Pixie Lott

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pixie Lott
Pixie Lott a Londra nel settembre 2011
Pixie Lott a Londra nel settembre 2011
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Genere Pop[1]
Rhythm and blues[1]
Dance pop[1]
Soul[1]
Periodo di attività 2007 – in attività
Etichetta Mercury, Interscope
Album pubblicati 3
Studio 3
Sito web

Pixie Lott, pseudonimo di Victoria Louise Lott (Londra, 12 gennaio 1991), è una cantautrice, attrice e ballerina inglese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Gli esordi[modifica | modifica sorgente]

Nata a Londra nel 1991, suo padre è un intermediario finanziario mentre sua madre è una casalinga, ed ha un fratello ed una sorella più grandi. Sua madre l'ha soprannominata "pixie" (in lingua inglese "folletto" o, per estensione, "pazzerello, un po' burlone") perché da piccola era una "bambina minuscola e graziosa" che assomigliava tanto ad una fata.[2][3] Pixie, dopo aver imparato a cantare presso il coro della sua parrocchia, a cinque anni è entrata nell’Italia Conti Associates Saturday School di Chislehurst, sobborgo meridionale londinese, da cui è passata alla sede principale dell'Italia Conti Academy of Theatre Arts a Londra. Quando era ancora studente ha debuttato al teatro del West End, il teatro professionistico londinese, con una parte nel musical “Chitty Chitty Bang Bang” di scena al London Palladium, ispirato all’omonimo film del 1968. Nello stesso periodo, ha esordito anche in televisione sulla BBC One, il primo canale pubblico britannico, con la parte di Luisa von Trapp in una versione televisiva del musical "The Sound of Music". A quattordici anni, nel 2005, ha fatto parte del coro scelto per la registrazione dell’opera lirica di Roger Waters "Ça ira". Il cantautore L. A. Reid, tre volte vincitore del Grammy Award e co-fondatore della casa di registrazione LaFace Records, notò Pixie dopo aver ascoltato una sua demo ed a quindici anni, nel 2006, la presentò alla casa di registrazione Island Def Jam Music Group che le assegnò un contratto discografico.

Il debutto, l'album Turn It Up e il successo planetario[modifica | modifica sorgente]

Pixie, nel 2009 ottenne un nuovo contratto dalla Mercury Records nel Regno Unito ed un altro dalla Interscope Records negli Stati Uniti d’America.

L'8 giugno 2009 ha pubblicato il suo singolo di debutto, Mama Do (Uh Oh, Uh Oh), che è entrato nella lista dei più venduti su iTunes Store e si è collocato al primo posto tra i singoli più venduti nel Regno Unito con oltre 50.000 copie scalando anche le classifiche di tutto il mondo. Il quotidiano britannico Daily Mail l’ha definita "la principessa del pop" e "la risposta britannica a Lady Gaga".[4][5] In un’intervista ad occasione di un’esibizione tenutasi presso lo "showroom" Fendi di Milano al sito web italiano Elle.it ha dichiarato di essere appassionata della musica di Stevie Wonder e di Mariah Carey, e ha dichiarato di scrivere autonomamente i testi delle sue canzoni.[5][6] Il 15 agosto è stata selezionata per cantare davanti a 15.000 persone all'MTV World Stage svoltosi in Malaysia, mentre il 5 settembre 2009 è stato pubblicato anche il secondo singolo Boys and Girls che ha raggiunto immediatamente la prima posizione in Regno Unito[7] e notevoli risultati nelle classifiche mondiali. A questo seguì l'album di debutto Turn It Up, pubblicato in tutto il mondo tra il 2009 e il 2010. L'album è certificato Oro nel Regno Unito con oltre 170,000 copie vendute.[8][9] Pixie Lott ha scritto anche il brano You Broke My Heart per Alexandra Burke, il pezzo Alone per le Girls Can't Catch, i due brani No Good for Me e Promises, Promises per l'olandese Lisa Hordijk e anche l'inedito Lonely per Anna Altieri, una delle concorrenti di Amici Di Maria De Filippi 2009. Ad ottobre ha cantato anche nel brano I Got Soul per War Child.

Il 23 novembre 2009 è uscito anche il terzo estratto Cry Me Out, accompagnato da un video girato a Cuba dal regista Jake Nava, mentre il singolo ha raggiunto la dodicesima posizione nella classifica britannica.[10] Nello stesso mese Pixie vinse agli MTV Europe Music Awards 2009 per la categoria Best UK & Ireland Act e venne nominata anche in Best Push Artist. Pixie ha dichiarato di avere grandi progetti per il 2010 tra cui un tour e la pubblicazione di nuovi singoli dall'album. A marzo 2010 venne pubblicato il quarto singolo, Gravity, che riscosse un buon successo raggiungendo la #20 in U.K e la #42 in Irlanda. A maggio incide il pezzo Live for the Moment per la colonna sonora del film StreetDance 3D e nell'estate estrae un quinto singolo: Turn It Up, con una single version leggermente differente da quella inclusa nell'album.[11] Il pezzo ha ottenuto un notevole successo, raggiungendo la #11 in Regno Unito e la #20 in Irlanda. Pixie ha lanciato anche un marchio d'abbigliamento chiamato "Lipsy" e ha inoltre interpretato il ruolo di "Judy" nel film commedia Fred: The Movie, uscito nelle sale americane il 18 settembre 2010.[12] A ottobre pubblica il singolo Broken Arrow, che anticipa la ri-edizione dell'album Turn It Up Louder. La ri-edizione contiene ben dieci brani inediti, tra cui un duetto con Jason Derülo intitolato Coming Home. Nel mese di novembre parte anche il suo primo tour per il Regno Unito: il The Crazy Cats Tour. Successivamente viene registrato anche un videoclip per il brano Can't Make This Over, che non ha visto però nessuna pubblicazione come singolo.

Il secondo album Young Foolish Happy[modifica | modifica sorgente]

Durante l'estate 2011 Pixie Lott annuncia ufficialmente di stare per tornare. Il 2 settembre 2011 viene pubblicato ufficialmente il primo singolo estratto dal secondo album della cantante: All About Tonight. Nonostante le sonorità molto differenti da quelle proposte precedentemente, il singolo si è rivelato un grande successo ed è arrivato alla #1 in Regno Unito e alla #9 in Irlanda.[13] Per anticipare l'album, il 4 novembre 2011 viene pubblicato un secondo singolo: What Do You Take Me For?, duetto con il rapper Pusha T. Il pezzo ottiene un buon successo entrando in top 10 nel Regno Unito.

Il secondo album di Pixie, Young Foolish Happy, viene pubblicato sotto etichetta Mercury Records l'11 novembre 2011 in Irlanda e il 14 novembre nel Regno Unito. In Italia la pubblicazione pare essere stata rimandata al 24 gennaio 2012[14]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia di Pixie Lott.

Album[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Anno Titolo Classifiche Album
UK
[15]
IRE
[16]
EU
[17][18]
AUS
[19][20]
BEL (FIA)
[21]
BEL (VAL)
[22]
NL
[23]
NZ
[24]
DEN
[25]
FRA
[26]
SWI
[27]
SWE
[28]
GER
[29]
SPA
[30]
AUT
[31]
2009 Mama Do (Uh Oh, Uh Oh) 1 13 5 55 22 30 15 19 8 10 34 27 37 23 47 Turn It Up
Boys and Girls 1 4 10 67 53 68 39
Cry Me Out 12 31 38 4 66 40
2010 Gravity 20 42 57
Turn It Up 11 20 40
Broken Arrow 12 30 40 Turn It Up Louder
2011 All About Tonight 1 10 Young Foolish Happy
What Do You Take Me For?[32] 10 9 20
2012 Kiss the Stars 8 8

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Attrice[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Premi e nomination[modifica | modifica sorgente]

