. Fu anche impiegata, durante la seconda guerra mondiale dagli eserciti italiano, olandese, greco e ungherese.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La Schwarzlose M.07 era un'arma alimentata a nastro e raffreddata ad acqua progettata dal tedesco Andreas Wilhelm Schwarzlose. Era generalmente montata su un treppiede ed assomigliava alle mitragliatrici derivate dalla Maxim come la britannica Vickers e la tedesca Maxim MG'08 (Maschinengewehr 08). La Schwarzlose, però, aveva un progetto più semplice che prevedeva un insolito meccanismo a massa battente con ritardo a ginocchiello che conteneva una sola molla. Le varianti iniziali della M.07/12 avevano una cadenza di tiro di circa 400 colpi/minuto che fu poi incrementata a 580 colpi/minuto durante la prima guerra mondiale utilizzando una molla più forte. Il proiettile veniva lubrificato con una piccola quantità di olio prima di essere inserito nella camera di sparo. Era un'arma robusta ed affidabile ed era impiegata come arma per la fanteria.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

La Schwarzlose conobbe un moderato successo commerciale negli anni precedenti la prima guerra mondiale. Oltre all'esercito austro-ungarico (che impiegava la versione calibro 8 mm), fu adottata dalla Grecia (calibro 6.5 mm) e dall'Olanda (calibro 6.5 mm). Esemplari di preda bellica furono anche usati dalla Russia e dal Regno d'Italia, dove furono assegnate alle truppe coloniali del Regio Esercito. Dopo la prima guerra mondiale fu impiegata dalle varie nazioni nate dalla disgregazione dell'Impero Austro-Ungarico. Nel corso della seconda guerra mondiale fu impiegata anche dalla Germania.

Impiego[modifica | modifica sorgente]

Sistema di chiusura a massa battente con ritardo a ginocchiello della MG M.07/12.

Nell'impiego terrestre la Schwarzlose era usata su treppiede ed era servita da almeno tre elementi: un capo squadra, un mitragliere (incaricato del trasporto dell'arma) e un addetto alle munizioni. Normalmente si aggiungeva anche un quarto elemento incaricato di trasportare il treppiede.

Esisteva anche una variante spalleggiabile. In questa configurazione, l'arma era dotata di un bipiede ripiegabile incernierato vicino alla volata della canna. Una piastra in legno munita di un attacco al centro, era trasportata a spalla. In configurazione di tiro, la piastra veniva appoggiata a terra e l'arma era incernierata sull'attacco al centro della piastra stessa.

Impiego come arma da fortezza[modifica | modifica sorgente]

La Schwarzlose fu anche impiegata come arma da postazioni fisse sia terrestri sia su navi. Dopo la prima guerra mondiale fu adottata dalla Cecoslovacchia che produsse la versione modificata Schwarzlose vz.07/24 nell'arsenale Janeček. Quando la Cecoslovacchia inizio la costruzione di fortificazioni lungo il confine con la Germania (dal 1935 al 1938) le postazioni leggere Tipo 36 e 37, erano armate con Schwarzlose vz.07/24.

Impiego aereo[modifica | modifica sorgente]

La Schwarzlose fu impiegata dalle Luftfahrtruppen austro-ungariche come arma da aereo, un ruolo in cui non eccelse. Essa era impiegata sia per il tiro in avanti sia nella postazione difensiva degli aerei, in cui era montata su un sostegno ad anello. Per il tiro in avanti, essa sparava attraverso l'elica (come la maggior parte dei caccia dell'epoca) con cui era sincronizzata. La sincronizzazione, tuttavia, non era perfetta e questo costrinse ad adottare dei proiettili dotati di uno speciale propellente che permetteva al pilota di capire se i proiettili stavano colpendo l'elica.

Nel 1916 la camicia dell'acqua di raffreddamento fu rimossa e l'arma risultante fu designata Schwarzlose MG-16 e MG-16A quando fu adottata una molla di richiamo più forte (per ottenere la cadenza di tiro di 880 colpi/minuto).

Dopo la prima guerra mondiale, la Schwarzlose fu impiegata anche da Aeronautiche di paesi orientali. Il maggiore utilizzatore fu la Polonia che acquisì numerosi esemplari dai surplus Austro-Ungarici per impiegarli nella guerra Polacco-Bolscevica.

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Galleria di immagini[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]