Rubus chamaemorus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Camemoro
Lampone artico
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Rosales
Famiglia Rosaceae
Genere Rubus
Specie R. chamaemorus
Nomenclatura binomiale
Rubus chamaemorus
L.

Il camemoro (Rubus chamaemorus L.) è una pianta erbacea della famiglia delle Rosaceae diffusa nelle regioni artiche.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Ha foglie alterne lungamente picciolate e pentalobate, fiori bianchi a cinque petali, frutti arancioni composti da piccole drupe carnose (drupeole) addensate e saldate al ricettacolo (more), dal sapore acidulo.

Contengono molta vitamina C e oligoelementi.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il termine chamaemorus, e quindi anche l'analogo "camemoro", derivano dal greco chamai, letteralmente "a terra", e per estensione "piccolo", "nano", e dal latino morus che significa "gelso": la pianta assomiglia infatti ad un gelso in miniatura.

Sinonimi internazionali[modifica | modifica sorgente]

Rubus chamaemorus
  • Canadese: plaquebiere, chicoutai (in Québec), bakeapple (in Newfoundland)
  • Danese: multebær
  • Finlandese: lakka, muurain, suomuurain, hilla, lintti, valokki
  • Inglese: cloudberry
  • Norvegese: molter, multer
  • Svedese: hjortron, multebär, myrbär, snåtterblomma, solbär
  • Tedesco: Moltebeere, Multebeere, Multbeere, Torfbeere.
  • Spagnolo: camemoro artico, mora de los pantanos, mora de ronces
  • Catalan: romegueró de torbera
  • Russo: Moroshka (Морошка)

Numismatica[modifica | modifica sorgente]

Una piantina di camemoro con fiori e frutti, realizzata dal disegnatore Raimo Heino, è effigiata sulla moneta da due euro della Finlandia.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica