RocknRolla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
RocknRolla
RocknRolla.jpg
Una scena del film
Titolo originale RocknRolla
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Regno Unito
Anno 2008
Durata 114 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35 : 1
Genere azione, gangster, commedia
Regia Guy Ritchie
Soggetto Guy Ritchie
Sceneggiatura Guy Ritchie
Produttore Steve Clark-Hall, Susan Downey, Guy Ritchie, Joel Silver
Produttore esecutivo Navid McIlhargey, Steve Richards
Casa di produzione Warner Bros.
Fotografia David Higgs
Montaggio James Herbert
Effetti speciali David Harris, Graham Hills, Craig Leong
Musiche Steve Isles
Scenografia Richard Bridgland
Costumi Suzie Harman
Trucco Kirstin Chalmers, Waldo Mason, Laura Lilley
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

RocknRolla è un film del 2008 diretto e sceneggiato da Guy Ritchie. Tra i principali interpreti figurano Gerard Butler, Thandie Newton e Tom Wilkinson.

Il film è stato immesso nel circuito cinematografico del Regno Unito il 5 settembre 2008, in Italia è stato presentato al Festival Internazionale del Film di Roma 2008 nella sezione proiezioni speciali e distribuito nelle sale cinematografiche a partire dal 24 aprile 2009.

Trama[modifica | modifica sorgente]

I delinquenti Mumbles e OneTwo tentano di acquistare una proprietà immobiliare e per farlo chiedono un prestito a Lenny Cole, figura importante nella speculazione edilizia londinese. Egli concede loro il prestito, ma grazie al suo sistema di mazzette riesce a fare in modo che i due non ottengano le licenze a loro necessarie. In tale modo essi sono costretti a lasciare a Lenny la proprietà per saldare parte del debito, dovendogli però ancora pagare diverse migliaia di sterline.

Lenny comincia un affare con Yuri Omovich, miliardario russo, che promette di dargli 7 milioni di sterline in cambio di una licenza edilizia, e come segno di amicizia gli presta il suo quadro portafortuna fino ad affare concluso.

Stella, la contabile di Yuri, ingaggia Mumbles, OneTwo e Bob il Bello per rubare i 7 milioni promettendo loro la metà della cifra. Il colpo va a segno e così i tre possono saldare il debito con Lenny.

Nel frattempo qualcuno ruba il quadro fortunato di Yuri e Lenny incarica Archy, suo braccio destro, di recuperarlo. Grazie ai suoi informatori Archy scopre che il quadro è in mano a Johnny Quid, figliastro di Lenny, nonché rock star drogata che ha finto la propria morte.

Archy spiega che negli ultimi anni una spia non ancora identificata ha mandato moltissimi criminali in carcere, e l'ultima soffiata riguarda Bob il Bello, che è ormai rassegnato a passare 5 anni in carcere. Però grazie alla sua influenza, Archy riesce a far "perdere il fascicolo" e Bob rimane in libertà.

Nell'affare tra Yuri e Lenny cominciano a sorgere numerosi problemi: non avendo avuto i 7 milioni in tempo Lenny non ha potuto pagare l'Assessore, che quindi non può più dargli una licenza, e Yuri rivuole indietro il suo quadro. Volendo risolvere in fretta il problema dei soldi, Uri chiede a Stella, di cui è innamorato, di trasferire altri 7 milioni. Il braccio destro di Yuri, preoccupato per la sorte del denaro e non fidandosi di Stella, mette due uomini armati come scorta del denaro e ordina loro di pedinare Stella.

Stella invita OneTwo e i suoi amici a una festa a casa sua dove chiede loro di rubare anche questi 7 milioni. Intanto il marito gay di Stella, attratto da Bob, gli promette di dirgli il nome della spia, che lui conosce poiché è un avvocato penalista. Il colpo riesce e OneTwo consegna parte del denaro a Stella, facendosi però vedere dagli agenti russi che la seguono. Intanto due drogati rubano il quadro a Johnny e lo rivendono ad un amico di OneTwo, che glielo regala per fare colpo su Stella. Stella infatti si reca a casa di OneTwo, che le regala il quadro. Contemporaneamente Yuri, credendo che sia Lenny a rubargli i soldi, gli fa rompere la gamba, gli dice di aver corrotto l'assessore per ottenere la licenza e che quindi Lenny gli è inutile, inoltre pretende di riavere il suo dipinto. Nel frattempo gli informatori di Archy gli dicono che il dipinto è a casa di OneTwo.