Anno Premio Categoria Risultato
2009 MTV Europe Music Awards Best UK & Ireland Act Vinto
Best New Act Candidatura
Best Push Artist Vinto
The Variety Club Awards Breakthrough Talent Award[33] Vinto
Cosmopolitan Ultimate Women Ultimate Newcomer Vinto
Q Awards Breakthrough Artist Candidatura
MP3 Music Awards Best/ New/ Act Vinto
Virgin Media Music Awards[34] Best Newcomer Vinto
UK Festival Awards Festival Fitty of the year - Girls Candidatura
2010 Brit Awards Breakthrough Artist Candidatura
Female Solo Artist Candidatura
British Single ("Mama Do Uh Oh") Candidatura
Meteor Ireland Music Awards Best International Female Candidatura
BT Digital Music Awards[35] Best Female Artist Candidatura
Glamour Women of the Year Awards Sheer Infusion Newcomer Candidatura
NME Awards Hottest Woman Candidatura
2011 Virgin Media Music Awards Hottest Female Vinto

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) Pixie Lott in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ Pixie Lott Mama Do, video, testo e traduzione
  3. ^ Interviste: Pixie Lott | LoudVision
  4. ^ Britain's answer to Lady Gaga: Pixie Lott tops singles charts with body-baring stage outfit | Mail Online
  5. ^ a b 4 chiacchiere con Pixie Lott - Musica - Elle
  6. ^ Biografia di Pixie Lott – Scopri musica, video, concerti, statistiche e immagini su Last.fm
  7. ^ Boys and Girls su chartstats.com. URL consultato il 2 gennaio 2010.
  8. ^ Pixie Lott News: Turn It Up - Official Tracklisting
  9. ^ Pixie Lott | Pixie Lott Pictures | Pixie Lott Biography | Pixie Lott Gossip & More
  10. ^ Cry Me Out su chartstats.com. URL consultato il 2 gennaio 2010.
  11. ^ Pixie Lott wows LA as she films new video clip in tiny black dress | Mail Online
  12. ^ Singer Pixie Lott lands movie role - RTÉ Ten
  13. ^ Pixie Lott conquista la vetta della U.K. Singles Chart, quarta Collide
  14. ^ Pixie Lott - Young Foolish Happy - cd di Pixie Lott - - disco di Pixie Lott - IBS
  15. ^ ChartArchive - Pixie Lott
  16. ^ irishcharts.com - Discography Pixie Lott
  17. ^ Pixie Lott Chart History - European Hot 100 in billboard.com.
  18. ^ Bilbaord European Hot 100
  19. ^ Pandora
  20. ^ Pandora GOV
  21. ^ ultratop.be - Pixie Lott - Mama Do (Uh Oh, Uh Oh)
  22. ^ ultratop.be - Pixie Lott - Mama Do (Uh Oh, Uh Oh)
  23. ^ dutchcharts.nl - Pixie Lott - Mama Do (Uh Oh, Uh Oh)
  24. ^ charts.org.nz - Pixie Lott - Mama Do (Uh Oh, Uh Oh)
  25. ^ danishcharts.com - Pixie Lott - Cry Me Out
  26. ^ lescharts.com - Pixie Lott - Mama Do (Uh Oh, Uh Oh)
  27. ^ Pixie Lott - Cry Me Out - hitparade.ch
  28. ^ swedishcharts.com - Pixie Lott - Mama Do (Uh Oh, Uh Oh)
  29. ^ Die ganze Musik im Internet: Charts, News, Neuerscheinungen, Tickets, Genres, Genresuche, Genrelexikon, Künstler-Suche, Musik-Suche, Track-Suche, Ticket-Suche - musicline.de
  30. ^ spanishcharts.com - Pixie Lott - Cry Me Out
  31. ^ Pixie Lott - Mama Do (Uh Oh, Uh Oh) - austriancharts.at
  32. ^ ShuffleMe – Pixie Lott announces new single
  33. ^ McKellen wins Variety Club award, news.bbc.co.uk, 15 novembre 2009. URL consultato l'8 agosto 2010.
  34. ^ (EN) Best Newcomer – Pixie Lott in Virgin Media Music Awards 2009: The winners, Virgin Media, 2010. URL consultato il 23 luglio 2010.
  35. ^ 2010 BT Digital Music Awards, BT Group. URL consultato il 3 settembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 163579602 LCCN: no2010198225