7,65 × 17 mm Browning

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
7,65 x 17 mm Browning
7.65x17 mm Browning ReconTanto.jpg
Due cartucce 7.65 mm. Browning: con palla standard (a sinistra) e rivestita di nickel (a destra)
Descrizione
Tipo cartuccia da pistola
Origine Belgio Belgio
In servizio dal 1899
Storia
Progettista John Browning
Data progettazione 1897
Produttore Fabrique Nationale
Specifiche tecniche
Diametro proiettile 7,8 mm
Diametro base 8,50 mm
Diametro fondello 9-9,09 mm
Lunghezza bossolo 16,90-17,28 mm
Lunghezza cartuccia 24,75-26,16 mm

[senza fonte]

voci di munizioni presenti su Wikipedia

La .32 ACP o 7.65 mm Browning è una cartuccia per pistola semiautomatica.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Adotta un bossolo semi-rimmed e monta una palla da 308 millesimi di pollice da 71 o da 60 grani, con velocità iniziale di 270m/s per la più pesante e 295m/s per l'altra. Per questa cartuccia sono stati progettati anche alcuni mitra, per esempio il CZ Skorpion. È caratterizzata da un buon livello di penetrazione ma da un rinculo modesto che ne permette l'uso in armi a chiusura a massa (attuata cioè solo dall'inerzia dell'otturatore e dalla spinta della sua molla) piccole, facilmente tascabili e semplici nella costruzione meccanica.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Inizia al principio del secolo la commercializzazione di questa cartuccia studiata in Belgio da John Browning nel 1897 per conto della FN Herstal e utilizzata per la prima volta per la pistola FN browning Mod. 1900. Conosciuta negli Stati Uniti come .32 ACP (Automatic Colt Pistol) per essere stata adottata nel 1903 dalla Colt per la sua pistola Pocket Model, ha avuto una grandissima diffusione in tutto il mondo sia presso le forze di Polizia sia nel mercato civile. Destinata a pistole semiautomatiche di piccole dimensioni è stata talora considerato calibro sussidiario della 9 mm Parabellum nell'impiego militare, preferita da moltissimi ufficiali di tutti gli eserciti europei per l'armamento personale. La 7,65 Browning ha bossolo semiflangiato, diritto, in ottone o acciaio laccato, con palla in piombo di forma ogivale incamiciata in acciaio ramato o ottone e dotata di innesco piccolo da fucile tipo berdan o Boxer. Con un'arma (mitra M.A.S.) in questo calibro (ma nella versione "francese" detta anche "7,65 mm lungo"), secondo la versione fornita dal partigiano Walter Audisio, furono uccisi Benito Mussolini e Claretta Petacci.

Alcune armi che usano il calibro[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Cadiou R., Alphonse R., Armi da Fuoco, Mondadori, 1978
  • Hogg I. Il Grande Libro delle Pistole di Tutto il Mondo, De Vecchi, 1978
guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra