Per amore, solo per amore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Per amore, solo per amore
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1993
Durata 113 min
Colore Colore
Audio sonoro
Genere religioso
Regia Giovanni Veronesi
Soggetto Giovanni Veronesi, Ugo Chiti, Pasquale Festa Campanile
Sceneggiatura Giovanni Veronesi, Ugo Chiti
Produttore Aurelio De Laurentiis
Produttore esecutivo Maurizio Amati
Casa di produzione Filmauro
Distribuzione (Italia) Filmauro
Fotografia Giuseppe Ruzzolini
Montaggio Nino Baragli
Musiche Nicola Piovani
Scenografia Enrico Fiorentini
Costumi Gabriella Pescucci
Interpreti e personaggi

Per amore, solo per amore è un film commedia a sfondo religioso del 1993 diretto da Giovanni Veronesi con Diego Abatantuono, Penélope Cruz e Stefania Sandrelli, tratto dall'omonimo libro di Pasquale Festa Campanile, premio Campiello nel 1984.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il falegname Giuseppe, scapolo attempato, frequentatore di vedove da consolare, assiduo cliente di bordelli e in apparenza non particolarmente religioso, si invaghisce della giovane Maria.

Nonostante la differenza di età e dopo varie peripezie, si sposano, nonostante Giuseppe scopra che Maria è incinta e non si sa di chi. Giuseppe lascia credere agli amici che sia stato lui ad ingravidare Maria per mettere i parenti di lei di fronte al fatto compiuto e consentire così alle nozze riparatrici.

Alla fine Giuseppe si convince del disegno divino che sta dietro alla gravidanza di Maria e confida al suo servo Socrates (Haber) che Dio "ha avuto coraggio a scegliere me, molto coraggio". Giuseppe si è ridotto a dormire per terra e si lamenta che gli fa male la schiena: fa così capire che quello con Maria è un matrimonio senza rapporti intimi.

Giuseppe si consola pensando che il bambino diventerà una persona famosa ed importante e che lui ha avuto un qualche ruolo in tutto questo. Giuseppe viene trovato morto nella scena finale, che si chiude con un commento del suo lavorante.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema