Bipiede

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mitragliatrice di squadra FN Minimi con il bipode esteso.

Il bipode o bipiede è un supporto a due bracci spesso montato sotto la canna di un fucile (sia di precisione sia mitragliatore) per fornire al soldato che utilizza l'arma una migliore stabilità e precisione del tiro, effettuato in posizione prona. Il supporto consente di appoggiare l'arma direttamente sul terreno o su altre superfici polverose, quali muri o rialzi, riducendo il rischio di entrata di corpi estranei nella canna o nei meccanismi di sparo, che renderebbero l'arma inutilizzabile.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Inventato in Italia nel 1918 dal tenente colonnello Bassi,permette all'arma si essere utilizzata in ogni ambito, sia boschivo sia urbano. Utilizzato principalmente sui fucili di precisione, il bipiede è senza alcun dubbio un utile appoggio quando si è in mira. La prima arma ad essere stata prodotta in serie con bipiede incorporato fu la pistola mitragliatrice Fiat 15 (conosciuta come Villar Perosa) la prima pistola-mitragliatrice mai adottata da un esercito. Il bipiede può anche utilizzato come supporto per mitragliatrici leggere o fucili d'assalto.