Ponte di barche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Illustrazione di un ponte di barche

Un ponte di barche è un ponte che galleggia sull'acqua, formato principalmente da barche collegate l'una all'altra.

Generalmente ponti di questo tipo sono solamente temporanei, ma possono anche venire utilizzati per periodi più lunghi, dove non è conveniente andare a costruire un vero e proprio ponte a livello economico. Inoltre tali tipologie di ponti sono rimovibili per il passaggio di imbarcazioni, o anche facilmente spostabili.[1]. La particolarità ingegneristica del ponte è il fatto che quando il livello delle acque sale, anche il ponte sale con esso.

Torre d'Oglio, il ponte di barche del 1926

Furono molto utilizzati durante le guerre per attraversare i fiumi più facilmente. Spesso in questi casi i ponti di barche venivano distrutti una volta che le truppe erano passate, per non far passare altrettanto agevolmente il nemico. Potevano venire distrutti i ponti o semplicemente affondate le barche. Esempio di questo tipo di impiego fu durante la battaglia del Garigliano o la battaglia di Oudenaarde.

Ma questa tipologia di ponti fu utilizzata ancor prima nella storia, dapprima dai cinesi e successivamente dai greci e Persiani che costruirono un ponte di barche sull'Ellesponto e dai romani, che costruirono un ponte di barche anche sullo stretto di Messina come raccontato da Plinio il Vecchio.

Questa tipologia di ponte non è per nulla antiquata, infatti se ne costruiscono ancora oggi di nuovi, come ad esempio quello provvisorio sul Po sulla strada Piacenza-Lodi[2], o il già presente sul Ticino ancora oggi utilizzato per il collegamento stradale fra i comuni pavesi di Bereguardo e Zerbolò.

In Provincia di Venezia esistono ancora alcuni ponti di barche soggetti a pedaggio: il "ponte dei Salsi" nella frazione di Caposile in Comune di Musile di Piave[3] e il "passo per Fossalta" (costruito nel 1951) a Noventa di Piave[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Eddyburg.it - L'ultimo ponte di barche, custode delle acque basse
  2. ^ Il ponte di barche sul Po e' quasi pronto. Lombardia ed Emilia di nuovo unite. Ecco le foto
  3. ^ Resta il pedaggio per attraversare il ponte dei Salsi, La Nuova di Venezia, 8 febbraio 2012. URL consultato il 31 marzo 2014.
  4. ^ L' ultimo gabelliere del Piave: qui si paga come nel Medioevo, Repubblica, 4 agosto 2008. URL consultato il 31 marzo 2014.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]