Gli uomini del russo vanno a casa di OneTwo per torturarlo, ma Archy arriva in tempo e li uccide. Yuri va a casa di Stella per corteggiarla, ma dopo aver trovato il suo dipinto chiama il suo braccio destro per ucciderla. Dopo aver ritirato informazioni sulla spia anche Bobby e Mumbles vanno da OneTwo, dove vengono catturati. Infine anche Johnny si reca, insieme ai suoi vecchi manager, da Lenny. Lenny insulta il figlio e allora egli rivela che è stato il padre a fare la spia su tutti gli altri criminali, tra cui Archy. Bobby gli consegna la busta con le informazioni, busta intestata a uno pseudonimo che Archy aveva già letto in altre lettere di Lenny. Archy decide perciò di vendicarsi affogando Lenny, OneTwo e i suoi amici sono lasciati liberi, mentre Johnny e i due manager scappano.

Nel finale Archy va a prendere Johnny fuori dalla clinica dove è stato per disintossicarsi e gli porta in dono il quadro, che ha ottenuto dopo aver ucciso Yuri.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Lenny Cole (Tom Wilkinson). Lenny è un potente boss del crimine della vecchia scuola londinese, che è diventato ricco grazie alla speculazione edilizia.
  • Archy (Mark Strong). È il braccio destro di Lenny Cole, ed è il narratore del film.
  • Yuri Omovich (Karel Roden). Impresario russo che tenta di fare affari con Lenny. Il suo personaggio è basato sulla figura di Roman Abramovich.
  • Stella (Thandie Newton). La contabile di Yuri e amante di Mr. One Two.
  • Mr. One Two (Gerard Butler), Mumbles (Idris Elba) e Bob il bello (Tom Hardy). Tre criminali membri del "Mucchio selvaggio", che si guadagnano da vivere facendo piccoli colpi.
  • Roman (Jeremy Piven) e Mickey (Chris 'Ludacris' Bridges). I due agenti della rockstar Johnny Quid. Gestiscono diversi locali sotto la giurisdizione di Lenny.
  • Johnny Quid (Toby Kebbell). È una rockstar che si dà per morta, ed è il figliastro di Lenny.

Un conflitto di programmazione ha impedito al regista Guy Ritchie il casting dell'attore Jason Statham, che ha già partecipato ad altri tre film di Ritchie.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato annunciato nel maggio 2007 da Ritchie; che ha dichiarato sarebbero stati affrontati temi presenti in suoi precedenti film come Lock & Stock - Pazzi scatenati e Snatch - Lo strappo.[1]

Ritchie, ha avuto il ruolo di regista e sceneggiatore, e il suo partner lavorativo Joel Silver si è occupato di finanziare il progetto tramite il suo studio cinematografico, la Dark Castle Entertainment.[1]

La produzione ha avuto un processo molto rapido, il casting è stato avviato ai primi di giugno 2007, con le riprese programmate a Londra per il 19 dello stesso mese.[2]

Il tiepido successo riscosso dall'action movie, ha convinto Ritchie a programmare una trilogia, in cui sarebbe già in lista come antagonista Jason Statham (The One, Crank).[3][4]

Colonna sonora (edizione inglese)[modifica | modifica sorgente]

# Canzone Artista
1. People Ask the Question (dialogo) Mark Strong
2. I'm a Man Black Strobe
3. Have Love, Will Travel The Sonics
4. No School Like the Old School (dialogo) Artisti vari
5. Bankrobber The Clash
6. The Trip Kim Fowley
7. Slap Him! (dialogo) Artisti vari
8. Ruskies Steve Isles
9. Outlaw War
10. Waiting for a Train Flash and the Pan
11. Junkies (dialogo) Artisti vari
12. Rock & Roll Queen The Subways
13. The Gun Lou Reed
14. The Stomp The Hives
15. We Had Love The Scientists
16. Sausage & Beans (dialogo) Artisti vari
17. Mirror in the Bathroom The Beat
18. Funnel of Love Wanda Jackson
19. Such a Fool 22-20s
20. Dopilsya Ex Sektor Gaza
21. Negra Leono Miguelito Valdes

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Il dipinto di Yuri Omovich costituisce un esempio di McGuffin

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Borys Kit, Ritchie will rock caper pic, Hollywood Reporter, 14-05-2007. URL consultato l'11-09-2008 (archiviato dall'url originale il 2007-05-16).
  2. ^ Borys Kit, Five plugged in for Ritchie's 'RocknRolla', Hollywood Reporter, 26-06-2007. URL consultato l'11-09-2008 (archiviato dall'url originale il 2007-09-30).
  3. ^ Shawn Adler, BREAKING: Guy Ritchie Plans ‘RocknRolla’ Trilogy With Thandie Newton, Moviesblog MTV, 24-03-2008. URL consultato l'11-09-2008.
  4. ^ Peta Hellard, Hard luck story for Jason Statham, News.com, 18-10-2007. URL consultato l'11-09-2008.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema